Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Il Copra Ardelia supera 3-1 Monza

Si giocano due partite a Monza e vincere quella che va in scena sul campo è, per il momento, l’aspetto più importante in chiave campionato. Piacenza compie un passo in avanti rispetto alla prova incolore con Ravenna di...

Volley - Il Copra Ardelia supera 3-1 Monza - 2


Si giocano due partite a Monza e vincere quella che va in scena sul campo è, per il momento, l’aspetto più importante in chiave campionato. Piacenza compie un passo in avanti rispetto alla prova incolore con Ravenna di domenica scorsa, è ancora vittima di qualche alto e basso di troppo, ma l’importante è che la prova complessiva sia discreta e soprattutto arrivino i primi tre punti in classifica.

CONTESTAZIONE - La seconda la giocano i Lupi Biancorossi sugli spalti e gli stessi giocatori nelle dichiarazioni a fine partita, schierandosi apertamente con il presidente Molinaroli nella querelle che lo vede contrapposto a Dario Ruggieri, attuale socio di maggioranza. I tifosi nella curva del PalaIper, poche ore prima teatro del successo della Nordmeccanica Rebecchi in Supercoppa, espongono due striscioni eloquenti. Il primo, a inizio partita, riporta la scritta “Fuori i soldi o fuori da coglioni”, invito rivolto proprio a Ruggieri. Poi, al time out tecnico, eccone un altro: “Non valgono quelli del Monopoli”. In mezzo, e per tutto il primo set, il coro “A Piacenza non ti vogliamo” condito da un “Pescegatto” ripetuto a più riprese, offesa che solo i piacentini riescono a comprendere appieno.

CRESCITA - Difficile parlare solamente della partita, ma bisogna provarci anche se gli sguardi sorpresi dei giocatori verso la curva a inizio incontro fa capire che tipo di clima si stia respirando nell’ambiente. Poi si gioca e il Copra Ardelia ancora una volta si appoggia sul solito Le Roux, mvp e miglior marcatore dell’incontro. Ad affiancarlo c’è un capitan Zlatanov tornato ai suoi livelli in attacco e un Kohut in grande spolvero. Ma è tutta la squadra che mostra progressi confortanti sotto la regia del solito Vermiglio: Papi non sbaglia un colpo in ricezione e contribuisce a migliorare il tabellino con il muro, mentre Mario Junior non teme di prendersi le proprie responsabilità nei fondamentali di seconda linea. Con queste premesse il primo set non rappresenta un problema, poi però gli attaccanti di palla alta hanno un calo collettivo (Le Roux e Zlatanov 11 per cento, Papi non pervenuto nel parziale) e Monza trova il pareggio appoggiandosi su un Galliani vera spina nel fianco dei biancorossi ben supportato da Botto: per loro 38 punti a fine gara.

Al cambio di campo si capisce che la partita è tornata sui binari di Piacenza, anche se qualche imprecisione rischia di rendere i set equilibrati. Monza però non mette quasi mai la testa avanti, anche se in un paio di occasioni arriva proprio alle spalle dei biancorossi. Ma alla fine dopo quasi due ore di gara il Copra Ardelia può festeggiare. Per il momento le questioni societarie passano in secondo piano, da domani torneranno a far discutere.

VERO VOLLEY MONZA - COPRA ARDELIA PIACENZA 1-3
(22-25, 25-22, 21-25, 21-25)
VERO VOLLEY MONZA: Elia 4, Gotsev 8, Quesque, Tiberti, Galliani 20, Padura Diaz 8, De Pandis (L), Jovovic 2, Vigil Gonzalez 2, Botto 18, Wang 3, Bonetti. Non entrati Procopio. All. Vacondio
COPRA ARDELIA PIACENZA: Alletti 3, Le Roux 21, Vermiglio 2, Papi 6, Da Silva Pedreira Junior (L), Massari, Zlatanov 16, Ostapenko 9, Tencati, Kohut 13, Rodrigues Tavares. Non entrati Page, Marra, Ter Horst. All. Radici
ARBITRI: Puecher, Simbari
NOTE - Spettatori 1700, durata set: 26', 31', 29', 30'; tot: 116'.


La gara punto a punto
Aggiornamento – Massari entra e mette in difficoltà la seconda linea di Monza, poi Le Roux attacca il 21-19, poi ancora il francese firma il 22-19 con Piacenza che si porta 24-20 e ancora Le Roux chiude 25-21. A seguire tabellino e commento

Aggiornamento – Alletti trova il muro del 17-15 Piacenza e Monza chiama tempo. I biancorossi protestano per una chiamata errata del direttore di gara poi si distraggono sul pallone successivo e il Vero Volley pareggia a 17

Aggiornamento – Gonzalez manda in rete l’attacco dell’11-10 Piacenza e Kohut manda le squadre al time out tecnico con Piacenza avanti 12-11

Aggiornamento – Monza parte meglio, ma con Le Roux dalla seconda linea arriva il pari a 5. Ostapenko è in difficoltà e sul 7-5 Monza entra Alletti per il russo ed è ancora Le Roux a trovare l’8-8

Aggiornamento – Piacenza allunga con un bel colpo di Zlatanov per il 14-10, poi Monza attacca out il 16-11 e Le Roux trova il 19-12 di un set che ormai sembra destinato sulla strada del Copra Ardelia. Monza trova la forza di risalire 17-20 con l'ace di Galliani, poi Le Roux guadagna il primo set point annullato dal Vero Volley, poi Ostapenko mette a terra il 25-21

Aggiornamento – Il servizio di Zlatanov porta Piacenza avanti 6-5, quello tattico di Vermiglio su Botto vale l’errore di Monza per il 9-7 e il muro di Le Roux il 10-7. Ma poi arriva l’erroraccio in difesa su una palla scontatissima: 8-10. E due azioni dopo Monza è in parità, anche e Piacenza allunga ancora con il muro di Le Roux per il 12-10

Aggiornamento – Troppe imprecisioni nel finale sono fatali a Piacenza. Errore in appoggio e Monza ne approfitta, poi Le Roux spara fuori il 23-20 e Zlatanov replica per il 24-20 Monza. Radici chiede tempo ma la sua squadra sta sbagliando troppo nelle fasi decisive (sono 10 in tutta la frazione). Botto manda in rete il primo set point, Wang si fa murara il secondo: 22-24 prima che il Vero Volley chiuda 25-22 conquistando l'1-1

Aggiornamento – Le Roux trova il servizio del 14-16, Kohut mura a uno e Piacenza è a una lunghezza di distanza dagli avversari. Piacenza potrebbe anche rigiocare la palla del 18 pari, ma l’appoggio a Vermiglio non è perfetto e Papi viene murato per il 19-17 dei locali che diventa 21-19 nonostante un paio di eccellenti difese di Mario Junior

Aggiornamento – Piacenza non riesce a colmare il gap subito a inizio frazione e per due volte gli attaccanti di Monza sfruttano il muro biancorosso per portarsi avanti 16-12

Aggiornamento – Piacenza rallenta, subisce un ace fortunoso e poi Jovovic non abbocca al pallonetto di Papi e rispedisce in palleggio nel campo di Monza il 10-7 che diventa 11 con il fallo di seconda linea di Zlatanov. In casa Monza entra Wang per Padura Diaz e subito subisce il muro di Papi per il 9-11. Al time out tecnico il Vero Volley è avanti 12-10

Aggiornamento – L’attacco di Monza passa nettamente sopra il muro di Piacenza ma l’arbitro vede un tocco e regala il 4-1 ai padroni di casa. Galliani firma il 7-2 con la complicità di muro e difesa biancorossi, ma Kohut sfrutta la ricezione errata su servizio di Zlatanov per firmare il 4-6 e quindi replica a muro: 5-6. L’invasione di Monza vale la parità a 7

Aggiornamento – Kohut trova il 23-19, la pipe di Zlatanov smarcato da Vermiglio vale il primo set point, Monza ne annulla due prima che Papi chiuda 25-22

Aggiornamento – Botto sfrutta il muro di Piacenza per il 15-17, ma Zlatanov trova il 20-16 Piacenza che permette al Copra Ardelia di presentarsi con un buon vantaggio allo sprint conclusivo del primo set. Poi Monza sbaglia la battuta del 17-21

Aggiornamento – Papi mura il 14-10 e replica subito dopo per il 15-10 che costringe il tecnico di Monza a chiamare time out. Intanto proseguono i cori dei Lupi Biancorossi contro Ruggieri al grido di "Paga martedì". Ostapenko attacca out il 16-13 e Radici chiama tempo

Aggiornamento - Tanti errori al servizio di Piacenza, ma anche Monza sbaglia parecchio e quando Mario Junior difende permettendo a Le Roux di rigiocare le squadre sono in parità a 7. Elia manda fuori il primo vantaggio di Piacenza, poi mette a terra l’8-8. Ancora un super Le Roux trova prima l’ace poi l’attacco dalla seconda linea per il 12-9 Piacenza

Squadre in campo a Monza per la seconda giornata di Superlega, con il Copra Ardelia che sfida i padroni di casa del Vero volley. Biancorossi e lombardi ancora a zero punti, con i piacentini alle prese anche con il caos societario esploso nei giorni scorsi.
Subito la contestazione dei tifosi di Piacenza, che hanno esposto uno striscione chiarissimo: "Fuori i soldi o fuori dai coglioni" la scritta esposta a inizio gara dai Lupi Biancorossi che al primo tempo tecnico hanno alzato il tiro: "Non valgono i soldi del Monopoli" intonando il coro "A Piacenza non ti vogliamo" diretto a Dario Ruggieri, atuale socio di maggioranza della società.
Radici schiera il sestetto di domenica scorsa, con Vermiglio in regia, Le Roux opposto, Kohut e Ostapenko, Papi e Zlatanov di banda con Mario Junior libero.
Dal nostro inviato a Monza
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento