Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Hierrezuelo: «Possiamo ancora crescere molto». Pagelle

«Dopo il primo set siamo migliorati in ricezione crescendo al servizio e anche nella fase di cambiopalla. Penso siano stati questi gli aspetti che ci hanno permesso di battere Trento». Raydel Hierrezuelo analizza il successo con la capolista e...

Clevenot contro il muro di Lanza


«Dopo il primo set siamo migliorati in ricezione crescendo al servizio e anche nella fase di cambiopalla. Penso siano stati questi gli aspetti che ci hanno permesso di battere Trento». Raydel Hierrezuelo analizza il successo con la capolista e lo fa partendo dalla frazione iniziale, con Hernandez partito lentamente e poi scatenatosi nel resto della gara.
«In un incontro così complicato è normale che qualcuno sia leggermente più in difficoltà di altri. Poi sono riuscito a far entrare Fernando in partita ed è arrivata questa bellissima vittoria». Adesso si pensa al futuro: «Siamo cresciuti molto come squadra. Dobbiamo lavorare ogni giorno in palestra e dare il meglio perché possiamo fare ancora di più».
Si gode la vittoria anche Alberto Giuliani, costretto a trovare le soluzioni adatte nonostante una rosa ridotta all’osso a causa delle tante assenze.
«E’ vero, avevo solo otto giocatori, ma in campo hanno messo tecnica, tattica e cuore, aspetti che sono bastati per superare Trento. L’importante in questi incontri ravvicinati è farsi trovare mentalmente pronti e carichi. Stasera da questo punto di vista ci siamo stati».
Trento imbattuta con nove vittorie in nove incontri, conquista anche il primo set e poi cosa succede? «Anche nella frazione iniziale non abbiamo giocato in modo diverso dagli altri parziali. Hernandez ha un po’ stentato in avvio, poi si è ripreso e ha fatto la differenza insieme agli altri due attaccanti di posto quattro».
Marshall ormai lo conosciamo da tempo, Clevenot è senza dubbio la sorpresa di questo inizio di stagione. «Il francese è un ragazzo che ci piace tanissimo per le sue qualità tecniche e soprattutto morali. Si allena sempre al massimo, si vede che è arrivato in Italia con l’idea di far bene con la sua squadra ma anche con l’intenzione di migliorarsi personalmente. Di Marshall posso dire che da importante è diventato importantissimo, un giocatore che dà equilibrio anche in ricezione. E oltre alle qualità in attacco sta ottenendo ottimi risultati pure in battuta, sono molto contento dei risultati che sta ottenendo».
Durante la gara siete cresciuti parecchio pure in difesa. «Direi di sì e negli aspetti positivi comprenderei anche il muro, che non vuol dire solo punto vincente ma anche direzione per la difesa. Nel fondamentale abbiamo lavorato bene, sporcando parecchi palloni ma dando anche indicazioni corrette alla seconda linea».
Adesso Piacenza è a un solo punto dal quarto posto, cambia qualcosa? «La gara di domenica diventa molto importante, in casa di una squadra come Padova che sta facendo benissimo. Sarà una lotta alla pari, ogni set e ogni palla diventano pesanti in ottica Coppa Italia»

Le pagelle
Hierrezuelo 6,5
: ha un momento di appannamento nel finale di primo set, quando crea difficoltà ai suoi attaccanti che infatti sbattono contro il muro avversario. Poi trova le risposte di Hernandez e si scioglie; bravissimo anche in difesa, soprattutto quando tiene in vita la palla che porta al 6-6 nel terzo set
Hernandez 7,5: cosa dire di un opposto che mette a terra 28 palloni in totale, di cui 25 negli ultimi tre set? Niente, si può solo applaudire
Alletti 6+: partita di estremo sacrificio. Tanti salti e pochissimi palloni toccati, lui ha il merito di crederci fino all’ultimo. Impiega un po’ per sbloccarsi a muro
Tencati 6,5: non è un caso che proprio un suo muro, quello pesantissimo che ferma Stokr per il 25-23, decida il secondo set e permetta a Piacenza di riequilibrare la partita
Marshall 7,5: dimenticate il cubano ricco di alti (tantissimi) e bassi nella sua prima lunga esperienza a Piacenza. Leo, lo ha detto a più riprese, è un altro giocatore. Riceve, difende, garantisce un equilibrio eccezionale senza perdere efficacia in attacco. E poi trova una continuità impressionante in battuta
Clevenot 7,5: Trento gli batte addosso nel tentativo di fiaccare la sua resistenza. Trevor se ne infischia, risponde alla grande e poi si scatena in attacco. Un esempio: quando dalla seconda linea su una palla scontata e con il muro a tre piazzato di fronte spara a terra il 23-18 di un terzo set che chiuderà due scambi più tardi. Ed è ancora lui a trovare l’ultimo punto dell’incontro. Vitalità da ventenne, maturità di un giocatore di 35 anni.
Papi 6,5: che colpa ne ha se lo evitano come la peste in ricezione? Lui a volte trascorre intere rotazioni senza toccare palla, ma quando la sfera arriva dalle sua parti è sempre preciso. In difesa non è brillante come domenica scorsa, ma sceglie i momenti in cui mettersi in mostra. Come sull’ultimo punto, quando difende a una mano in modo spettacolare e permette a Piacenza di esultare
Yosifov 7: gioca poco, ma quando lo fa è decisivo. In pochissimi spezzoni di partita trova un attacco e due muri. Un delitto avere un giocatore simile in panchina, ma soluzioni alternative purtroppo non ne esistono
Cottarelli sv
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento