Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Il Copra torna al successo dopo otto sconfitte

Vive una sorta di paradosso il Copra, perché finalmente torna alla vittoria dopo otto partite di campionato e oltre due mesi e mezzo di astinenza, ma non vede avvicinarsi la zona play off. Prima del fischio...

Un attacco di Poey (23 punti per lui) contro Latina



Vive una sorta di paradosso il Copra, perché finalmente torna alla vittoria dopo otto partite di campionato e oltre due mesi e mezzo di astinenza, ma non vede avvicinarsi la zona play off. Prima del fischio d’inizio i biancorossi avevano sei punti di ritardo da Ravenna, che vince 3-0 con Padova e guadagna una lunghezza sui piacentini, capaci di battere 3-2 Latina. Adesso la formazione su cui fare la corsa potrebbe anche essere Molfetta, che dista sei lunghezze e a cui Zlatanov e compagni andranno a far visita sabato prossimo. Potrebbe, perché in realtà Ravenna ha una gara in più, dunque potenzialmente i punti di distacco dai romagnoli sarebbero “solamente” quattro. Conti che i biancorossi non possono permettersi di fare, anche se finalmente sono riusciti a sbloccarsi almeno dal punto di vista del risultato, perché da ora in poi devono solamente vincere.

SCOSSA - L’esordio di Camperi in panchina (coadiuvato del duo Carancini-Meoni) ottiene l’effetto sperato dalla società, che è quello di dare la scossa alla squadra. Così Zlatanov è il miglior marcatore con 24 punti (meglio quest’anno aveva fatto solamente contro Padova il 21 dicembre, quando arrivò a 27), Poey mette a terra 23 palloni (da oltre un mese non otteneva questi risultati) ma il successo arriva con una prestazione che mai come in questa occasione è la vittoria di squadra. L’unico giocatore che Camperi non utilizza è Meoni, per il resto la zona dei cambi sembra l’uscita autostradale di Rimini in agosto. Il tecnico parte con la formazione consueta, Papi in banda e Ostapenko al centro, quindi prova per uno sprazzo Ter Horst, poi dà fiducia a Massari che si guadagna il posto da titolare insieme a Tencati e nel finale inserisce anche Kohut.

ATTEGGIAMENTO - «Mi è piaciuto - confessa l’allenatore alla fine - l’atteggiamento di quei giocatori che dopo essere finiti in panchina hanno sostenuto la squadra e quando sono stati chiamati nuovamente in causa hanno fornito un contributo importante». Insomma, un elogio a un gruppo che chiamato a prendersi le proprie responsabilità dopo il saluto a Radici ha risposto presente.

SPERANZA - Non che tutti i problemi siano risolti, ma almeno due punti permettono di tenere ancora viva la speranza di agguantare i play off, che rimangono comunque un traguardo durissimo da raggiungere. Gioca a sprazzi Piacenza: bene fino a metà del primo set, poi cade sotto i colpi di Starovic e Skrimov. E’ bravo a non crollare dopo aver subito la rimonta degli ospiti nella seconda frazione (da 18-14 a 18-20), poi gioca un buon terzo set ma viene travolto nella quarta frazione. Il tie break vede finalmente la Piacenza che tutti si attendono, quella in cui carattere e grinta fanno coppia con la tecnica. Il primo passo è fatto e il pallonetto decisivo di Poey viene accolto come una liberazione da tutto il PalaBanca: adesso però bisogna vincere anche a Molfetta per non rendere inutile l’ultima parte di stagione.

PIACENZA – LATINA 3-2
(19-25, 25-23, 25-20, 17-25, 15-10)
COPRA PIACENZA: Papi 1, Ostapenko 2, Poey 23, Zlatanov 24, Alletti 7, Tavares 2; Mario Junior (L), Massari 11, Tencati 3, Marra (L), Ter Horst 1, Kohut 2. Ne: Meoni. All. Camperi
TOP VOLLEY LATINA: Skrimov 15, Semenzato 3, Sottile 1, Urnaut 19, Van de Voorde 11, Starovic 24; Manià (L), Tailli (L), Rauwerdink 1, Rossi 1, Pellegrino. Ne: Davis e Ferenciac.
ARBITRI: Lot e Pasquali
NOTE: Spettatori 2800, incasso 16000. Durata set: 24’, 29’, 25’, 24’, 16’; tot. 118’.

 Aggiornamento - Tencati mura Starovic e Piacenza vola 9-6, poi due volte Poey firma il 12-7, Skrimov manda in rete il 13-7. Massari conquista il match point ma Zlatanov manda out il 14-10 prima che Poey trovi il pallonetto del 15-10.

Aggiornamento - Zlatanov e Poey regalano il 3-0 a Piacenza con Latina che chiama tempo. Starovic manda fuori l'attacco del 5-2 ma poi Latina risale fino al meno 1, prima che Kohut trovi l'8-6

Aggiornamento - Poey gioca con il muro di Latina, ma gl ospiti sono comunque avanti 22-16. Urnaut trova l'ace del 24-16 poi chiude Van De Voorde 25-17

Aggiornamento - Skrimov mette a terra il 14-9 dopo una grande difesa di Latina, poi Starovic e un errre di Massari portano gli ospiti avanti 17-11

Aggiornamento - Avanti 2-1 Piacenza si spegne in avvio e paga grosse difficoltà in ricezione, come l'ace subito da Massari che porta Latina avanti 12-7

Aggiornamento - Ancora Zlatanov in diagonale trova il 21-15, poi Alletti mette a terra la veloce del 22-17. Skrimov manda out il servizio del 24-19, Poey chiude con un diagonale strettissimo che vale il 25-20
In A1 femminile brutto stop della Nordmeccanica Rebecchi, battuta 3-0 dal Bisonte Firenze (25-18, 25-23, 29-27)

Aggiornamento - Poey trova il pallonetto del 14-13, poi Massari piazza due ace consecutivi regalando il 16-13 ai biancorossi. Zlatanov in attacco firma il 18-14 e chiude lo spettacolare 19-14

Aggiornamento - Piacenza riparte con Massari e Tencati in campo e a 8 le squadre sono in parità. Poi un fallo di Semenzato in palleggio consegna il 12-10 ai biancorossi

Aggiornamento - Poey per la seconda volta con il muro a uno di Urnaut non riesce a mettere palla a terra, poi Alletti mura Urnaut per il 21-21 e lo stesso schiacciatore manda in rete l'attacco successivo regalando il 22-21 a Piacenza. Il video check regala al Copra l'invasione del 23-21. Sottile sbaglia il servizio del 24-22, quindi Poey chiude per il 25-23.
In A1 femminile la Nordmeccanica Rebecchi subisce la rimonta del Bisonte che chiude 25-23 e si porta a condurre 2-0

Aggiornamento - Zlatanov gioca sul muro conquistando il 18-14, ma Skrimov trova il doppio ace per il 17-18 e poi Urnaut ferma Poey per il 18 pari e Zlatanov viene murato per il 19-18 Latina prima che Skrimov trovi di nuovo la battuta vincente per il 20-18

Aggiornamento - Latina mette avanti la testa sul 10-9, ma Zlatanov pareggia immediatamente, poi Piacenza arriva al time out avanti di un punto. Però poi Alletti sbaglia il servizio (troppi errori del Copra nel fondamentale) e Van De Voorde trova l'ace del 13-12. Però la coppia Tencati-Massari con il muro regala il nuovo vantaggio, quindi Tavares trova l'ace del 15-13

Aggiornamento - Poey parte bene al servizio e consegna il 3-1 a Piacenza, che si presenta in campo con Massari nel sestetto al posto di Papi. Ostapenko mura il 6-5, quindi Poey commette un errore clamoroso regalando il 6-6 a Latina mentre prova a mandare nel campo degli ospiti una palla di seconda intenzione

Aggiornamento - Ter Horst mette a terra il 19-22 ma viene murato per il 24-19 su una palla molto difficile poi Skrimov chiude 25-19.
In A1 femminile anche la Nordmeccanica Rebecchi si trova a rincorrere, dopo aver perso 25-18 il primo set nonostante 6 punti di Di Iulio

Aggiornamento - L'errore al servizio di Ostapenko regala il 18-14 a Latina, con Massari in campo per uno Zlatanov in difficoltà. Il muro su Alletti consegna agli ospiti il 21-15 e un break di 9-4. Entra anche Ter Horst per Papi, dopo che Ostapenko aveva lasciato spazio a Tencati: Poey mette a terra il 17-21

Aggiornamento - L'ace su Zlatanov da parte di Skrimov vale il primo break per Latina: 15-13. Starovic mette a terra il 16-13 e Camperi chiama tempo

Aggiornamento - A quota 7 il set non ha ancora un padrone, con il cambiopalla che funziona per entrambe le formazioni. Spettacolare il 9-9 di Zlatanov, dopo una doppia grande difesa di Tavares e Poey, poi è Latina che arriva per prima a 12 con un punto di vantaggio sui biancorossi

Aggiornamento - Camperi manda in campo Tavares in regia, Poey opposto, Alletti e Ostapenko al centro, Zlatanov e Papi di banda con Mario Junior libero

Squadre in campo al PalaBanca per il riscaldamento della sfida fra Copra e Latina. I biancorossi, per la prima volta affidati a Camperi dopo l'esonero di Radici, devono assolutamente vincere per sperare ancora nei play off.
Segui la diretta su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento