Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Cisini: «Per il Copra c'è un interlocutore»

C’è un interlocutore con cui l’amministrazione si sta confrontando per provare a dare una mano al Copra Elior, ma la situazione è molto difficile. Parola di Giorgio Cisini, assessore allo sport del comune intervenuto alla festa degli arbitri di...

L'assessore Giorgio Cisini con il presidente Guido Molinaroli all'incontro tenutosi qualche settimana fa in Sant'Ilario
C’è un interlocutore con cui l’amministrazione si sta confrontando per provare a dare una mano al Copra Elior, ma la situazione è molto difficile. Parola di Giorgio Cisini, assessore allo sport del comune intervenuto alla festa degli arbitri di calcio.

Con Copra Elior, Rebecchi Nordmeccanica ma anche Piacenza e Pro Piacenza, si sono vissuti momenti difficili contrassegnati anche dalla tensione. Quali sono gli ultimi sviluppi?
«Stiamo vivendo il tutto con una grande pressione, che per certi versi condiziona anche la salute. E’ un tarlo nella mente perché vorresti cercare di risolvere tutti i problemi, anche se vi assicuro che non è facile. Per quanto riguarda il volley, se riusciremo ad avere entrambe le squadre sarà un miracolo, in modo particolare quella maschile. Mi auguro di vederla ancora in campo e soprattutto di tenerla a Piacenza. La settimana prossima sarà decisiva: abbiamo trovato, in una situazione di crisi nerissima, un potenziale interlocutore che sta dialogando con il presidente Molinaroli, il quale sta facendo altrettanto con altre persone. Fino ad ora abbiamo fatto il nostro dovere e questo mi dà tranquillità».

Mondo professionistico e sport di base. Il suo assessorato, almeno di questi tempi, si deve occupare di entrambi i poli. Come pensa di agire per ottenere i risultati migliori?
«Oggi dobbiamo tamponare una serie di emergenze che riguarda anche il sociale e allo stesso modo impegnarci al massimo per proteggere eccellenze sportive e della piacentinità, come molti ci invitano a fare. Io penso che dovremmo rivolgerci molto di più al mondo giovanile e sul dilettantismo. Il professionismo è un mondo di spettacolo, vetrina per la promozione, ma è uno spettacolo. Con il mio assessorato, non ho un pallone da dare alle scuole elementari, in questo momento mi devo inventare degli artifizi per arrivare ad avere un canestro o una rete di pallavolo e allo stesso tempo sto discutendo da due mesi per operazioni da 300mila, 400.mila o più euro. E’ un mondo che va al contrario; noi comunque tentiamo di fare operazioni che abbiano la massima concretezza».
Alberto Rossi
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento