Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Copra ancora sconfitto: Verona vince 3-1

E sono quattro. Tante le sconfitte consecutive in campionato di un Copra che anche a Verona non trova il bandolo della matassa: bravi i padroni di casa a confermarsi a buoni livelli puntando su un ottimo servizio e su un trio di palla alta...

Tavares, regista di Piacenza (foto Corsi)
E sono quattro. Tante le sconfitte consecutive in campionato di un Copra che anche a Verona non trova il bandolo della matassa: bravi i padroni di casa a confermarsi a buoni livelli puntando su un ottimo servizio e su un trio di palla alta eccellente, ma Piacenza fa troppo poco per ostacolare la squadra di Giani. Solamente nel secondo set i biancorossi impensieriscono davvero la Calzedonia, anche se avanti 21-18 rischiano seriamente di lasciare per strada la frazione, facendosi rimontare prima di annullare agli Scaligeri due set point per poi chiudere 27-25.

PROTAGONISTA - Per il resto le danze le conduce sempre Verona, la formazione di Radici prova a reagire solamente quando ormai il distacco è quasi incolmabile. Succede praticamente in tutti e tre i set che i biancorossi lasciano ai padroni di casa e solo per quello i parziali non sono ancora più pesanti di quanto dica il tabellino.

UNICO - Il problema è che il Copra ha il solo Poey che garantisce continuità in attacco, se si eccettua un momento di pausa in cui il cubano lascia spazio a Ter Horst. Ma il muro di Verona ha vita facile visto che deve marcare praticamente solo il giocatore caraibico, capace nonostante tutto di mettere a terra 24 palloni. E poi i biancorossi soffrono enormemente in ricezione; Radici parte con Massari ma poi è costretto a sostituirlo perché Jacopo in seconda linea accusa troppi problemi. Entra Papi ma le difficoltà proseguono; Radici cambia anche Ostapenko con Kohut (molto positivo), ma è tutta la squadra che non riesce a dare risposte positive.
Così la Calzedonia interrompe la lunga serie positiva di Piacenza negli scontri diretti, ferma a quota sette. Ma soprattutto impedisce al Copra di rientrare nelle otto posizioni che valgono i play off. Forse è esagerato, ma visto come sta giocando Piacenza e il momento magico di Monza non è da escludere nemmeno che la squadra di Radici più che guardare verso l’alto debba controllare quello che succede alle spalle per evitare di perdere ulteriori posizioni.


CALZEDONIA VERONA - COPRA PIACENZA 3-1
(25-21, 25-27, 25-19, 25-22)
CALZEDONIA VERONA: Zingel 9, Coscione 4, Pesaresi (L), Gitto, Gasparini 20, Deroo 20, White, Bellei, Sander 17, Anzani 12. Non entrati Blasi, Centomo, Borgogno. All. Giani
COPRA PIACENZA: Alletti 8, Marra (L), Poey 24, Papi 3, Ter Horst, Da Silva Pedreira Junior (L), Massari 1, Zlatanov 13, Ostapenko 6, Tencati, Kohut 7, Rodrigues Tavares 2. Non entrati Page, Meoni. All. Radici
ARBITRI: Pasquali, Santi
NOTE - durata set: 25', 31', 23', 23'; tot: 102'.

La gara punto a punto
Aggiornamento - Ancora Poey trova il diagonale del 20-22 e gioca un difficilissimo pallone sul muro avversario che vale il 21-23, poi Gasparini chiude 25-22.

Aggiornamento - Piacenza ha il solo Poey come terminale offensivo certo e proprio il cubano mette a terra il 18-19, ma l'errore in ricezione di Papi consegna a Verona il 21-18

Aggiornamento - La frazione procede punto a punto fino al break di Verona con Sander per il 16-14, prima che Poey accorci le distanze. Tavares sbaglia in maniera grossolana il servizio che regala il 18-16 ai padroni di casa

Aggiornamento - Verona avanti 10-7 rallenta e si vede superare 11-10 dal Copra. Papi manda in rete il servizio dell'11-11 poi subisce l'ace di Coscione per il 12-11 Calzedonia

Aggiornamento - Nel quarto set è Piacenza a scattare meglio dai blocchi. Arrivano anche 7-5 i biancorossi grazie a un ace di Alletti. Poi un muro su Poey e uno su Papi riportano avanti Verona 8-7, con gli Scaligeri che poi allungano 9-7 e sul muro subito da Poey per il 10-7 Radici sostiuisce il cubano con Ter Horst

Aggiornamento - Non c'è più niente da fare per Piacenza, almeno nella seconda frazione. Prima Gasparini di potenza, quindi Sander d'astuzia e i padroni di casa volano 21-14 poi lo stesso Sander con un servizio smorzato dal nastro chiude 25-19

Aggiornamento - Kohut trova il servizio vincente del 10-14, ma subito Anzani ristabilisce le distanze e quindi mura Zlatanov per il 16-10 Verona, con il capitano che spedisce out anche il servizio del 18-12 Calzedonia

Aggiornamento - Nuovamente Verona parte meglio, Piacenza rimane attaccata agli Scaligeri ma quando Deroo trova l'8-5 Radici ferma il gioco. Non serve: il Copra fatica in attacco e Verona si porta 10-5, con Kohut inserito per Ostapenko. Tavares dopo un ace manda in rete il servizio del 12-7

Aggiornamento - Non è finita, perché il vantaggio di Piacenza si assottiglia fino al 21-22 con un muro di Bellei su Zlatanov al termine di un'azione infinta. Subito dopo il capitano trova il 23-21, ma Verona pareggia con un ace di Gasparini per il 23 pari. Papi mette a terra il 24-23 ma il video check vede un'invasione a rete regalando il primo set point ai padroni di casa annullato da un errore al servizio di Gasparini. Altro errore al servizio di Verona e squadre sul 25-25. Quindi due errori di Sander consegnano il 27-25 al Copra che pareggia il conto dei set

Aggiornamento - Piacenza accelera, si porta in vantagio con uin ace di Tavares e poi trova il 20-18 con Alletti, quindi l'ace di Ostapenko vale il 21-18

Aggiornamento - Piacenza non ci sta e si guadagna un meritatissimo 14-15 al termine di un'azione lunghissima concretizzata da Poey, poi Zingel manda out il 15-15

Aggiornamento - Il Copra risale fino all'8-10, ha anche l'occasione di rigiocare una free ball ma Ostapenko non riesce a chiudere e quindi Sander ne approfitta per trovare l'11-8. Ma i biancorossi non si arrendono e Zlatanov trova il mani e fuori del pareggio a quota 11 prima che Anzani porti le squadre al tempo tecnico con Calzedonia avanti 12-11

Aggiornamento - Piacenza parte ancora male; Verona sembra più convinta e due errori in attacco dei biancorossi consegnano il 9-4 ai padroni di casa

Aggiornamento - Ace di Deroo su Mario Junior e Verona vola 21-16, quindi Sander concretizza una bella difesa di Pesaresi e i padroni di casa si portano 22-16. Dentro nuovamente Massari per Papi e anche Kohut per Ostapenko. Ormai il set è deciso e si chiude 25-21 con un errore al servizio di Ostapenko appena rientrato in campo

Aggiornamento - Quando arriva a un passo dal pareggio Piacenza commette un'imprecisione e quindi Poey subisce il muro del 17-14

Aggiornamento - Gasparini trova anche il 14-9 con Massari che continua a faticare in seconda linea, così Radici inserisce Papi in diagonale a Zlatanov. Subito Samuele trova la magia del 12-14 in pipe e quindi l'ace di Ostapenko riporta i biancorossi a meno 1: 13-14

Aggiornamento - Massari in grossa difficoltà in ricezione, subisce l'ace di Zingel che vale l'11-6 degli Scaligeri; Poey mura Sander per l'8-11, poi Anzani mette a terra la veloce del 12-9

Aggiornamento - L'avvio è tutto di marca veronese, con Gasparini sugli scudi: due attacchi e un ace su Massari portano i padroni di casa 8-4 e obbligano radici a chiamare time out

Aggiornamento - Piacenza scende in campo con Tavares in regia, Poey opposto, Ostapenko e Alletti di banda, Massari e Zlatanov schiacciatori e Mario Junior libero

Squadre in campo a Verona, per l'anticipo di campionato fra i padroni di casa della Calzedonia e il Copra. Scaligeri in serie positiva (sette vittorie nelle ultime otto gare), Piacenza che deve interrompere la striscia di tre sconfitte consecutive in campionato.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento