Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Lpr concreta, mura Milano e si regala il bottino pieno

Per tre set si gioca punto a punto, poi Piacenza prende il largo e chiude 3-1. Monza superata in classifica

Marshall attacca superando il muro di Milano

Il rischio era che la vittoria di Perugia potesse presentare il conto (salatissimo) a una Piacenza in debito di energie mentali e fisiche dopo l’enorme dispendio di mercoledì in Umbria. Invece l’Lpr compie un altro passo in avanti nel proprio percorso di crescita, si dimostra formazione matura e contro Milano trova il bottino pieno pur non giocando una gara spettacolare. Aspetto che rende il successo ancora più importante: le squadre forti sono quelle che conquistano i tre punti anche nelle giornate poco scintillanti, quelle in cui alternano momenti brillanti a black out duraturi. Ma la Piacenza attuale dimostra di sapersi fermare a un passo dal burrone: la chiave della gara arriva a metà del terzo set, con i biancorossi avanti 18-11 che sembrano padroni della partita. Invece Milano risale, complice anche un rilassamento dei biancorossi, e arriva a un passo dal pareggio. Ma quel passo i padroni di casa non riusciranno mai a compierlo, fermati dal muro dell’Lpr (saranno 19 alla fine), fondamentale che mostra la superiorità della squadra emiliana in tutta la partita.

La Revivre invece si appoggia al servizio, come previsto alla vigilia, e proprio dalla battuta arrivano le risposte più positive che consentono alla formazione di Monti di allungare l’incontro. Per fortuna di un solo set, nulla di grave per una classifica che adesso vede Marshall e compagni di nuovo davanti a Monza, stoppata a sorpresa da un netto 3-0 in casa di Latina.

GLI APPLAUSI A MARSHALL E TENCATI

A proposito del cubano e di Luca Tencati: non riescono ad allenarsi al massimo, trascorrono più tempo dal fisioterapista che in palestra, decidono in extremis se giocare o meno, però quando Giuliani chiede di stringere i denti loro non solo lo fanno, ma sono protagonisti di prestazioni da applausi. Quando hai giocatori simili in rosa è normale che tutti i compagni seguano il loro esempio: sono atleti con un palmares infinito pronti a mettere la squadra davanti alla propria prestazione personale, rischiando magari anche qualche brutta figura pur di essere utili al gruppo. Questo è lo spirito che permetterà a Piacenza di togliersi tante altre soddisfazioni durante la stagione.

UNA BATTAGLIA PUNTO A PUNTO

Contro Milano va in scena la battaglia che ti aspetti, perché gli avversari non possono permettersi di perdere punti e i biancorossi vogliono riprendere a marciare spediti anche in campionato. Non è un caso che i primi due set si chiudano ai vantaggi e il terzo, dopo la bella rimonta meneghina, si decida per un solo pallone. L’impressione è che Piacenza sia superiore e che quando vuole riesca a controllare la partita. Ma non appena gli ospiti rallentano il ritmo, e lo fanno in più di un’occasione, Milano è sempre pronta ad azzannare gli avversari. Ci pensano un superlativo Marshall e un Hierrezuelo scintillante a trascinare i compagni lontano dal pericolo, regalando al nutrito gruppo di festanti Lupi Biancorossi un quarto set di assoluta tranquillità.

Prima di chiudere, una piccola parentesi per nulla insignificante: nel big match di giornata Perugia batte 3-0 Trento superando la Diatec in classifica. Un risultato che accresce ulteriormente il valore dell’impresa compiuta in Umbria mercoledì scorso. La Sir Safety attraversa un ottimo momento, è stata Piacenza a giocare una grande partita.

REVIVRE MILANO-LPR PIACENZA 1-3

(24-26, 26-24, 23-25, 19-25)

REVIVRE MILANO: Sbertoli 1, Hoag 11, De Togni 7, Starovic 8, Skrimov 12, Galassi 13, Rudi (L), Galaverna 4, Cortina (L), Marretta 0, Tondo 0. N.E. Boninfante. All. Monti

LPR PIACENZA: Hierrezuelo 9, Clevenot 17, Alletti 9, Hernandez Ramos 21, Marshall 20, Tencati 5, Parodi 0, Yosifov 1, Tzioumakas 0, Manià (L), Cottarelli 0. N.E. Zlatanov, Papi, Di Martino. All. Giuliani.

ARBITRI: Rapisarda, Cappello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

NOTE - durata set: 27', 26', 25', 25'; tot: 103'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento