rotate-mobile
Volley A1 maschile

Volley - Copra Elior in semifinale di Challenge

Missione compiuta: l’ennesimo 3-0 in Challenge (l’ottavo consecutivo su otto gare) vale la qualificazione alle semifinali europee per il Copra Elior. Minsk si arrende a Piacenza (25-23, 25-18, 25-18) dopo un primo set equilibrato e le due...

Missione compiuta: l’ennesimo 3-0 in Challenge (l’ottavo consecutivo su otto gare) vale la qualificazione alle semifinali europee per il Copra Elior. Minsk si arrende a Piacenza (25-23, 25-18, 25-18) dopo un primo set equilibrato e le due successive frazioni in discesa per i biancorossi, che sono riusciti anche a far riposare, seppur in parte, alcuni dei protagonisti che negli ultimi giorni avevano accusato problemi dovuti alla stanchezza. Adesso Piacenza si prepara alla volata decisiva; il prossimo ostacolo sono i cechi del Liberec capaci di eliminare Tel Aviv: si gioca al PalaBanca l’andata, il 26 o il 27 febbraio, con il ritorno in trasferta il 2 o il 3 marzo.

DIFFERENZA - La sfida con i bielorussi conferma quanto visto in Bielorussia: i biancorossi sono nettamente superiori anche se non devono commettere l’errore di ridurre la concentrazione per evitare rischi inutili. Minsk sa di poter contare esclusivamente sull’entusiasmo e infatti punta tutto sul primo set, in cui riesce a rimanere appaiato ai padroni di casa per lungo tempo, guadagnando anche tre lunghezze di vantaggio sul 18-15. Radziuk è il pericolo numero uno, Fei gli risponde per le rime (sette punti a testa nella prima frazione); a decidere sono un errore in palleggio di Bazin e quello al servizio di Akulich, che valgono il break nel finale.

RISERVA - Mancato l’obiettivo di partire a mille i bielorussi sembrano aver finito la benzina. Piacenza non deve fare nulla di straordinario per condurre il gioco, rimanendo sempre avanti. Gli ospiti crollano in attacco mentre al Copra Elior è sufficiente mantenersi costante a buoni livelli per lasciarsi alle spalle gli avversari. Monti, che in avvio aveva mandato in campo il sestetto consueto, piano piano toglie tutti i titolari per concedere un po’ di riposo specialmente a chi in questi ultimi giorni ha accusato maggiormente un calendario intenso. Cambiano i protagonisti, resta inalterato il risultato, con il Copra Elior che senza rischiare nulla conquista l’ottavo 3-0 consecutivo in Europa e può tornare con la testa al campionato.

COPRA ELIOR PIACENZA - STROITEL MINSK 3-0 (25-23, 25-18, 25-18)
COPRA ELIOR PIACENZA: Marra (L), Corvetta, Papi 4, Fei 17, Ogurcak 1, Simon Aties 7, Zlatanov 14, Holt 9, Tencati 1, Maruotti 4, Vettori 7, De Cecco 1. All. Monti
STROITEL MINSK: Radziuk 13, Bazin 2, Busel 4, Liashchynskas 2, Akulich 8, Labetski, Hernandez Cardonell 5, Likharad, Pranko 3, Mikanovich 1. Non entrati Chebatarou, Khilko. All. Sinhayevski
ARBITRI: Brlas Bojan - Guillet Olivier
NOTE - durata set: 26', 21', 23'; tot: 0'. Copra Elior PIACENZA: Battute errate 14, Ace 7. Stroitel MINSK: Battute errate 6, Ace 2.



La gara set per set
Aggiornamento terzo set - Copra Elior-Minsk 3-0 (25-23, 25-18). Maruotti resta in campo per Papi, si disimpegna bene in ricezione e mette a terra due punti consecutivi: l’attacco del 7-4 e il muro che porta al primo tempo tecnico con Piacenza avanti 8-4. La terza frazione non ha storia: sul 14-7 entra Tencati per Simon, appena prima Monti aveva proposto nuovamente il doppio cambio con Corvetta e Vettori al posto di Fei e De Cecco. Il Copra Elior prosegue sul velluto e chiude ancora una volta 3-0 qualificandosi per la semifinale di Challenge.

Aggiornamento secondo set - Copra Elior-Minsk 2-0 (25-23, 25-18). Un muro out su un attacco di Fei viene dato incredibilmente dentro dai direttori di gara, con Minsk che si porta avanti 4-3. C’è un po’ di confusione in campo, con i bielorussi che non sfruttano un paio di buone occasioni e Piacenza che regala con qualche imprecisione, prima del grande muro a uno di Fei su Radziuk che porta le squadre al primo stop con Piacenza avanti di due lunghezze. Poi tocca a Zlatanov diventare protagonista con l’ace del 16-12 che sembra indirizzare la partita nel verso giusto, almeno per i biancorossi. Minsk cambia la regia inserendo Labeiski per Bazin, ma serve a poco: il tecnico Sinhayevski chiama tempo sul 15-21, ma ormai anche il secondo parziale è segnato e resta da segnalare solo l’ingresso di Maruotti per Papi prima del 25-18 che vale il 2-0.

Aggiornamento primo set - Copra Elior-Minsk 1-0 (25-23). De Cecco abbatte un cartellone pubblicitario per rendere rigiocabile la palla che Holt mette a terra con il muro del 14 pari prima che lo statunitense piazzi l’ace del 15-14. Ma subito dopo il tempo tecnico Radziuk sfrutta bene il muro biancorosso e consegna ai suoi il 18-15. Entrano Corvetta e Vettori per il doppio cambio e proprio l’opposto mette a terra il vantaggio del 21-20. Si arriva allo sprint: il fallo in palleggio di Bazin porta Piacenza 23-21, l’errore al servizio di Akulich vale il primo set point biancorosso con Fei che concretizza il 25-23.

Squadre in campo al PalaBanca per il ritorno dei quarti di finale di Challenge Cup, con il Copra Elior che deve replicare il successo dell'andata (quando vinse 3-0) per accedere alle semifinali della manifestazione europea. Monti schiera nel sestetto De Cecco in regia, Fei opposto, Simon e Holt al centro, Papi e Zlatanov di banda con Marra libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley - Copra Elior in semifinale di Challenge

SportPiacenza è in caricamento