Questo sito contribuisce all'audience di

La Gas Sales alza bandiera bianca: Civitanova eccezionale, ma Piacenza non reagisce

Di fronte a un PalaBanca vestito a festa, con 3100 spettatori paganti, i biancorossi si dimostrano troppo arrendevoli e cedono alla Lube con un netto 3-0

Il muro della Lube ferma Dick Kooy

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mazda cx30 nuova-2Così non va. Perché Civitanova ha un altro passo, uno spessore differente e qualità enormi, però Piacenza non può chiudere gli ultimi due set con 28 punti complessivi. Nessuno si illudeva di vincere contro una formazione che ha chiuso il girone di andata senza mai venire sconfitta e con un solo punto lasciato per strada, ma almeno bisognava lottare tenendo in campo gli avversari il più a lungo possibile.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Invece no: il tabellino segna un’ora e un quarto di partita (stranissimo per una formazione abituata alle maratone), ma in realtà il confronto vero è durato solamente metà del primo set. Poi in campo si è vista una sola formazione, la Lube, con Piacenza incapace di reagire di fronte a ogni difficoltà. Solamente un paio di numeri a testimoniare la serata nera dei padroni di casa: 12 errori nel primo set, come se Civitanova avesse bisogno di regali, e nessun punto, su 12 tentativi, per la coppia di schiacciatori Berger-Kooy. E quando Dick, il migliore attaccante che hai a disposizione, chiude con 4 punti a referto significa proprio che è una giornata da dimenticare totalmente. E non si capisce nemmeno il motivo, perché c’erano le condizioni ideali per una bella gara: con Civitanova nessuno si aspetta il risultato, si poteva giocare con spirito e braccio libero puntando almeno ad impensierire gli avversari. Invece non arriva niente di tutto questo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza sconfitto 3-1 dal Cittadella, i biancorossi giocano bene ma soffrono troppo sulle palle alte

  • Lega Pro - Ufficiali i Gironi A, B e C per la stagione 2020/2021. Il Piacenza è con le toscane, lombarde e piemontesi

  • Piacenza-Virtus Verona: 1-1, a Siani risponde Bridi

  • Gardini duro: «E' andata molto male, non è il modo di giocare ed eravamo troppo tesi». Candellaro: «Impariamo a stare in campo come squadra». VIDEO e pagelle

  • Esordio amaro per Piacenza, Cisterna espugna il PalaBanca 3-1

  • Il Piacenza chiude il precampionato con un pareggio contro la Virtus Verona. Cosa va e cosa non va

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento