Questo sito contribuisce all'audience di

Per l'Lpr una partenza a fari spenti: tifosi e addetti ai lavori la inseriscono in terza fascia

Un recente sondaggio sulla pagina facebook della Lega Pallavolo vede i biancorossi alle spalle sia delle favorite sia delle outsider. Potrebbe essere un vantaggio?

Il centrale biancorosso Viktor Yosifov

L’idea l’ha lanciata nei giorni scorsi la Lega Pallavolo, che sulla pagina facebook ha chiesto ai tifosi il pronostico sulla prossima Superlega. E a leggere i commenti arriva la conferma di quanto gli addetti ai lavori dicono dal momento in cui si è chiuso il mercato (anzi, addirittura da prima del termine dei tesseramenti): anche quest’anno per lo scudetto sarà una corsa a quattro. Lube strafavorita, anche perché ha mantenuto inalterata la formazione capace di vincere l’ultimo tricolore, con Trento, Modena e Perugia a cui spetta il compito di infastidire i campioni. L’ordine degli sfidanti cambia in base a idee e preferenze personali, ma nessuno pensa che ci siano altre squadre in grado di dare fastidio nel lungo termine alle fantastiche quattro.

E Piacenza? Parte a fari spenti, quest’anno non sembra meritarsi nemmeno il ruolo di outsider che l’anno scorso le veniva concesso, alla pari di altre contendenti, alle spalle di una Verona ritenuta più solida e completa. Stando alle opinioni dei tifosi a partire da ottobre il ruolo di prima inseguitrice se lo dividono ancora una rinnovatissima Calzedonia e, soprattutto, una Latina che ha riportato in Italia l’ex capitano azzurro Savani e anche Starovic. Discreta considerazione per Padova della diagonale Travica-Nelli, mentre sulla pagina facebook della Lega Pallavolo non sono tantissimi quelli che vedono nella nuova Milano allenata da Giani una delle formazioni capaci di dare fastidio nelle zone alte della graduatoria.

Per l’Lpr solamente un paio di segnalazioni da parte di tifosi biancorossi, più una speranza che una certezza. Aver perso bomber Hernandez ha ridotto le considerazioni degli appassionati di pallavolo, sia per le qualità tecniche del giocatore sia per quelle spettacolari, e senza dubbio il saluto del cubano ha inciso sul giudizio “nazional-popolare”. Ma è anche vero che in pochi la scorsa estate avrebbero scommesso su una buona stagione di Ravenna e invece a fine anno sono stati proprio i romagnoli a guadagnarsi l’accesso in Europa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercoledì al PalaBanca parte la nuova stagione biancorossa, toccherà ai giocatori trasformare questa scarsa attenzione in un vantaggio, lavorando a fari spenti per diventare l’avversario che nessuno vuole affrontare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento