Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Copra a caccia di rivincite con Ravenna

La speranza è che per il Copra sia una settimana intensissima, anche se tutta lontano dal PalaBanca. Di certo si inizierà sabato sera alle 20.30 a Forlì contro Ravenna, quindi martedì (alle 18) nuova trasferta in casa di Trento dove andranno in...

Il muro di Vermiglio, Alletti e Zlatanov (f.legavolley.it)
La speranza è che per il Copra sia una settimana intensissima, anche se tutta lontano dal PalaBanca. Di certo si inizierà sabato sera alle 20.30 a Forlì contro Ravenna, quindi martedì (alle 18) nuova trasferta in casa di Trento dove andranno in scena i quarti di finale di Coppa Italia. In caso di vittoria contro l'attuale capolista del campionato, sabato e domenica Piacenza tornerà al PalaDozza di Bologna, dove l'anno scorso dominò la Final four della manifestazione tricolore.

NIENTE TURN OVER - Radici però non vuole sentir parlare degli incontri in calendario la prossima settimana. “Pensiamo solamente a Ravenna, dove andrà in campo la migliore formazione. Non abbiamo alcuna intenzione di effettuare un turn over in vista di Trento”. Come a dire: un passo alla volta, perché questa Piacenza non può permettersi di guardare troppo avanti. Il tecnico biancorosso ha una sola incognita in tema formazione: Papi è rimasto vittima di un leggero risentimento addominale e in queste ore verrà sottoposto a un'ecografia. Difficile comunque che parta titolare, al massimo sarà a disposizione in panchina (ma solo se non ci sarà alcun rischio) con Massari in campo dal primo pallone.

RIVINCITA - “A Forlì – spiega il tecnico – abbiamo come obiettivo quello di raccogliere il massimo possibile. Puntiamo a giocare una bella partita e a conquistare punti. Solamente nel momento in cui termineremo l'ultima azione inizieremo a concentrarci sulla sfida di Coppa Italia contro Trento”.
Anche perché Ravenna non è avversario da sottovalutare. Alla prima di campionato giocò un brutto scherzo ai piacentini, battendoli in casa all'esordio. Da allora i romagnoli hanno perso il regista Toniutti, promuovendo Cavanna titolare, collocandosi nella zona play off al termine dell'andata, tanto che attualmente vantano in classifica un punto in più dei biancorossi.
Salvo sorprese Radici manderà in campo Vermiglio in regia, Poey opposto, Alletti e Ostapenko centrali, Zlatanov di banda insieme a Massari e Mario Junior, recuperato dalla contrattura che lo aveva tenuto fermo nell'ultima gara a Trento, come libero.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • La Pedrini durissima contro Piacenza: «Si sciacquino la bocca prima di parlare di Callipo»

  • Si va verso la prosecuzione dell'attività anche per la Seconda categoria. Per la Terza si deciderà a breve

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento