rotate-mobile
Volley A1 maschile

Volley - Le Roux: «Sono pronto a lavorare tanto»

Probabile che Kevin Le Roux si sia sentito a casa durante la sua presentazione. Il ritrovo è all’Auchan, catena transalpina che torna a sostenere il Copra Elior dopo qualche anno di pausa, il direttore Patrice Rolli è francese e...


Probabile che Kevin Le Roux si sia sentito a casa durante la sua presentazione. Il ritrovo è all’Auchan, catena transalpina che torna a sostenere il Copra Elior dopo qualche anno di pausa, il direttore Patrice Rolli è francese e precisa subito che nelle sue esperienze a Sete e Montpellier è stato sempre vicino allo sport, volley e rugby in particolare.
Le Roux si abbassa ogni volta che deve superare un ostacolo: i suoi 209 centimetri lo rendono il giocatore più alto della rosa e la sua duttilità sarà un’arma importante per Monti. Centrale con la nazionale francese, opposto nel club: il tecnico biancorosso aveva annunciato che sarebbe stato il vice di Luca Vettori, ma nel giorno della presentazione i dirigenti si affrettano a precisare che potrà ricoprire entrambi i ruoli, così come Fei.

IMPARARE - «La prima impressione di Piacenza - racconta Le Roux - è molto positiva. La città mi piace, anche se non ho ancora il numero di telefono italiano e questo mi provoca qualche difficoltà. In squadra ho trovato gente esperta dalla quale potrò solamente imparare, la rosa è di ottimo livello, c’è la possibilità di ottenere buoni risultati sia in Champions sia in campionato. Da parte mia sono pronto a lavorare tanto».
Centrale o opposto per lui non fa differenza: «Ho giocato di più al centro, dunque è in posto tre che mi sento più sicuro, ma non ci sono problemi anche quando vengo schierato in diagonale al palleggiatore».

ESPERIENZA - L’importante è continuare a crescere (tecnicamente e tatticamente, perché fisicamente è molto difficile) come sta facendo la sua Francia. «All’Europeo ci siamo fermati ai quarti di fronte alla Russia, che poi ha vinto la competizione, ma in estate a più riprese abbiamo dimostrato di potercela giocare alla pari con l’Italia, almeno in amichevole. Nelle gare ufficiali facciamo un po’ più fatica, forse perché ci manca un pizzico di esperienza».

VALORI - A Rolli e Molinaroli è toccato il compito di illustrare la partnership fra Copra Elior e Auchan. «Per tradizione - sono parole del direttore dell’ipermercato di San Rocco - il nostro gruppo contribuisce localmente a tante attività, soprattutto sportive. Associare il nome Auchan alla pallavolo significa sottolineare valori importanti sotto l’aspetto morale».

Dopo aver ricordato che nella pallavolo il 50 per cento degli spettatori è donna, Molinaroli ha ricordato l’impronta transalpina della squadra: non solo Auchan ma anche Elior arrivano dalla Francia: «Speriamo che questi accordi siano la base per grandi risultati: sport e attività commerciali vanno di pari passo, ma per avere riscontri sempre maggiori è importante vincere».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley - Le Roux: «Sono pronto a lavorare tanto»

SportPiacenza è in caricamento