Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Cisini: «Speriamo che Molinaroli possa proseguire»

«Non mi aspettavo queste dichiarazioni. Le ho apprese con stupore, nessuno mi aveva accennato a difficoltà o problematiche di alcun genere». Parole di Giorgio Cisini, assessore allo sport del Comune di Piacenza, che commenta l’annuncio di Guido...

Volley - Cisini: «Speriamo che Molinaroli possa proseguire» - 1
«Non mi aspettavo queste dichiarazioni. Le ho apprese con stupore, nessuno mi aveva accennato a difficoltà o problematiche di alcun genere». Parole di Giorgio Cisini, assessore allo sport del Comune di Piacenza, che commenta l’annuncio di Guido Molinaroli di vendere il Copra Elior. «Ho letto quanto dichiarato dal numero uno biancorosso, visto che non mi era arrivato nessun invito all’incontro. Non è appena la notizia è stata ufficializzata si è mosso subito il sindaco annunciando un incontro, al momento dunque attendiamo di conoscere la data in cui ci vedremo faccia a faccia con Molinaroli. Una cosa è certa, in questo momento non avevamo bisogno di notizie simili».
Quindi Cisini prosegue: «Penso che la decisione sia il sintomo del momento attuale e di quanto molte persone vivono quotidianamente. Il Comune ha sempre fatto la propria parte, la costruzione del PalaBanca ad esempio è stato un impegno oneroso, vedremo cosa si potrà fare anche in questa occasione».

Qui il problema è lampante, si tratta di trovare risorse economiche. Le istituzioni cosa possono fare per dare una mano?
«Con il calcio stiamo provando a sviluppare un percorso particolare, puntando sul raziocinio e su un uso attento delle poche risorse disponibili. Il momento non è favorevole per nessuno, l’obiettivo è quello di concentrare sponsor e investimenti evitando di disperderli in mille rivoli. Nel volley la situazione è diversa, stiamo parlando di una disciplina di nicchia ma molto popolare a Piacenza».

L’assessore ha una sua idea ben precisa: «Tutte le società professionistiche hanno bisogno di un sostegno diffuso. Il classico “patron” è una figura che resiste in alcune realtà, come ad esempio Squinzi con il Sassuolo, ma che ormai è un’eccezione. Per sviluppare progetti a medio-lungo termine ci vuole un pool di aziende coinvolte, in modo che se una o due si ritirano la base resti comunque solida. Certo che trovare 4 milioni di euro non è semplice».
Il Comune potrebbe concentrarsi su alcuni aspetti: «Mettere a disposizione le strutture, puntare su una grande visibilità legata alla promozione e convogliare sponsorizzazioni. Poi parleremo con Molinaroli per capire se anche lui può indicarci qualche strada da seguire. Ovvio che ci auspichiamo possa proseguire l’attività, non solo per l’aspetto sportivo ma anche per quello sociale: non dimentichiamo che ogni domenica al PalaBanca ci sono dalle 3mila alle 4mila persone».

L’INTERVENTO DI ROBERT GIONELLI, DELEGATO PROVINCIALE DEL CONI
Mi auguro davvero che Guido Molinaroli torni sui suoi passi anche se, conoscendolo, so che difficilmente cambierà idea. Capisco e comprendo le sue ragioni. Piacenza è una città strana, pronta a saltare sul carro dei vincitori al momento giusto ed altrettanto veloce nel defilarsi non appena cambia il vento. Da anni sento proclami – in ogni settore e non solo nel mondo dello sport – recitati da personaggi del mondo politico, istituzionale ed imprenditoriale, ma alle belle parole non sono quasi mai seguiti fatti concreti. Abbiamo la capacità di realizzare dal nulla dei veri e propri miracoli – come quello fatto da Molinaroli con i suoi tanti sponsor per il Copra Volley – e la stessa capacità di piangerci addosso quando il miracolo svanisce senza però far niente per mantenerlo vivo. Credo sia doveroso ricordare che la nostra città – Primogenita d'Italia, terra natale di grandi uomini come Melchiorre Gioia, Giuseppe Manfredi, Pino Dordoni e tanti altri – è conosciuta in Italia, ed oggi un po' a tutte le latitudini, grazie soprattutto allo sport. Investire nello sport non significa soltanto avere squadre di eccellenza, ma anche e soprattutto far crescere meglio i nostri giovani.
Come Delegato Provinciale Coni sono pronto a spendermi, andando anche oltre i limiti del mio ruolo, per far sì che Piacenza continui ad essere la capitale italiana della pallavolo.


L’INTERVENTO DELL’ONOREVOLE PAOLA DE MICHELI
Paola De Micheli (Pd): "Non disperdere il patrimonio, lo sport è educazione, comunità e anche movimento economico"

"La società Copra volley è un patrimonio di tutta la città di Piacenza che non può andare disperso. In questi anni la pallavolo ha messo radici profonde nel movimento sportivo piacentino ed è entrata nel cuore del pubblico, basti pensare che la piazza locale vanta una delle percentuali più alte di spettatori". Lo afferma la parlamentare piacentina del Pd Paola De Micheli.
"Non è solo una questione di affetti, lo sport è educazione, comunità ed anche movimento economico. Queste ragioni devono spingere tutti ad impegnarsi per una soluzione positiva a fronte della presa di posizione del presidente del Copra Elior Guido Molinaroli. Il mio auspicio è che il Comune di Piacenza e l'assessore allo sport intervengano per evitare che dopo il calcio, anche il volley maschile rischi di entrare in una fase di declino". 
"Occorre un'iniziativa forte per risolvere al più presto le problematiche legate al PalaBanca e per convocare attorno un tavolo imprenditori eventualmente interessati a investire su uno sport così importante per la nostra città".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento