Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Copra Elior avanti 1-0 con Perugia

Finisce come erano terminati i due incontri di stagione regolare, con Piacenza che supera 3-1 Perugia e si porta 1-0 nella serie di semifinale play off. Solo in Coppa Italia il risultato era stato diverso, con gli umbri...

Un attacco di Samuele Papi nella semifinale contro Perugia (f. legavolley.it)


Finisce come erano terminati i due incontri di stagione regolare, con Piacenza che supera 3-1 Perugia e si porta 1-0 nella serie di semifinale play off. Solo in Coppa Italia il risultato era stato diverso, con gli umbri battuti 3-0, ma sono sottigliezze che non cambiano l’esito della sfida: in quattro confronti diretti stagionali il Copra Elior ha sempre battuto gli umbri.

In un PalaBanca che inizia a diventare bollente anche per le condizioni atmosferiche e non solo per il calore (e il numero) degli spettatori, il sestetto di Monti ha la meglio degli avversari pur giocando una partita diversa dal solito. Niente serie vincenti in battuta, anche per merito della ricezione ospite, ma un muro sempre presente e una difesa per lunghi tratti efficace e in qualche occasione anche spettacolare. La trama della gara è strana: il primo set è il più equilibrato, i tre successivi sono tutti scontati con la formazione di Kovar a dominare la terza frazione.

DIPENDENZA - Anche chi vede per la prima volta una partita di pallavolo capisce dopo pochi scambi che la Sir Safety dipende quasi esclusivamente da Atanasijevic, bomber del campionato. Il serbo è supercontrollato dal muro di Piacenza, mentre il resto del sestetto cerca di metterlo nelle condizioni migliori per esprimere tutto il proprio potenziale. Però da solo è difficile giocare contro una Piacenza così solida e gli 8 punti della prima frazione hanno solo l’effetto di tenere agganciati gli umbri alla gara fino al 19-21. Poi l’allungo finale è tutto di marca emiliana, inizialmente con Simon e quindi con Papi bravo a mettere a terra il pallone sfruttando uno schema solitamente utilizzato da Kaliberda.

SOLO LUI - A questo punto la partita sembra finire. Fei spara missili in ogni occasione, Simon per due set e mezzo attacca con il 100 per cento e Vettori è probabilmente il più continuo anche sui palloni difficili. Il secondo set è da passerella, poi però Atanasijevic decide che non ha nessuna intenzione di alzare bandiera bianca. Il risultato? Va al servizio sul 12-9 quando Piacenza ha ancora qualche speranza di cambiare l’inerzia del set e lo lascia quando la frazione è già decisa: 18-9 e Monti che decide di cambiare tutto il sestetto.

La sfida si allunga, ma solo per poco. Perché poi tocca a Vettori diventare protagonista in attacco e in battuta, spegnendo immediatamente le speranze degli ospiti. Il primo punto è di Piacenza, mercoledì si va a Perugia con tutta la pressione sulle spalle degli umbri. Trovarsi sotto 2-0 vorrebbe dire essere davvero a un passo dal rinunciare al sogno, con Piacenza che non avrà intenzione di lasciarsi scappare questa opportunità.

PIACENZA – PERUGIA 3-1
(25-22, 25-17, 12-25, 25-18)
COPRA ELIOR PIACENZA: Papi 8, Fei 9, Vettori 19, Kaliberda 11, Simon 15, De Cecco 3; Marra (L), Tencati, Zlatanov 2, Le Roux, Husaj 1, Partenio. Ne: Smerilli (L). All. Monti
SIR SAFETY PERUGIA: Vujevic 7, Buti 8, Atanasijevic 26, Petric 11, Semenzato 1, Paolucci; Giovi (L), Mitic 2, Cupkovic, Barone 4. Ne: Della Corte, Della Lunga, Fanuli (L). All. Kovac
ARBITRI: Cipolla e Rapisarda
NOTE: Spettatori 3100, incasso 31700. Durata set: 26’, 23’, 24’, 24’; tot. 97’

Il film della gara
Aggiornamento - Piacenza continua a correre, Perugia prosegue con la tattica di cercare il solito implacabile Atanasijevic. Papi trova il muro e mette a terra il 19-13. Ace di Fei per il 21-14, quello di Vettori per il 23-16, poi Atanasijevicmanda fuori la palla decisiva del 25-18 che regala gara1 a Piacenza.
Aggiornamento - Simon mette a terra l’11-8, poi Vettori trova il fortunoso 12-8 con l’ace che riceve l’aiuto del nastro

Aggiornamento - Piacenza vola subito 3-1, ma ancora una volta Atanasijevic trova l’ace del 3-3. Simon cercato in un’inedita pipe viene fermato per il 5-5, poi Papi firma il doppio vantaggio: 7-5

Aggiornamento - Atanasijevic al servizio ingrana la quinta e trova l’ace su Papi per il 16-9 che sembra segnare in modo decisivo il parziale. Arriva un altro ace nella zona di conflitto Papi-Zlatanov (appena entrato). Monti cambia tutto, dentro Le Roux, Husaj e anche Partenio, ma l’errore del francese regala il 21-10 a Perugia che poi chiude con il muro di Atanasijevic che vale il 25-12

Aggiornamento - Il muro di Simon su Petric porta Piacenza sull’8-11, poi doppia difesa di Fei in tuffo e il cubano che vola in cielo per anticipare tutti e mettere a terra il 9-11, quindi Barone ferma il gioco con Perugia avanti 12-9

Aggiornamento - Atanasijevic al servizio parte fortissimo e mette in difficoltà la ricezione piacentina, così quando Kaliberda manda fuori il diagonale Perugia è avanti 5-1. Poi anche Mitic spedisce out il servizio regalando il 5-8, ma Petric spara a terra il lungolinea che vale il 10-5 e porta Monti a chiamare tempo

Aggiornamento - Simon firma il 21-16, poi Papi ferma Atanasijevic con il punto del 23-17 e ancora il cubano regala il primo set point ai padroni di casa e la gara si chiude con un cartellino rosso a Kovac per il 25-17

Aggiornamento - Simon firma il 21-16, poi Papi ferma Atanasijevic con il punto del 23-17

Aggiornamento - Entra Mitic per Paolucci con Piacenza avanti 14-8. Lo schema umbro è sempre il solito, con la palla che finisce quasi sempre dalle parti di un Atanasijevic indiavolato che mette a terra il 12-17

Aggiornamento - Partenza sprint di Piacenza che si porta subito 3-0, poi Perugia inizia a giocare ma l’errore di Petric al servizio vale il 6-3 biancorosso, Sbaglia anche un supercercato Atanasijevic e sul 10-5 Copra Elior gli umbri fermano il gioco. Non serve, perché Kaliberda pittura il 12-5

Aggiornamento - Atanasjevic non trova il muro e manda fuori il 18-16 Piacenza, poi uno scatenato Vettori allunga ulteriormente: 19-16. Paolucci si appoggia quasi esclusivamente su Atanasijevic, ma De Cecco e Fei confezionano il 21-18 prima che ancora l'opposto degli umbri porti la gara sul 21-19. La risposta di Simon vale il 24-21, quindi chiude Papi per il 25-22

Aggiornamento - Il video check vede un’invasione di Petric e porta avanti Piacenza 13-12, ma è Vettori il più positivo in casa biancorossa, è suo il punto del 15-13 con il muro a due piazzato di fronte. Il Copra Elior soffre sulla jump flot e quella di Semenzato su Kaliberda vale il 15-15

Aggiornamento - Perugia trova la parità a 10 con un muro su Kaliberda e un ace di Buti su Papi, poi gli umbri allungano grazie a un nuovo errore di Kaliberda che manda fuori il lungolinea dell’11-10 Sir Safety. Fei spara in rete il servizio e allo stop tecnico Perugia è avanti 12-11

Aggiornamento - Vettori parte alla grande sia al servizio sia in attacco, quando colpisce Atanasijevic per il 5-2 dei padroni di casa. Anche Simon non scherza, quando ferma a muro Vujevic per il 7-4 anche se poi manda a metà rete il servizio successivo: 7-5

Il PalaBanca si mette il vestito della festa per gara1 di semifinale scudetto fra il Copra Elior e Perugia. Biancorossi favoriti, innanzitutto perché hanno il vantaggio del fattore campo nella serie che si gioca al meglio dei tre successi sulle cinque partite, quindi perché quest’anno Piacenza contro la Sir Safety ha sempre vinto nei tre incontri disputati (due in campionato e uno in Coppa Italia). Ma gli umbri vanno presi con le molle, perché sono state una delle sorprese della stagione.
Monti non cambia il sestetto capace di uscire dal campo vittorioso nelle ultime gare, giocano De Cecco in regia, Vettori opposto, Simon e Fei centrali, Papi e Kaliberda di banda con Marra libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento