menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cambia il format della Superlega: retrocessione bloccata, ai play off vanno 11 squadre

Termine della regular season anticipato al 7 febbraio, non si potranno rinviare in alcun modo (nemmeno per Covid) le gare degli spareggi scudetto

Il Consiglio di Amministrazione della Lega Pallavolo Serie A, raccolto il parere positivo dei diversi organi consultivi, ha approvato la revisione e riprogrammazione del planning di SuperLega Credem Banca alla luce delle numerose gare rinviate e delle possibili nuove a causa di casi accertati di Covid-19, ponendo al centro la salvaguardia del valore e del livello tecnico del Campionato di SuperLega.

Spiega il presidente di Lega, Massimo Righi: “Sarebbe molto semplice e sbrigativo, e ideale per un titolo di giornale, scrivere che abbiamo abolito le retrocessioni, o meglio la retrocessione, visto che è di una sola squadra che parliamo. In realtà, questo è l’effetto finale di un ragionamento ben diverso. I recuperi gare sono arrivati ad un numero ingestibile e con l’attuale planning abbiamo esaurito le date riservate ai recuperi. L’unica possibilità per rendere disponibili altre date per eventuali recuperi è stata quella di intervenire sui turni di campionato di gennaio 2021, coincidenti con le Qualificazioni ai Campionati Europei. In particolare, non saranno rinviate le partite dei Club che hanno propri atleti impegnati nelle qualificazioni ai prossimi Europei. Ciò significa mandare le squadre in campo a organico più ristretto, meno competitivo, negando l’equità sportiva. Rischiamo di compromettere la classifica finale, per alcuni, la partecipazione ai Play Off, per altri, o aumentiamo il rischio della retrocessione per una squadra rispetto ad un’altra. Per questo, la logica conseguenza, condivisa con tutti i Club di SuperLega, è stata quella di aprire le maglie dei Play Off e, in ultimissima istanza, evitare che un Club scenda in A2. Infine, per mantenere il livello tecnico del Campionato, abbiamo previsto un sistema sanzionatorio per i Club che provvederanno a cedere giocatori”.

Secondo il nuovo regolamento, le squadre aventi alcuni dei propri tesserati impegnati in competizioni con le rispettive nazionali di appartenenza dovranno comunque disputare le gare come da calendario. Inoltre, sarà anticipato il termine della Regular Season al 7 febbraio 2021, per lasciare una zona franca di nove giorni a fine stagione regolare per quei Club che malauguratamente dovessero contrarre il Covid nelle ultime due giornate di Regular Season.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento