Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Giuliani: «Soddisfatto del cammino dell'Lpr»

Una giornata fra Slovacchia e Piacenza per Alberto Giuliani; breve saluto al ritiro della nazionale che sta preparandosi per l’Europeo, aereo fino a Milano per prendere parte all’incontro tenutosi al padiglione slovacco di Expo e poi in macchina...

Giuliani a Expo con Zlatanov e Kohut
Una giornata fra Slovacchia e Piacenza per Alberto Giuliani; breve saluto al ritiro della nazionale che sta preparandosi per l’Europeo, aereo fino a Milano per prendere parte all’incontro tenutosi al padiglione slovacco di Expo e poi in macchina fino a Piacenza per seguire l’allenamento dei biancorossi. Momenti intensi per il nuovo tecnico dell’Lpr, che sfrutta ogni occasione per informarsi sulla squadra e non appena può corre a seguire in diretta le sedute dei suoi giocatori.

«Innanzitutto - esordisce - fatemi dire che sono contento di essere insieme a Kohut il testimonial di questa unione fra Lpr e la Slovacchia».

Stiamo parlando di due squadre simili o sono formazioni totalmente diverse?
«Sono completamente differenti. Mi auguro però ci sia un filo conduttore che deve essere quello della motivazione, dell’aggressività e del modo di stare in campo. Ma ogni gruppo deve avere un modulo di gioco adatto alle caratteristiche dei propri protagonisti».

Il conto alla rovescia per l’Europeo è quasi terminato: non avete un girone facile, con Russia, Serbia e Finlandia.
«E’ una pool difficilissima, oltretutto abbiamo anche un ricambio generazionale in atto nella nazionale slovacca. Sarà l’occasione per fare esperienza».

Parlando di Lpr, hai detto che i contatti con Camperi sono quotidiani. Hai quasi più notizie stando lontano che rimanendo a Piacenza.
«Ci sentiamo spessissimo, praticamente tutte le sere. Abbiamo tracciato delle linee che Marco sta seguendo in maniera molto scientifica e ogni giorno mi traduce quello che vede in allenamento ma soprattutto le sue sensazioni. Mi sembra davvero di essere in palestra ad allenare».

Soddisfatto di quanto sta facendo Piacenza fino a questo momento?
«Sicuramente sì. Nella prima parte si punta soprattutto sulla forma fisica e a portare i giocatori a una discreta condizione senza infortuni. Ci stiamo riuscendo, adesso si inizierà a fare sul serio».

E Kohut, giocatore dell’Lpr che hai direttamente sott’occhio con la nazionale slovacca, come sta?
«Molto bene. E’ anche dimagrito, stiamo lavorando molto e con qualità. I risultati si vedranno e lui è già in condizione».
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento