menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Volley - Lpr, successo al tie break con Ravenna - 1

Volley - Lpr, successo al tie break con Ravenna - 1

Volley - Lpr, successo al tie break con Ravenna

Per la prima volta l’Lpr si mostra con il suo vestito della festa, quello che indosserà per gran parte del campionato. Nell’amichevole con Ravenna in campo c’è Emanuel Kohut, reduce dall’Europeo, e...




Per la prima volta l’Lpr si mostra con il suo vestito della festa, quello che indosserà per gran parte del campionato. Nell’amichevole con Ravenna in campo c’è Emanuel Kohut, reduce dall’Europeo, e soprattutto John Gordon Perrin, scaraventato subito nel mezzo del gioco nonostante il jet lag e il lunghissimo viaggio. Il canadese fa la prima conoscenza con il pubblico piacentino alla serata di presentazione all’Altro Village, dove probabilmente a causa della lingua comprende poco o niente. Invece si fa capire, e bene, sul terreno di gioco: nonostante la stanchezza lascia subito intendere che il premio come miglior schiacciatore al Norceca è pienamente meritato. Valido in attacco, dove in un paio di occasioni passa addirittura sopra il muro avversario, attentissimo in difesa, si dimostra completo in ogni fondamentale. Logico che in questo momento sia, contrariamente ai compagni, in un ottimo stato di forma visto che la sua preparazione è stata incentrata agli appuntamenti con la nazionale, però l’impressione anche se parziale è davvero buona.
Per il resto Lpr e Ravenna mandano in scena il classico test precampionato, con qualche sprazzo di buon livello ma anche alcuni errori giustificabili solamente quando la stagione deve ancora iniziare e le squadre sono in costruzione. Giuliani per due set lascia in campo sempre la stessa formazione con Coscione in regia, Luburic opposto, Zlatanov e Perrin di banda e Manià libero. Si alternano solo i tre centrali: Kohut e Tencati in partenza, quindi trova spazio anche Patriarca. Papi viene utilizzato in seconda linea, ruolo che ricoprirà spessissimo anche in campionato, a conferma che a una settimana dal via il test viene ovviamente utilizzato come ultimo esame prima che i punti inizino a contare. La gara è equilibrata, anche se Piacenza rimane quasi sempre avanti e si aggiudica le prime due frazioni allo sprint, poi inizia qualche cambio, con Tavares prende il posto di Coscione in regia e Perrin che lascia spazio a Sedlacek. Ravenna prima accorcia le distanze e poi pareggia i conti portando la sfida al tie break, dove non c’è storia con l’Lpr che domina dal primo all’ultimo punto per il definitivo 3-2 (25-23, 25-23, 21-25, 22-25,15-11).
Mercoledì prossimo nuovo test questa volta in casa dei romagnoli, poi sarà campionato.

LPR VOLLEY – CMC ROMAGNA 3-2
(25-23, 25-23, 21-25, 22-25, 15-11)

Lpr Volley: Manià (L), Coscione, Kohut 15, Perrin 14, Papi, Sedlacek 1, Patriarca 5, Zlatanov 14, Luburic 27, Tencati 2, Tavares 1, Cottarelli. ALL.: Giuliani
CMC Romagna: Mengozzi 9, Ricci 5, Cavanna 2, Zappoli 8, Della Lunga 4, Polo 14, Koumentakis 15, Goi (L), Torres 24, Boswinkel 1, Bari (L), Perini. ALL.: Kantor

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento