Martedì, 16 Luglio 2024
Volley A1 maschile

Non c’è benzina nel motore della Gas Sales Bluenergy, Trento domina Gara1

Finisce 3-0 per la squadra di Lorenzetti la prima sfida di semifinale scudetto. I biancorossi, in vantaggio per tutto il primo set, non sfruttano l'opportunità e poi crollano

GSE_banner_322x250_statico-2Il pieno di adrenalina di lunedì scorso probabilmente ha lasciato il segno. La Gas Sales Bluenergy si presenta svuotata e gioca la sua peggiore partita dei playoff lasciando via libera a una Trento che soprattutto nel primo set fa di tutto per rendere semplice la vita ai biancorossi, avanti anche 19-16 prima di restituire nel finale tutti i regali ricevuti in precedenza.

LA GARA PUNTO A PUNTO

La formazione di Botti sembra completamente svuotata e dopo aver lasciato al PalaPanini tutta la grinta di cui disponeva non è ancora passata al distributore per fare il pieno. Gli unici con il giusto entusiasmo sono i Lupi Biancorossi, ma purtroppo non è sufficiente. Come previsto i tre precedenti fra stagione regolare e Coppa Italia, tutti appannaggio della squadra di Botti, non contano assolutamente niente. Trento supera per la prima volta gli emiliani e lo fa nel momento più importante, obbligando la Gas Sales Bluenergy ancora una volta a rincorrere nella serie, come era già successo nei Quarti di finale.

E’ un’altra delle occasioni lasciate per strada da Piacenza, che si dimostra deficitaria in quello che nelle ultime gare era risultata la pietra angolare: l’attacco. Tanto che nessuno dei piacentini riesce a chiudere in doppia cifra, situazione paradossale quando si hanno giocatori del calibro di Leal, Lucarelli, Simon e Romanò. Ma in generale non funziona proprio niente e soprattutto riappaiono vecchi fantasmi nel terzo set, in cui Simon e compagni praticamente non entrano in campo. Il parziale è pesantissimo, non che conti qualcosa perché nei play off è importante solo vincere o perdere, ma dà l’idea di una squadra che perde quella solidità trovata nelle ultime gare. O forse che ripete la brutta prova dei primi due parziali di lunedì scorso senza però trovare la svolta una volta con le spalle al muro.

Se qualcuno, sbagliando, si illudeva che quello con Modena fosse il gradino più complicato impiega un’oretta a ricredersi. Chiaro, nulla è perduto, ma domenica per pareggiare la serie servirà la vera Gas Sales Bluenergy, quella che sbaglia poco e soprattutto entra in campo con la grinta e il carattere giusto. Il doppio errore con Modena dovrebbe avere insegnato qualcosa, domenica si capirà se Piacenza ha imparato la lezione.

ITAS TRENTINO-GAS SALES BLUENERGY 3-0

(25-23, 25-22, 25-18)

ITAS TRENTINO: Sbertoli 1, Lavia 13, Lisinac 7, Kaziyski 11, Michieletto 8, Podrascanin 9, Nelli 0, Cavuto 0, Dzavoronok 0, Laurenzano (L). N.E. Pace, Berger, Depalma, D'Heer. All. Lorenzetti

GAS SALES BLUENERGY: Brizard 1, Santos De Souza 6, Simon 9, Romanò 9, Leal 9, Caneschi 3, Scanferla (L), Recine 1, Basic 1, Alonso 3. N.E. Hoffer, Gironi, De Weijer, Cester. All. Botti

ARBITRI: Lot, Cesare

NOTE - durata set: 29', 30', 23'; tot: 82'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non c’è benzina nel motore della Gas Sales Bluenergy, Trento domina Gara1
SportPiacenza è in caricamento