menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Volley - Il Copra Ardelia supera Milano in amichevole - 1

Volley - Il Copra Ardelia supera Milano in amichevole - 1

Volley - Il Copra Ardelia supera Milano in amichevole

La prima amichevole contro una pari categoria si chiude con una vittoria del Copra Ardelia, capace di superare 3-1 Milano (25-16, 29-27, 25-27, 25-21). L’aspetto positivo arriva ancora una volta dal muro e da una difesa attentissima e...


La prima amichevole contro una pari categoria si chiude con una vittoria del Copra Ardelia, capace di superare 3-1 Milano (25-16, 29-27, 25-27, 25-21). L’aspetto positivo arriva ancora una volta dal muro e da una difesa attentissima e a tratti anche spettacolare. Marra strappa applausi al pubblico e, in più di un’occasione, anche a Radici che sottolinea le possibilità di rigiocare offerte dal libero biancorosso ai compagni.

CONFERMA - Con Page in divisa ma ancora inutilizzabile il tecnico conferma la squadra che aveva iniziato contro Brescia, con un positivo Ter Horst schierato in diagonale a Vermiglio, la coppia Ostapenko-Kohut al centro mentre Papi e Zlatanov ricevono e attaccano su palla alta. La prima frazione è un monologo del Copra Ardelia che viaggia come un Frecciarossa a cui Milano non riesce nemmeno ad agganciarsi all’ultimo vagone. Quando Zlatanov mette a terra l’ultimo pallone gli ospiti sono ancora a quota 15 e dimostrano di non essere entrati in partita.
Lo fanno da metà della seconda frazione. Il muro a uno dello stesso Zlatanov consegna a Piacenza il 10-4 (nono punto dal fondamentale in un set e mezzo), quindi tre difese consecutive di Marra esaltano il PalaBanca ancora una volta capace di offrire un buono spettacolo considerata l’importanza pressoché nulla dell’incontro.


VERA - Dal 13-10 Copra Ardelia inizia la partita vera: cresce Milano e riesce anche a rimanere avanti nella seconda parte della frazione. Piacenza ha a disposizione il primo set ball sul 24-23, ma al termine di uno scambio lunghissimo con coperture e difese anche fortunate (una di piede del libero ospite) la Revivre pareggia. Nuova occasione sul 26-25: arriva l’ace di Kohut ma il primo arbitro vede il servizio out mentre il secondo segnala il punto biancorosso. E’ l’occasione per lo spettacolo di Vermiglio, che istigato dal pubblico segnala palesemente la decisione del secondo arbitro “accompagnandolo” fisicamente sotto il seggiolone. Alla fine si decide di ripetere e il servizio finisce in rete, ma Piacenza si porta comunque 2-0 con l’invasione di seconda linea di Milano.
Iniziano le sostituzioni, Radici parte inserendo Tavares per Vermiglio e Alletti per Kohut, poi via via c’è spazio per tutti. Milano accorcia le distanze con un tirato 27-25, quindi Piacenza chiude 25-21 con un super Zlatanov (26 punti) seguito a ruota da Ter Horst a 22, mentre Bencz è il migliore in assoluto con 27 palloni a terra e il 51 per cento in attacco.

COPRA ARDELIA-REVIVRE MILANO 3-1
(25-16, 29-27, 25-27, 25-21)
COPRA ARDELIA: Vermiglio, Papi 7, Ostapenko 6, Ter Horst 22, Zlatanov 26, Kohut 4, Marra (L), Alletti 5, Massari 6, Tencati 4, Tavares 1. Ne: Page. All.: Radici.

MILANO: De Togni 4, Bencz 27, Horstink 14, Patriarca 10, Mattera 5, Dos Santos 3, Rizzo (L), Bermudez 2, Kauliakamoa, Preti 5, Valsecchi 4, Cerbo. Ne: Temponi Araujo. All.: Maranesi.
Arbitri: Lambri e Tucci di Piacenza

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento