Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Lpr Piacenza, sempre peggio: 0-3 con Latina

Finisce con i Lupi Biancorossi che dopo aver sostenuto la squadra per tutta la gara perdono la pazienza e sull’ultimo punto intonano il classico “Andate a lavorare”. Per una volta la formazione di Giuliani prende direttamente la via...

Un attacco di Zlatanov contro Latina

Finisce con i Lupi Biancorossi che dopo aver sostenuto la squadra per tutta la gara perdono la pazienza e sull’ultimo punto intonano il classico “Andate a lavorare”. Per una volta la formazione di Giuliani prende direttamente la via degli spogliatoi dove rimarrà fino a tarda serata: nessun saluto alla curva, nessun giocatore che si fermi per qualche foto con gli appassionati e per rispondere ai giornalisti. Peccato più che altro per i tifosi, perché arrivati a questo punto anche gli addetti ai lavori fanno fatica a trovare le domande e i giocatori a dire qualcosa che non sia scontato.

RETROMARCIA - Contro Latina l’Lpr avrebbe dovuto confermare i passi in avanti mostrati domenica scorsa contro Monza, invece ancora una volta arriva una retromarcia decisa. Vista l’annata perdere ci può anche stare, è il modo che continua a sorprendere. Lo specchio della stagione è il secondo set in cui i biancorossi avanti 20-15 subiscono la rimonta guidata dal servizio di Maruotti, crollano sotto un parziale di 10-2 e dicono addio alla possibilità di allungare la gara.

APPROCCIO - Incomprensibile è invece l’approccio alla partita. Non è possibile iniziare un set trovandosi sotto 8-2, così come diventa difficile capire perché ancora una volta Giuliani sia costretto a rivoluzionare la squadra già a metà della frazione iniziale. Ter Horst per l’ennesima volta parte nella zona delle riserve ma chiuderà con il miglior tabellino (insieme a Kohut), Tavares entra in campo dopo pochi scambi e dimostra di essere uno dei pochi che almeno ci mette grinta, entusiasmo e prova a non far cadere nemmeno un pallone.
Altra considerazione: ormai è stato dichiarato apertamente che l’obiettivo è portare la squadra a una condizione almeno decente in vista degli spareggi per la Challenge, puntando su un cambio di assetto con Perrin opposto ma chiamato anche a compiti di ricezione. Il canadese rimane in campo solo fino a metà del primo set e poi entra nel finale del secondo. E’ uno dei peggiori, questo è innegabile e lo conferma anche un pessimo 14 per cento in attacco, ma se il traguardo sono i play off per l’Europa perché non ripresentarlo dopo un periodo di riposo? A meno che non ci fosse qualche problema fisico di cui però a fine gara nessuno parla.

SBANDO - L’impressione è quella di una squadra allo sbando, tanto che in più di un’occasione i giocatori si guardano alla ricerca della posizione giusta da tenere in campo per evitare il fallo di posizione. Gli aspetti positivi? Da salvare è la grinta con cui entra in campo Tavares, la sua voglia di dare una mano ai compagni e l’intenzione di non arrendersi mai, oltre alla buona prova di Kohut, non solo in attacco ma finalmente anche al servizio. Per il resto c’è pochissimo da salvare e purtroppo anche il futuro non sembra offrire spiragli positivi.

PIACENZA – LATINA 0-3
(15-25, 22-25, 20-25)
LPR PIACENZA: Zlatanov 6, Coscione, Kohut 11, Papi 7, Tencati 6, Perrin 1; Lampariello (L), Ter Horst 11, Tavares 1. Ne: Sedlacek, Patriarca, Luburic e Cottarelli. All. Giuliani
NINFA LATINA: Sottile, Maruotti 13, Rossi 6, Hirsch 5, Sket 15, Yosifov 8; Romiti (L), Pavlov 8, Tailli. Ne: Krumins, Mattei, Ferenciac. All. Placì
ARBITRI: Frapiccini e Sobrero
NOTE: Spettatori 1800, incasso 13000. Durata set: 22’, 29’, 24’; tot. 75’

La gara punto a punto
Aggiornamento - Papi mette a terra il meno 2 Piacenza: 15-17, poi l'ace di Tavares riporta l'Lpr in partita con il 16-17 e Maruotti manda out il diagonale del 17 pari. Poi arrivano l'errore in battuta di Tavares e quello in palleggio di Tencati. Latina guadagna un break che difende fino al 25-20.

Aggiornamento - Difficile ripartire dopo la sconfitta nel secondo set, Piacenza ci riesce e con Papi trova anche il vantaggio 8-7. Ma quando Ter Horst manda out il servizio Latina è già avanti 12-11. Quando Maruotti trova il diagonale del 15-12 Giuliani ferma il gioco

Aggiornamento - Ancora Pavlov mette a terra il 22-21 Latina ma Perrin pareggia. Poi diventa protagonista Sket che trova il 24-22 quindi una doppia in palleggio di Papi vale il 25-22 Latina

Aggiornamento - Piacenza guadagna un discreto vantaggio, ma Latina recupera con due attacchi consecutivi che riportano gli ospiti a meno 2: 18-20. Ancora Pavlov per il 19-20 poi Perrin, appena entrato, commette il fallo di invasione del 20 pari e Sket firma il vantaggio dopo una ricezione errata di Lampariello

Aggiornamento - Anche Latina ci mette del suo, Sket manda fuori l'attacco e Piacenza conduce 14-11. Papi trova il mani e fuori del 17-14 e Ter Horst allunga nuovamente in diagonale: 18-14

Aggiornamento - Giuliani anche nel secondo set lascia in campo Ter Horst e Coscione e in partenza la sfida è equilibrata: Tencati ferma Maruotti e il punteggio è 8-8. Tavares è scatenato, difende tutto e quando ter Horst trova il mani e fuori Piacenza è avanti 11-9, poi Kohut porta le squadre allo stop tecnico con i biancorossi avanti 12-11

Aggiornamento - E' una Piacenza inguardabile, Ter Horst subisce il muro del 17-8 Latine e Giuliani ferma nuovamente il gioco. Non serve a niente. Lampariello difende una palla che probabilmente sarebbe finita fuori e Latina trova il 20-11. Chiude un attacco out di Ter Horst: 25-15 Latina

Aggiornamento - L'avvio di Piacenza è da incubo: solo Papi trova il punto giocando sul muro, per il resto Latina mette a terra la palla senza problemi e sul 5-1 Giuliani ferma già il gioco. Sul 7-1 Latina dentro Ter Horst per Perrin e quando gli ospiti trovano il 10-3 spazio anche a Tavares per Coscione. Non serve. allo stop tecnico la Ninfa è avanti 12-3

Aggiornamento - Giuliani propone la novità di Kohut titolare rispetto alla formazione delle ultime settimane. Giocano Coscione in regia, Perrin opposto, Kohut e Tencati al centro, Papi e Zlatanov di banda con Lampariello libero

Lpr in campo al PalaBanca per il posticipo della nona giornata di ritorno di Superlega contro Latina. La formazione di Giuliani cerca un risultato positivo sia per la classifica sia, soprattutto, per il morale. L'obiettivo è quello di provare a muovere la graduatoria in vista dei play off di Challenge.
Dalle 20.30 segui la diretta su www.sportpiacenza.it
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento