menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un attacco di Aimone Alletti durante la gara di Coppa Italia contro Padova

Un attacco di Aimone Alletti durante la gara di Coppa Italia contro Padova

Superlega al via, la Wixo Lpr deve subito dimenticare la Coppa Italia

Per i biancorossi prima gara di campionato in casa di Ravenna, formazione che l'anno scorso impedì a Piacenza l'accesso in Challenge Cup

Siamo alla prima giornata di Superlega ma per la Wixo Lpr Piacenza è già un test importante. Perché dopo un precampionato che aveva illuso, la prematura eliminazione negli ottavi di Coppa Italia ha portato qualche segnale preoccupante in casa biancorossa. Le rimonte subite per mano di Padova nel finale di tutti e quattro i set (anche se il primo è comunque finito nella faretra degli emiliani) sono un aspetto negativo sottolineato da tutti i protagonisti. Probabilmente più una questione di testa che tecnica, anche se eventuali conferme dovranno arrivare nei prossimi appuntamenti. Certo lasciare strada a una Kioene in campo anche senza il regista titolare Dragan Travica, che sulla carta era uno dei fari della squadra patavina, ha fatto storcere la bocca ai presenti sugli spalti del PalaBanca.

Il capitano Alessandro Fei ha descritto bene la situazione a fine gara: «Ci spiace parecchio per la sconfitta, ma dobbiamo mandarla in archivio e utilizzarla come insegnamento per il futuro» la sintesi del pensiero esternato dall’opposto biancorosso. Futuro che si chiama Ravenna (domenica alle 18), l’ultima avversaria con cui Piacenza si è confrontata l’anno scorso, venendo sconfitta nella finale per l’accesso alla Challenge Cup. I romagnoli sono cambiati parecchio rispetto allo scorso aprile, ma si presentano comunque come squadra solida e difficile da affrontare, soprattutto in casa. Però la Wixo Lpr deve dimenticare quanto successo giovedì e per farlo ha un solo modo: conquistare i primi tre punti in campionato. Anche perché non è mai stato un segreto che i biancorossi puntino a un avvio a buon ritmo: Giuliani ha potuto lavorare con l’intera rosa a disposizione per tempi sufficienti (ad esclusione di Clevenot) e lo stesso tecnico fin dal giorno del raduno ha dichiarato che l’obiettivo era uscire dai blocchi il più forte possibile. Considerato che il calendario dopo Ravenna propone il doppio appuntamento casalingo ravvicinato con Vibo Valentia e Perugia e la trasferta di Modena si capisce quanto sia importante la gara d’esordio con i romagnoli.

Per quanto riguarda la formazione Giuliani dovrebbe riproporre almeno in avvio la squadra che ha giocato contro Padova, con Baranowicz in regia, Fei opposto, Alletti e Yosifov centrali, Marshall e Clevenot di banda con Manià libero. I biancorossi saranno seguiti a Ravenna anche da un buon numero di Lupi Biancorossi; i tifosi partiranno in mattinata da Piacenza e visiteranno la città prima di presentarsi sulle tribune del PalaDeAndré a sostenere la squadra.

Domenica dalle 18 segui la diretta di Bunge Ravenna-Wixo Lpr Piacenza su www.sportpiacenza.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento