menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I Lupi Biancorossi a Modena

I Lupi Biancorossi a Modena

Parodi: «Adesso cambiamo rotta e torniamo a fare punti». VIDEO e pagelle

Giuliani non si presenta in sala stampa, tocca a Cottarelli commentare: «In queste condizioni è difficile reggere il confronto con Modena»

E’ una Piacenza meno brillante rispetto a quella vista a metà settimana contro Perugia la formazione che cede 3-0 in casa di Modena. Simone Parodi conferma l’impressione avuta dall’esterno anche se sottolinea i meriti di Modena.

«E’ stata una sconfitta diversa da mercoledì scorso, anche se nell’ultimo set abbiamo comunque giocato una buona pallavolo. Certo è andata in scena una gara differente rispetto al PalaBanca: non saprei dire cosa non ha funzionato, probabilmente la battuta che spesso è il sinonimo dell’atteggiamento di un gruppo. Difficile capire perché non abbiamo ripetuto la partita di quattro giorni fa, ma purtroppo è andata così».

L’aspetto positivo è stata la reazione nel terzo set. Dopo due parziali giocati male potevate crollare invece siete rimasti in partita fino all’ultimo punto.

«Sinceramente dopo aver perso male le prime due frazioni, anche per merito dei nostri avversari, abbiamo tenuto botta. Sono contento della reazione, speriamo che ci serva in vista della gara contro Latina che mi aspetto molto difficile».

Per voi schiacciatori è un momento complicato: non avete cambi e giocate senza un opposto di ruolo, dunque il muro è sempre piazzato su di voi. A volte riuscite a rispondere bene altre un po’ meno.

«Fa sempre piacere attaccare tanti palloni, però forse a volte sono un po’ troppi e mostrano che siamo sbilanciati. Hershko si sta disimpegnando a dovere ma non è schierato nel suo ruolo ed è difficile scendere in campo in queste condizioni, lo sappiamo noi come lo sa lo staff e la società. Per quanto ci riguarda ce la mettiamo tutta, speriamo di giocare un pochino meglio, attendiamo il rientro imminente di Fei e poi puntiamo a conquistare qualche punticino, perché perdere sempre 3-0 non va tanto bene».

Alberto Giuliani decide di non presentarsi in sala stampa, così tocca al direttore sportivo Gabriele Cottarelli analizzare la sconfitta in casa di Modena: «Senza un opposto di ruolo diventa difficile reggere il confronto con avversari del calibro dell’Azimut - spiega il dirigente biancorosso - oltretutto abbiamo dovuto fare i conti con una giornata non strepitosa dei nostri schiacciatori, per i quali non avevamo nemmeno un cambio disponibile in panchina».

Nonostante tutto Piacenza ha giocato un buon terzo set, meritandosi gli applausi del pubblico del PalaPanini. «Questo è un aspetto positivo: dopo le prime due frazioni potevamo crollare invece siamo rimasti in partita giocando la frazione migliore di tutta la gara».

C’è rammarico, ancora una volta, per non aver portato a casa almeno un parziale, ma in casa Wixo Lpr sanno bene che i punti importanti sono quelli che arriveranno nelle prossime partite.

«Modena è una formazione superiore a noi, adesso concentriamoci sui confronti con Latina e Milano, avversarie sicuramente più alla portata».

Dal nostro inviato a Modena

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento