menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Georg Grozer, opposto della Gas Sales Bluenergy

Georg Grozer, opposto della Gas Sales Bluenergy

Nove partite in 28 giorni: il tour de force dei play off per la Challenge Cup inizia domenica 28 marzo

Parte la corsa di Piacenza verso l'obiettivo europeo. Nelle quattro edizioni disputate in passato i biancorossi sono arrivati tre volte in finale vincendo in due occasioni

Ancora una settimana di stop, poi inizia un vero e proprio tour de force. Non è un modo di dire, perché i play off che assegnano un posto in Challenge Cup non permetteranno di respirare. Nove partite (per chi arriva in finale) in 28 giorni, due gare alla settimana per un mese intero, sempre in campo domenica e mercoledì, o in un caso di giovedì, con un solo pass per l’Europa disponibile.

La Gas Sales Bluenergy è pronta a raggiungere il traguardo finale e conosce già buona parte dei compagni di viaggio. Ci saranno sicuramente Cisterna, Padova, Ravenna, Verona e Modena, mentre gli altri due nomi si conosceranno nel week end e saranno gli sconfitti di Perugia-Milano e di Monza-Vibo Valentia.

Si parte il 28 marzo con un girone all’italiana di sola andata, in cui ogni squadra affronta una sola volta le avversarie. Al termine del raggruppamento le prime quattro si sfidano in gara unica di semifinale e quindi nella finale prevista il 25 aprile. Un cammino duro anche da un punto di vista fisico, in cui si sarà spesso in campo o in viaggio e molto poco in palestra; fra giorni di riposo e vigilie degli incontri ci si potrà allenare veramente poco.

Considerazione statistica che conterà poco ma comunque permette di pensare positivo al di là della forza dei biancorossi: Piacenza è arrivata in finale in tre precedenti edizioni dei play off che assegnavano il quinto posto, sulle quattro disputate, vincendone due. La formula era differente, ma nel 2016 l’allora Lpr Piacenza conquistò il successo contro Latina dopo aver superato nelle gare a eliminazione diretta Padova e Molfetta, mentre nel 2017 i biancorossi dopo aver avuto la meglio su Latina in tre gare (a zero) e su Monza in semifinale, vennero sconfitti 3-2 da Ravenna nella gara decisiva giocata a Verona. Per l’altro successo bisogna risalire al lontano 2012, quando la formazione di Luca Monti con Zlatanov, Papi e Tencati in campo superò 3-0 in finale la Sisley Belluno di Piazza che poteva contare su Fei e Antonov.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento