Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - L'Lpr può solo vincere e sperare

Vincere e sperare. Non può fare altro Piacenza nel posticipo casalingo contro Monza in calendario martedì 1 alle 20.30 (segui la diretta su www.sportpiacenza.it). Il penultimo posto solitario in classifico non permette al’Lpr di fare calcoli: la...

Loris Manià, libero biancorosso-2
Vincere e sperare. Non può fare altro Piacenza nel posticipo casalingo contro Monza in calendario martedì 1 alle 20.30 (segui la diretta su www.sportpiacenza.it). Il penultimo posto solitario in classifico non permette al’Lpr di fare calcoli: la squadra di Giuliani deve conquistare tre punti di fronte ai brianzoli per poi sfruttare un eventuale successo come trampolino di lancio in occasione delle due successive trasferte a Latina e Perugia. Quando mancano quattro giornate (per i biancorossi, gli avversari sono una gara più avanti) le possibilità di raggiungere il primo obiettivo stagionale, la qualificazione alla Coppa Italia, sono ridotte al lumicino. Già dalla sconfitta con Ravenna, giustamente, i giocatori preferiscono non parlare di traguardi ma concentrarsi solamente su quanto succede nel campo dell’Lpr. Perché è innegabile che in questo momento diventa difficile analizzare le gare contro avversari anche di medio livello se Piacenza regge solamente un set e mezzo prima di crollare di fronte a qualsiasi squadra.

NEGATIVA - Sei sconfitte consecutive sono a testimoniare un periodo nero come la pece, da cui si può uscire solamente in un modo, vincendo. Come spesso capita in queste occasioni esiste una sola medicina per guarire: conquistare tre punti pesanti e ritrovare entusiasmo. Non importa se giocando bene, vincendo solo con la grinta o sfruttando con un paio di palloni contestati, fondamentale è conquistare il bottino pieno per evitare di cadere in un baratro da cui poi sarebbe durissima uscire. Il rischio di rovinare l’intera stagione già dopo poco più di un mese è concreto e gli stessi vertici societari nei giorni scorsi avevano posto Monza come deadline. Sia il massimo dirigente Molinaroli sia il presidente onorario Pighi avevano chiesto almeno tre punti fra Modena e la gara interna con la Gi Group per evitare decisioni drastiche. Considerato che con la Dhl è arrivata la sconfitta 3-1, rimane solamente la gara del PalaBanca per raggiungere gli obiettivi richiesti.

FORMAZIONE - Giuliani ha a disposizione tutta la rosa, resta da capire se manderà in campo la formazione capace di impensierire Modena o se cambierà la squadra titolare. La scorsa settimana l’ingresso di Ter Horst si è rivelato tutto sommato positivo, dunque l’olandese dovrebbe essersi meritato la conferma. Perrin invece è stato protagonista di una partita anonima, ma era la prima della stagione e non dovrebbe rischiare il posto. L’unica incertezza dunque riguarda i centrali, alternati fino a questo momento della stagione: Patriarca, Kohut e Tencati, tre per due posti con i primi favoriti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Calciomercato: Bortoletti, Baldan, Borghini, Conson, Biondi e Alvaro Montero non arriveranno

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

  • Serie C - Il Piacenza non sa più vincere. La Pro Vercelli strappa l'1-1 nel finale, biancorossi ora terzultimi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento