Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Lpr, adesso è vietato rallentare

Prima regola: non guardare la classifica. Vero che Sora (si gioca martedì alle 18.00) in graduatoria ha alle spalle solamente una Latina in grande difficoltà in questo inizio di stagione, ma è altrettanto innegabile che come spesso capita alle...

Fernando Hernandez è secondo nella classifica dei bomber e ha giocato una gara in meno del capoclassifica Sabbi
Prima regola: non guardare la classifica. Vero che Sora (si gioca martedì alle 18.00) in graduatoria ha alle spalle solamente una Latina in grande difficoltà in questo inizio di stagione, ma è altrettanto innegabile che come spesso capita alle neopromosse il cammino iniziale non è stato certamente dei più semplici. La formazione di Bruno Bagnoli ha affrontato nell’ordine Modena, Trento, Perugia e Civitanova (vincendo un solo set), superando poi con un netto 3-0 Monza nell’unico incontro abbordabile prima di soccombere nuovamente in casa di Verona. Difficile dunque capire dai punti conquistati fino a questo momento se per Piacenza sarà una gara semplice; certo che i biancorossi nel confronto andato in scena domenica con Milano, a quarantotto ore dal turno infrasettimanale in casa dei laziali, non hanno certo mostrato di attraversare un periodo brillante.

UNA SERIE CHE MANCAVA DA DUE ANNI E MEZZO
Lpr ancora opaca, almeno a tratti, però non bisogna dimenticare un dato importante: erano oltre due anni e mezzo che i biancorossi non conquistavano un filotto di tre vittorie consecutive (nel marzo 2014 si interruppe una serie interminabile di 11 successi di fila) e dunque in questa fase della stagione è positivo anche solamente il risultato. Per il bel gioco c’è tempo e visti i periodi di vacche magre degli ultimi anni i sei punti ottenuti nelle ultime tre gare sono un primo traguardo da tenere ben stretto.
Adesso però bisogna cambiare marcia, Piacenza negli ultimi confronti ha fatto capire che il carattere è la qualità migliore e non è un caso che abbia vinto tutti e tre i tie break giocati, in due occasioni annullando anche dei match point. Però ora si chiede un passo in avanti e soprattutto una maggiore continuità in tema di gioco. L’inserimento di Marshall, dopo l’ultima fase di precampionato e le prime due gare di Superlega giocate senza il cubano, ha costretto Giuliani a rivedere l’assetto e il continuo dentro-fuori di Yosifov non permette al bulgaro di trovare il ritmo giusto. Ma è una situazione a cui abituarsi presto, perché durerà fino al termine del campionato, dunque Piacenza ha l’obbligo di imparare a conviverci il prima possibile.

ATTENZIONE A MISKEVICH
In casa Sora il terminale offensivo più importante è sicuramente il bielorusso Radzivon Miskevich, alla sua prima stagione in Italia e già entrato nella graduatoria dei 10 migliori marcatori del campionato. Occhio particolare all’opposto, che nelle ultime tre gare ha sempre superato i 15 punti toccando i 23 palloni a terra nell’ultima sfida a Verona. Ma la potenza di fuoco dell’Lpr è ben superiore e ci sono tutti i presupposti per proseguire la serie positiva iniziata tre giornate fa con il tie break vincente contro la Calzedonia.
Giuliani, salvo sorprese dell’ultima ora, dovrebbe mandare in campo almeno in avvio la squadra che ha iniziato l’incontro di domenica con Milano: Hierrezuelo-Hernandez, Alletti e Tencati al centro, Marshall e Clevenot di banda con Manià libero. Ovviamente nell’arco della gara spazio a Yosifov, che però potrà essere utilizzato con l’inserimento di un altro italiano: Papi e Parodi sono i più indicati soprattutto per le qualità nel giro di seconda linea, ma a disposizione c’è anche capitan Zlatanov.
Martedì dalle 18.00 segui la diretta su www.sportpiacenza.it
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento