Questo sito contribuisce all'audience di

Una Piacenza in crescita stende Milano e si merita tre punti fondamentali

La Gas Sales Bluenergy va sotto 1-0 poi cambia ritmo e chiude con un 3-1 quasi mai in discussione

Un attacco di Grozer, miglior marcatore della sfida contro Milano con 21 punti

Dice bene Baranowicz a fine partita, che poi di fatto è il mantra ripetuto a più riprese da Bernardi e anche dai dirigenti: «Adesso è fondamentale vincere, per lo spettacolo c’è tempo». A dire la verità la Gas Sales Bluenergy si merita anche gli applausi, ma è evidente che molte potenzialità sono ancora da scoprire e i biancorossi riescono a esprimersi ai propri livelli soprattutto quando sono avanti nel punteggio. Però contro una Milano attualmente fra le formazioni più forti di Superlega arrivano un 3-1 e tre punti pesantissimi, che permettono ai biancorossi di puntare a un salto di qualità fondamentale per il resto della stagione. Il girone di andata (resta da recuperare il confronto con Verona) termina nel migliore dei modi, con tre punti strappati a quella che sulla carta sarà una diretta concorrente a una delle prime quattro-cinque posizioni di classifica.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Pensare che il primo set aveva presentato nuovamente gli incubi dell’ultima sfida: avanti 21-18 il video check vede un’invasione millimetrica di Grozer dalla seconda linea. Dal possibile 22-18 si passa al 21-19 e a questo punto i biancorossi si spengono, subendo pesantemente il ritorno dei padroni di casa capaci di un parziale mortifero. Ma come è già accaduto altre volte serve una sberla nella prima frazione per svegliare i biancorossi, che infatti nel secondo parziale sono padroni assoluti del campo. Vero che l’infortunio a Patry crea grossi problemi per tutto il resto dell’incontro ai padroni di casa, sempre alla ricerca della soluzione adatta prima con l’ingresso di Weber poi con la formula dei tre schiacciatori in campo, ma Piacenza ha il merito di alzare di parecchio il proprio livello. La conferma? Le due difese consecutive di Grozer a inizio secondo set, quando nella stessa azione si sdraia due volte a terra per rendere rigiocabile il pallone che poi Piacenza trasforma in punto. E’ il segnale che il clima è cambiato e anche se nel finale della terza frazione la squadra di Bernardi dimostra nuovamente qualche tentennamento il risultato è più che positivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Piacenza, cinque nuovi positivi. Il dg Scianò: «Situazione difficile, ci prendiamo 48-72 ore prima di decidere»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento