Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Lpr crolla nel finale, sorride solo la Lube

A distanza di una settimana Piacenza replica più o meno quanto mostrato contro Perugia. Parte bene, nel primo set resta aggrappata agli avversari a lungo, arriva anche a condurre 19-18 prima di cedere sotto i colpi degli avversari. Ancora più...

Aimone Alletti in attacco. Il centrale ha chiuso con un eccellente 88 per cento a rete
A distanza di una settimana Piacenza replica più o meno quanto mostrato contro Perugia. Parte bene, nel primo set resta aggrappata agli avversari a lungo, arriva anche a condurre 19-18 prima di cedere sotto i colpi degli avversari. Ancora più equilibrata la seconda frazione, dove l’Lpr arriva per prima a 20, avrebbe anche l’occasione per il doppio vantaggio non sfruttata, poi ai vantaggi sorride la Lube nonostante un ottimo Alletti che chiude la gara con un eccellente 88 per cento in attacco. A questo punto i biancorossi sono vittima di un black out totale; non rimane nemmeno una luce fioca in casa di Piacenza, che crolla in maniera clamorosa e regala a Macerata un 25-9 imbarazzante.

La Lube festeggia e deve farlo sudando praticamente solo un set (il secondo) e nella prima parte di quello iniziale. Resta da capire se il parziale di 7-1 sul rettilineo finale della prima frazione e il pessimo 25-9 dell’ultimo siano la faccia della stessa medaglia e soprattutto la replica di quanto mostrato otto giorni fa al PalaBanca contro Perugia. Perché se così fosse bisognerebbe immediatamente trovare la soluzione adatta e cambiare subito rotta, per evitare di rivivere incubi troppo con cui troppo spesso i biancorossi hanno dovuto convivere nel passato recente.

L’analisi ovviamente deve tenere conto del valore degli avversari: Perugia e Macerata (o più esattamente Civitanova) sono formazioni superiori a Piacenza e questo già si sapeva alla vigilia. Però è anche storicamente provato che in avvio di stagione è più semplice programmare e poi mettere in pratica delle sorprese puntando a fare lo sgambetto alle formazioni più accreditate. Difficile uscire dal campo della Lube con un successo, però nelle altre sfide di giornata Padova ha dimostrato di poter tenere botta a Perugia vincendo il primo set e perdendo 27-25 il secondo, Milano è stato sconfitto 3-1 da Modena arrivando però a 23 nel quarto parziale, dunque a un paio di palloni dal tie break.

L’ultima considerazione è lasciata in fondo per scelta e non per dimenticanza: ancora una volta l’Lpr è scesa in campo con una valanga di cerotti. Parodi schierato da libero (per consentire a Papi di entrare per gli schiacciatori in caso di necessità) e comunque capace di reggere in ricezione, Yosifov in distinta ma inutilizzabile, Marshall ancora in tribuna, Hernandez e Hierrezuelo non al top. Le giustificazioni ci sarebbero e belle grandi, ma in questo momento della stagione è vietato utilizzarle. Nessuno chiede di tornare da Civitanova con i tre punti, però l’Lpr ha il dovere di lottare fino all’ultimo pallone. Lo chiedeva il tecnico in precampionato, lo ribadivano i giocatori prima di iniziare la stagione, adesso è arrivato il momento di metterlo in pratica.

CUCINE LUBE CIVITANOVA - LPR PIACENZA 3-0
(25-20, 27-25, 25-9)
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 16, Candellaro 12, Pesaresi (L), Kaliberda 6, Juantorena 11, Stankovic 9, Christenson 2, Grebennikov. Non entrati Casadei, Kovar, Cester, Corvetta, Cebulj. All. Blengini
LPR PIACENZA: Parodi (L), Alletti 7, Papi, Zlatanov 7, Tencati 3, Hierrezuelo, Hernandez Ramos 14, Clevenot 4, Cottarelli. Non entrati Manià, Tzioumakas, Yosifov. All. Giuliani
ARBITRI: Saltalippi, Vagni
NOTE - Spettatori 3311, incasso 33496, durata set: 26', 34', 18'; tot: 78'.

La gara punto a punto
Aggiornamento - Ace su Papi e la Lube trova il 23-9, poi una finta di Christenson vale l'imbarazzante 25-9 del terzo set che chiude la tara a favore dei padroni di casa.

Aggiornamento - L'Lpr prova a rendere accettabile il parziale: Hernandez attacca un paio di ottimi palloni ma poi manda fuori il 17-9 e subisce il muro di Stankovic per il 20-9 Lube

Aggiornamento - Piacenza accusa pesantemente la sconfitta di un secondo set combattutissimo e la Lube vola 7-2, poi Stankovic trova il muro dell'8-2 su Zlatanov e la pipe di Juantorena consegna l'11-3 ai padroni di casa

Aggiornamento - Grebennikov entra al servizio e lo sbaglia: 23-22 a Piacenza. Sbaglia anche Hernandez il 23-23. Juantorena trova il primo set point, poi la Lube manda out il servizio. Alletti firma il 25-25, Juantorena chiude al terzo set point con la pipe del 27-25

Aggiornamento - Piacenza arriva per prima a 20, ma un muro su Hernandez vale la parità, poi ancora il cubano trova il mani e fuori del 21-20. L'Lpr ha l'occasione per il doppio vantaggio, ma al termine di un'azione infinita Juantorena pareggia a 21

Aggiornamento - Il secondo set non trova ancora un padrone: la Lube prova a mettere avanti la testa, ma Zlatanov trova il muro del 13 pari. Poi un Alletti eccellente in attacco trova il 18-17 Piacenza, Hernandez replica per il 19-17

Aggiornamento - Equilibrato anche l'inizio della seconda frazione, poi Hernandez trova un varco nel muro avversario mettendo a terra il difficile pallone dell'8-8

Aggiornamento - Piacenza arriva anche a condurre 19-18, poi un muro su Hernandez e una veloce bassa giocata da Hierrezuelo, sommate a un ace di Candellaro, consegnano il 21-19 alla Lube. Muro su Hernandez e i padroni di casa volano 23-20 per poi chiudere con l'ace su Zlatanov del 25-20

Aggiornamento - La Lube prova a scappare, ma un muro di Zlatanov, l'ace di Hernandez e l'errore di Stankovic in attacco consegnano il 13-13 ai biancorossi

Aggiornamento - Avvio molto equilibrato: la Lube gioca con grande facilità in attacco, ma l'ace di Zlatanov e l'attacco di Hernandez valgono il 7-7

Aggiornamento - Ancora fase di riscaldamento, ma già si capisce che la maglia del libero sarà sulle spalle di Parodi. inizia la gara e giocano Hierrezuelo-Hernandez, Alletti e Tencati al centro, Zlatanov e Clevenot di banda con Parodi libero. Anche Yosifov non ce la fa

Squadre in campo a Civitanova, dove l'Lpr affronta i padroni di casa della Lube. Gara difficile per i biancorossi, reduci dalla sconfitta con Perugia e ancora alle prese con problemi di infermeria
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Piacenza - Se ne va la "voce" che ci scaldava il cuore allo stadio, ci lascia il mitico Pio Bosini

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento