Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Lpr, con Ravenna c'è un solo risultato

Inutile adesso parlare di crescita, gioco e amalgama: contro Ravenna l’Lpr deve avere in testa solamente la vittoria. Come arriva conta poco, può essere al termine di una gara sofferta o di una passeggiata, l’unica cosa certa è che i...

Loris Manià in ricezione

Inutile adesso parlare di crescita, gioco e amalgama: contro Ravenna l’Lpr deve avere in testa solamente la vittoria. Come arriva conta poco, può essere al termine di una gara sofferta o di una passeggiata, l’unica cosa certa è che i biancorossi devono uscire dal campo con i tre punti in tasca. Che la qualificazione alla Coppa Italia (riservata alle prime otto al termine dell’andata) passasse dalle gare casalinghe si sapeva dal giorno in cui a Bologna si era alzato il velo sul nuovo campionato; la sconfitta con Padova, che solo a Piacenza è riuscita a muovere la propria classifica, ha evidenziato ulteriormente quanto sia importante non perdere terreno negli incontri del PalaBanca.

FUTURO - La Cmc ha una lunghezza in più della formazione di Giuliani e proprio i prossimi due confronti casalinghi con i romagnoli e Monza faranno capire se davvero l’Lpr avrà buone possibilità di entrare nelle prime otto al termine della fase ascendente del torneo. Ravenna ha avuto un cammino simile a quello degli emiliani: una sola gara vinta (proprio con Monza) e quattro sconfitte, di cui tre arrivate contro le corazzate Civitanova, Perugia e Trento. In amichevole, poco prima che iniziasse la Superlega, i biancorossi hanno superato due volte gli avversari, ma domenica in palio ci saranno punti veri e la gara non sarà uno dei tanti esperimenti precampionato in cui il risultato non conta nulla.

SUPERIORI - «Siamo reduci da quattro sconfitte consecutive - spiega Loris Manià, libero biancorosso - e non possiamo permetterci ulteriori passi falsi. Con Ravenna bisogna vincere e dobbiamo dimostrare di essere superiori».
Anche se in Superlega non esistono gare semplici e ogni confronto presenta delle difficoltà: «Se partiamo convinti di avere già battuto i nostri avversari è la volta buona che finisce male. Tutto gli incontri quest’anno sono equilibrati e l’attenzione deve essere sempre al massimo».
La gara di Verona ha detto che Piacenza è in crescita rispetto alla pessima prova contro Trento. Ma quale dovrà essere il segreto dell’Lpr per vincere l’incontro di domenica? La ricetta di Manià è molto semplice: «Dovremo fare tutto bene, giocare come sappiamo e soprattutto mettere in campo la pallavolo che mostriamo in allenamento».
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Piacenza - Se ne va la "voce" che ci scaldava il cuore allo stadio, ci lascia il mitico Pio Bosini

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento