Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Copra, per il futuro i tempi si allungano ancora

Alla fine in casa Copra sarà una primavera lunghissima, come quella della scorsa stagione. O forse ancora di più. Per settimane il presidente Molinaroli è stato chiarissimo: «Non ripeteremo la telenovela di un anno fa» fissando la data limite...

L'ultima foto della stagione appena terminata

Alla fine in casa Copra sarà una primavera lunghissima, come quella della scorsa stagione. O forse ancora di più. Per settimane il presidente Molinaroli è stato chiarissimo: «Non ripeteremo la telenovela di un anno fa» fissando la data limite per conoscere il futuro della società prima a fine aprile quindi poco dopo la metà maggio. Invece ancora nessuna novità e adesso il massimo dirigente biancorosso non precisa più alcun termine: «La situazione è fluida, non ci sono ancora decisioni definitive. A questo punto è probabile che definiremo il tutto appena prima del termine fissato per l’iscrizione». Data non ancora ufficiale, potrebbe essere a metà giugno ma anche una settimana più avanti.
Di più da Molinaroli, come al solito, non si riesce a sapere. Da quando il futuro del Copra è diventato sempre più incerto la posizione del presidente è sempre stata la stessa: «Parlerò quando avrò visto il bonifico degli eventuali sponsor sul nostro conto». La scottatura dell’anno scorso brucia ancora, a questo punto la comunicazione ufficiale sarà quella definitiva: o si prosegue (con buone prospettive) o si chiude.

Fin qui le (pochissime) notizie che filtrano direttamente dal massimo dirigente biancorosso, l’unico a conoscere realmente come stiano le cose in questo momento. Però questo continuo rimandare permette paradossalmente di lasciarsi andare a un cauto ottimismo. I rumors di un’iscrizione del Copra anche alla prossima stagione sono sempre più insistenti ed i continui rinvii sono un chiaro segnale del fatto che la società sta facendo di tutto per proseguire l’attività, al netto del fatto che c’è comunque il mutuo del PalaBanca ancora da pagare. Che poi ci si riesca è tutto un altro discorso, ma pare esistano degli spiragli. L’impressione è che i contatti con i possibili sponsor (si parla di investimenti a lungo termine con un piano quinquennale) procedano, ma l’eventuale ingresso partirebbe dal nuovo anno. E il Copra ha alle spalle un bilancio dell’ultima stagione ancora da chiudere, senza il quale non potrebbe ripartire. Allo stato attuale dunque il nodo più impellente da sciogliere è proprio questo: saldare le pendenze attuali partendo sul pulito. La Lega pare abbia concesso una dilazione sui tempi previsti per gli adempimenti dell’annata appena conclusa e il Copra sta facendo il possibile per mettersi in regola.
Ormai siamo a una sorta di corsa contro il tempo, con la società biancorossa che per garantirsi un futuro deve farsi trovare pronta all’appuntamento con i nuovi investitori. Ce la farà?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Il Piacenza fa la conta per la sfida di mercoledì contro la Giana Erminio. Sono 14 gli indisponibili

Torna su
SportPiacenza è in caricamento