menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Samuele Papi, libero-schiacciatore di Piacenza

Samuele Papi, libero-schiacciatore di Piacenza

Papi: «Giocare libero? Fondamentale prendere il ritmo». VIDEO

Fino a un paio di anni fa aveva dichiarato pubblicamente: «Il ruolo non mi piace». Adesso Samuele Papi è potenzialmente uno dei due liberi dell’Lpr. Potenzialmente perché con Simone Parodi ancora in fase di recupero e Leo Marshall in...


Fino a un paio di anni fa aveva dichiarato pubblicamente: «Il ruolo non mi piace». Adesso Samuele Papi è potenzialmente uno dei due liberi dell’Lpr. Potenzialmente perché con Simone Parodi ancora in fase di recupero e Leo Marshall in attesa del via libera per giocare da italiano è molto probabile che il quattro volte medagliato alle Olimpiadi scenda in campo almeno nelle prime giornate da schiacciatore con la maglia dell’Lpr.

Cosa è cambiato rispetto qualche tempo fa, quando escludevi la possibilità di giocare da libero?
«Bisogna capire che ho una certa età - sorride - e le cose a rete vengono con maggiore difficoltà. Ma alla società, dopo che mi avevano convinto a rimanere, ho chiesto di fare il libero perché non volevo essere “fastidioso” come schiacciatore. Ho il mio ruolo e non creo problemi a nessuno».

In realtà fino a questo momento hai giocato più in posto quattro.
«Con Simone Parodi in fase di recupero in effetti durante questa fase precampionato sono stato schierato maggiormente da schiacciatore. Ma comunque ricevo e difendo lo stesso, mi alleno normalmente nei fondamentali della seconda linea. E devo dire che lo scorso anno nel periodo in cui ero stato schierato da libero avevo preso il mio ritmo, mentalmente ero entrato nel nuovo ruolo e mi sono anche divertito.
Quindi ho capito di poterlo fare, perché principalmente si tratta di un salto mentale».

Dovresti essere libero di ricezione con Manià libero di difesa. Più facile, più difficile oppure non cambia niente?
«Sinceramente non so se giocheremo con due liberi. In base alla mia esperienza posso dire che fare solo il libero di ricezione non è facilissimo. Possono passare tantissime azioni in cui non sei chiamato in causa, poi magari ti arriva un servizio molto forte e fai fatica. Credo che per fare al meglio questo ruolo devi rimanere in campo in tutte e due le fasi, sia in ricezione sia in difesa. Il titolare sarà Manià e io sarò presente per capire se potrò essere utile durante la partita».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento