Questo sito contribuisce all'audience di

Ancora due ore e un quarto di battaglia, poi la Gas Sales esulta

Piacenza è sotto 1-0 e 2-1, annulla anche un match point a Ravenna poi trova dalla panchina la forza per conquistare la vittoria

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

«Abbiamo dimostrato a chi dubitava del carattere di questa squadra che ne abbiamo da vendere» chiosa Andrea Gardini a fine gara. Ravenna avanti 2-1 e 12-9, Gas Sales in difficoltà e qualche imprecisione di troppo; proprio a questo punto, quando i biancorossi sembrano davvero a un passo dal baratro ecco che arriva la reazione. Tocca a Kooy, vero trascinatore con 24 punti, dare la carica, poi lo seguono Fei e tutti i compagni, compreso Iacopo Botto che dopo un lunghissimo periodo in panchina garantisce risposte positive sia in seconda linea sia in attacco. E forse non è un caso che gli ultimi due punti, quelli che decidono il tie break, portino la sua firma: un premio a tutti quei giocatori che dallo scorso agosto stanno lavorando con grande attenzione in palestra pur senza avere i riflettori puntati addosso la domenica.

Così ancora una volta quando si arriva al quinto set sono i biancorossi a tagliare per primi il traguardo. Superando anche un altro momento complicato, annullando un match point e andandosi a prendere un successo contro una formazione che arrivava da tre vittorie consecutive e attraversava un periodo di ottimo livello.

Attenzione, carattere, una grande panchina e anche l’aiuto di un campione infinito come Alessandro Fei: gioca con una ginocchiera per contenere un problema fisico ma quando deve sostituire un Nelli in difficoltà si fa trovare pronto mettendo a tabellino 14 punti alcuni dei quali di grande spessore. Ma quando la gara si allunga la Gas Sales non teme nessuno, dopo due ore e un quarto di battaglia un attacco e un muro di Botto permettono al PalaBanca di festeggiare. L’esultanza non mette certo tutti i cerotti sui problemi dei biancorossi che continuano a peccare in continuità e a tratti faticano parecchio, ma intanto arriva la quinta vittoria in campionato e quando manca una giornata al termine del girone di andata la Gas Sales si allontana ulteriormente dalla zona calda della graduatoria aspettando le gare che giocheranno domenica le avversarie dirette. In attesa del confronto di domenica in casa di Latina si può festeggiare per qualche ora; quando bisogna soffrire Piacenza risponde presente.

PIACENZA-RAVENNA 3-2

(22-25, 25-21, 19-25, 25-22, 18-16)

GAS SALES PIACENZA: Kooy 24, Krsmanovic 7, Nelli 1, Berger 2, Stankovic 9, Cavanna 2; Scanferla (L), Fei, 14 Yudin 4, Botto 3, Pistolesi, Fanuli (L). Ne: Copelli, Tondo. All. Gardini

CONSAR RAVENNA: Vernon-Evans 21, Ter Horst 20, Grozdanov 7, Saitta 5, Lavia 15, Cortesia 7; Kovacic (L), Batak, Recine, Stefani. Ne: Bertolozzo, Marchini (L), Alonso e Cavuto. All. Bonitta

ARBITRI: Frapiccini e Saltalippi

NOTE: Spettatori: . Durata set: 28’, 26’, 24’, 31’, 27’. Tot. 136’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Giornataccia per le piacentine: solo un pari per Nibbiano e Castellana

  • Piacenza-Triestina: 1-2, gli alabardati sbancano il Garilli con la doppietta di Maracchi

  • Piacenza troppo timido sul calciomercato: le rivali comprano, progettano, rilanciano o rinforzano. L'editoriale

  • «La retrocessione in B del Piacenza nel 1994? Non fu colpa del Milan». Galliani fra calcio, ricordi e...Hristo Zlatanov

  • Piacenza - Le Pagelle: Polidori e Corradi sprecano, Bolis mai in partita. Paponi fa 13

  • Serie D - Il Fiorenzuola firma un'altra impresa: rimonta la Sammaurese e poi mette la freccia

Torna su
SportPiacenza è in caricamento