Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Copra Elior, con Cuneo c'è Kaliberda

Tre giorni per blindare il secondo posto. Archiviata l’eliminazione dalla Champions League Piacenza si concentra nuovamente sul campionato, dove è attesa da due impegni consecutivi che in caso di vittoria potrebbero mettere in cassaforte la...

Luciano De Cecco., regista argentino del Copra Elior (f. legavolley.it)
Tre giorni per blindare il secondo posto. Archiviata l’eliminazione dalla Champions League Piacenza si concentra nuovamente sul campionato, dove è attesa da due impegni consecutivi che in caso di vittoria potrebbero mettere in cassaforte la seconda posizione permettendo al Copra Elior di concentrarsi sulla caccia alla capolista Macerata. La formazione di Monti con 37 punti ha una partita in meno e sei lunghezze di vantaggio su Trento, attualmente rallentato da grossissimi problemi legati agli infortuni. Mercoledì al PalaBanca è previsto lo scontro diretto, nel caso i biancorossi ci arrivassero con un distacco invariato potrebbero allungare in maniera decisa sulla Diatec e probabilmente a quel punto l’avversario più concreto diventerebbe Perugia.

OSTICO - Prima di pensare ai trentini c’è però da superare l’ostacolo Cuneo (domenica in trasferta alle 17.30), in questo momento uno dei più ardui da affrontare. La formazione di Piazza, ex compagno di squadra di Monti quando i due giocavano a Piacenza e stimatissimo dal tecnico biancorosso, è reduce da quattro successi consecutivi e l’ultima sconfitta risale alla prima giornata di ritorno contro Perugia. In un mese la Bre Banca ha superato formazioni del calibro di Verona e Trento, risalendo in classifica fino a raggiungere la quinta posizione. Le prime quattro sono nettamente staccate dal resto del gruppo, ma i piemontesi guidano la classifica degli inseguitori.

CLIMA - Esame tosto dunque, per una Piacenza che in settimana si è potuta allenare pochissimo a causa della lunga trasferta di Kazan e dell’impegno in Champions League. Venerdì il gruppo di Monti si è presentato nuovamente in palestra e il clima all’interno della squadra è buono. L’eliminazione dalla Champions è stata metabolizzata e Piacenza è pronta a tuffarsi sui nuovi impegni italiani. Praticamente già decisa la formazione, con un solo cambio rispetto al sestetto sceso in campo mercoledì in Russia: dentro Kaliberda per Papi, chiamato negli ultimi giorni a un superlavoro. Samuele probabilmente tornerà titolare contro Trento, logico che avendo tre schiacciatori di livello Monti voglia sfruttarli tutti permettendo a ognuno anche di godere di un minimo di riposo. Tutto ok per Zlatanov, che ha risolto l’infortunio alla spalla, e per Fei, per cui l’influenza è ormai un ricordo. Riassumendo, a Cuneo inizieranno De Cecco-Vettori, Simon-Fei, Zlatanov-Kaliberda con Marra libero.
Domenica dalle 17.30 segui il live su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento