Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Copra alla seconda fase di Champions

Questo Copra si può anche criticare perché non sarà brillantissimo, magari non piace da un punto di vista estetico, a volte arriva a un passo dall'essere irritante nell'atteggiamento, ma di certo quando conta a Piacenza non manca il carattere...

Volley - Copra alla seconda fase di Champions - 1
Questo Copra si può anche criticare perché non sarà brillantissimo, magari non piace da un punto di vista estetico, a volte arriva a un passo dall'essere irritante nell'atteggiamento, ma di certo quando conta a Piacenza non manca il carattere. Altrimenti non si spiegherebbe una formazione che, nella gara più importante in questa fase di stagione, resta sempre avanti in casa di Costanza, ha a disposizione un match point che non sfrutta nel quarto set, poi ne annulla tre agli avversari e trova la forza di non abbattersi chiudendo18-16 al tie break dopo due ore e venti di gioco.

TENSIONE - Certo, i rumeni non sono la formazione migliore d'Europa, però in Champions vincere in trasferta non è mai semplice, soprattutto per una squadra come Piacenza che deve fare i conti anche con il nervosismo. Logico ci sia, del tutto naturale, visto che la formazione di Radici si sta giocando il cammino europeo, nella competizione continentale più importante e prestigiosa. Tutti vorrebbero dare qualcosa in più, lo si capisce nel quarto set quando Tavares perde la bussola per qualche momento e Poey si innervosisce talmente tanto che capitan Zlatanov deve intervenire direttamente per riportare la calma. Comportamenti che ci possono stare, perché dimostrano quanto tutti i giocatori sentano il momento importante e capiscano che non si può sbagliare.
L'importante, come succede, è che tutto termini in fretta: così il feeling fra regista e opposto riprende a essere ideale nei punti decisivi, quando Poey è di fatto l'unico terminale offensivo biancorosso.

BOMBER - Sono suoi 25 punti, ancora una volta un tabellino importante, ma non ci si può dimenticare del breve ma positivo ingresso di Ter Horst nel quarto set, di quello altrettanto valido di Kohut, così come dei 13 muri, delle difese di Marra e di un Mario Junior "assalito" dal servizio avversario e sempre pronto a rispondere.
"Le analisi tecniche - dirà Radici a fine gara - le faremo a freddo. Adesso dobbiamo solamente pensare a festeggiare". Lui lo farà probabilmente più di tutti; vestiva panni scomodissimi dopo la richiesta di fare un passo indietro arrivata dai tifosi, questa soddisfazione se la godrà fino in fondo.

COSTANZA – PIACENZA 2-3
(18-25, 25-21, 23-25, 28-26, 16-18)
TOMIS COSTANZA: Janic 18, Stancu 8, Simeonov 15, Petkov 19, Spinu 7, Zhekov 4; Rosic (L), Tanasescu, Pavel, Laza 3. Ne: Stoian e Aciobanitei. All. Stoev
COPRA PIACENZA: Papi 6, Ostapenko 10, Poey 25, Zlatanov 18, Alletti 9, Tavares 4; Mario Junior (L), Ter Horst 3, Massari 2, Marra (L), Kohut 1. Ne: Meoni. All. Radici
ARBITRI: Rychlik (Cec) e Delikostidis (Gre)
NOTE: Spettatori 1100. Durata set: 28’, 27’, 29’, 33’, 21’; tot. 137

La gara punto a punto
Aggiornamento - Alletti firma il 10-9, Poey dalla seconda linea trova l'11-10 ma viene murato per il 12-11 Costanza, Papi pareggia a 13 ma Costanza guadagna il primo match point annullato da Poey che poi trova l'ace del 17-16, quindi chiude il muro di Piacenza che si qualifica alla seconda fase.

Aggiornamento - Costanza parte meglio e con un ace si porta subito 4-2, ma Poey trova un difficile 4-4 e un errore al servizio dei rumani vale il 6-6. Papi trova il 7-7 e Zlatanov firma il vantaggio biancorosso al cambio di campo

Aggiornamento - Dopo aver sprecato un match point Piacenza subisce l'ace di Simeonov che porta Costanza al tie break con il 28-26 del quarto set

Aggiornamento - Servizio ficcante di Massari, palla che torna nel campo di Piacenza ma l'attacco di Papi viene difeso da Costanza che poi trova il 24-23. il Copra risale e con il muro dello stesso Papi si porta a condurre 26-25 ma non sfrutta il momento.

Aggiornamento - radici cambia la diagonale degli schiacciatori inserendo Massari e ter Horst e subito l'olandese si mette in luce in attacco e con l'ace del 19-17

Aggiornamento - Tavares va in difficoltà. Prima insiste troppo con Poey, anche su palloni impossibili con Zlatanov pronto in prima linea. Poi serve una pipe a Papi che pesta la linea regalando l'11-8 ai padroni di casa

Aggiornamento - C'è un po' di nervosismo in casa Copra, si capisce quando Tavares sbaglia il suggerimento a Poey che si arrabbia. Poi Papi spedisce fuori l'8-7 Costanza

Aggiornamento - Zlatanov mette a terra un contestato 19-17 (i rumeni sostengono sia out senza troppa convinzione) e Piacenza arriva per prima a 20 lasciando gli avversari a due lunghezze di distanza. Errore rumeno per il 21-19, ma Papi subisce il muro del 21-21. Kohut firma il 23-22. Sbagliano al servizio Tavares e Zhekov, poi Poey chiude 25-23

Aggiornamento - Momento buio di Zlatanov in ricezione, subisce due volte e Costanza risale 14-16. Entra Massari, ma Ostapenko spedisce out il 16-16 lasciando il posto a Kohut

Aggiornamento - Piacenza allunga con il diagonale del 12-9 di Zlatanov, poi Papi aumenta il gap e Costanza spedisce out il 14-9 e Tavares trova la magia del 16-11

Aggiornamento - Anche nella terza frazione, come era successo in quella precedente, le due squadre procedono spalla a spalla fino al lungolinea di Zlatanov che porta Piacenza avanti 8-7

Aggiornamento - Piacenza risale fino al 20-21, poi l'arbitro fischia i quattro tocchi in un'azione in cui il muro avversario ha nettamente toccato la palla, regalando il 22-20 ai rumeni. Quindi una ricezione errata consegna il 23-20 a Costanza, poi Papi subisce il muro del 25-21

Aggiornamento - Il Copra deve rincorrere, ma con il muro di Alletti e Poey si riporta sotto: 17-18. Poi però lo stesso cubano subisce il muro del 21-18 con Radici che ferma il gioco

Aggiornamento - A 13 il Copra pareggia con un fallo di seconda linea dei padroni di casa, ma un ace su Mario Junior vale il nuovo mini break: 15-13 che poi i padroni di casa portano fino al 16-14

Aggiornamento - Zhekov inizia a giocare maggiormente con i centrali e Piacenza fatica. Poi un errore in palleggio dei rumeni e Zlatanov permettono al Copra di risalire fino al 10-11, ma Simeonov allunga nuovamente 13-11

Aggiornamento - L'avvio della seconda frazione vede le due squadre punto a punto, fino al break dei rumeni che con un bel diagonale firmano l'8-5

Aggiornamento - Poey dalla seconda linea trova il 21-15, Tavares con il servizio propizia il punto successivo di Ostapenko. Chiude Poey con il muro del 25-18

Aggiornamento - Arriva anche il punto di Mario Junior: ricezione non perfetta e la finta di Tavares inganna la difesa avversaria che lascia cadere il 17-10. Papi subisce il muro del 14-19 e Radici ferma il gioco

Aggiornamento - Piacenza ha un altro passo e Costanza sembra ormai aver dato per perso il parziale, così il diagonale di Zlatanov porta le squadre al secondo stop obbligato con il Copra avanti 16-9

Aggiornamento - Il muro a uno di Papi su Simeonov porta Piacenza 11-4, quindi un errore degli attaccanti rumeni regala il 12-4, con Stoev che chiama anche il secondo time out a sua disposizione

Aggiornamento - Piacenza parte subendo un ace con Mario Junior, ma la serie al servizio di Ostapenko permette al Copra di volare 5-2, poi Papi porta le squadre al primo stop con gli ospiti avanti 8-4, quindi l'ace di Zlatanov vale il 9-4

Aggiornamento - Nessuna sorpresa nella formazione biancorossa, giocano Tavares in regia, Poey opposto, Ostapenko e Alletti centrali, Zlatanov e Papi di banda con Mario Junior libero

Squadre in campo a Costanza, in Romania, per l'ultima gara del girone eliminatorio di Champions League. I padroni di casa, già certi del primo posto e della qualificazione alla fase successiva, ospitano il Copra, che è sicuro del pass agli ottavi di finale solamente conquistando una vittoria. In caso contrario i biancorossi dovranno attendere i risultati degli altri gironi per capire se riusciranno a entrare nelle sei migliori seconde o se saranno "retrocessi" in Coppa Cev.
Segui il live su www.sportpiacenza.it
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento