Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Cisini: «Non abbiamo lasciato nulla di intentato»

Cresce l’attesa in vista dell’incontro decisivo sul futuro del Copra fissato per la serata di domenica, quando il presidente Guido Molinaroli, di ritorno dalle vacanze, incontrerà gli emissari della multinazionale interessata a dare...

Il sindaco Paolo Dosi e, a destra, l'assessore Giorgio Cisini

Cresce l’attesa in vista dell’incontro decisivo sul futuro del Copra fissato per la serata di domenica, quando il presidente Guido Molinaroli, di ritorno dalle vacanze, incontrerà gli emissari della multinazionale interessata a dare una mano alla società biancorossa. Considerato che martedì a mezzogiorno scadranno i termini per le iscrizioni alla Superlega è lampante che la riunione sarà decisiva: se arriverà una fumata bianca Piacenza sarà al via del prossimo campionato, se dovesse essere grigia (anche se chiarissima) non ci saranno più i tempi tecnici per risolvere eventuali problemi.

Nessuno dei diretti interessati si sbilancia, ma finalmente dopo mesi di buio pesto si inizia a intravvedere un pizzico di ottimismo. Le esperienze precedenti consigliano ai protagonisti di non esprimere alcun parere, dagli ambienti coinvolti però filtra l’impressione che per il Copra potrebbe finalmente essere la volta buona. Nonostante le smentite di rito è certo che i rappresentanti della multinazionale abbiano incontrato nei giorni scorsi l’assessore allo sport Giorgio Cisini e, forse, anche il sindaco Paolo Dosi. Adesso arriva l’ultimo step, il faccia a faccia con Molinaroli; significa che fino a questo momento tutto è andato a buon fine e le intenzioni sono davvero concrete.
In attesa della riunione di domenica, il massimo dirigente biancorosso ieri ha voluto ringraziare l’amministrazione comunale «perché in questo periodo il loro interessamento è stato fortissimo», sottolineando il coinvolgimento diretto di Cisini e Dosi e il loro ruolo fondamentale nella trattativa.

A stretto giro di posta arriva anche il commento di Giorgio Cisini: «Abbiamo cercato di dare una mano in questi mesi, un comportamento che teniamo con tutti se vediamo delle possibilità. Il Copra da un anno e mezzo sta vivendo una situazione complicata e probabilmente tra tutti i “figli” che abbiamo è quello più in difficoltà. Stiamo facendo il possibile per le persone coinvolte, per gli appassionati e per quanto la società ha dato alla città in questi anni».
Le difficoltà economiche però non possono essere nascoste.
«Ci sono grossi problemi a reperire fondi, noi abbiamo intercettato persone cercando di veicolarle al presidente Molinaroli per far sì che si potesse trovare una soluzione».
A due giorni dal termine delle iscrizioni l’incontro di domenica sera è l’ultima possibilità per iscriversi anche il prossimo anno alla Superlega.
«Mi auguro che la riunione possa portare a un esito positivo. Noi come amministrazione possiamo dire di non aver lasciato nulla di intentato, abbiamo lavorato con impegno e serietà così come abbiamo fatto anche per altre realtà. Se poi si riuscirà ad avere ancora una A1 di volley maschile saremo lieti e onorati, in caso contrario siamo comunque convinti di avere fatto il possibile»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

Torna su
SportPiacenza è in caricamento