Questo sito contribuisce all'audience di

Molinaroli: «Il Copra in Superlega? Decideremo a metà luglio»

Dopo mesi di attesa la gioia dei tifosi del Copra dura solamente un’ora o poco più. Dall’ufficializzazione dell’iscrizione alla Superlega nel tardo pomeriggio al chiarimento del presidente Molinaroli passa solamente una manciata di...

Guido Molinaroli, presidente del Copra-5

Dopo mesi di attesa la gioia dei tifosi del Copra dura solamente un’ora o poco più. Dall’ufficializzazione dell’iscrizione alla Superlega nel tardo pomeriggio al chiarimento del presidente Molinaroli passa solamente una manciata di minuti. Così ai Lupi Biancorossi il sorriso si spegne subito e tornano le nuvole sul futuro della società piacentina. La conferenza stampa del massimo dirigente è riassumibile in una sola frase: «Ci siamo iscritti, ma non è detto che saremo al via del campionato». Non scende il gelo solamente perché la notizia era nell’area: il Copra risolve i problemi legati alle liberatorie dei giocatori e sistema i 100mila euro di fidejussione (a firma personale del presidente) necessari per iscriversi al campionato, ma non ha ancora il budget per la prossima stagione.

TERMINE - «Le trattative proseguono, con questa mossa ci siamo garantiti altri dieci-quindici giorni per definire nei dettagli eventuali accordi. E fatemi ringraziare i giocatori, hanno dimostrato di essere un gruppo eccezionale aderendo alla proposta avanzata nella serata di ieri». Però un termine bisogna fissarlo, così Molinaroli spiega che c’è tempo fino a metà luglio per trovare una soluzione al futuro della squadra. Poi per la prima volta il massimo dirigente toglie il velo sulla trattativa che, al momento, pare la più importante: «E' con la Bolton, multinazionale italiana, che ha mostrato un interessamento per la nostra società».

PROGETTO - «La cosa certa – spiega il presidente del Copra – è che non faremo la fine dell’anno scorso. Se partiamo daremo il via a un progetto concreto, ormai siamo in ritardo per creare una squadra competitiva nel prossimo campionato, ma punteremo a un gruppo in grado di garantirci il quinto-sesto posto per poi crescere nella stagione successiva».

PIANO B - Nel caso invece a metà luglio si fosse ancora in una fase di stallo è pronto il piano B: «Punteremo sul settore giovanile insieme al Piacenza Basket e ci presenteremo al via di un campionato di Serie B o nelle categorie inferiori». Un ridimensionamento di una stagione con l’intenzione di cercare fondi per tornare ai vertici fra dodici mesi. «Oggi l’ultimo problema è trovare un diritto sportivo di una società della massima serie». Discorsi futuri, per adesso ci sono ancora quindici giorni in cui bisognerà fare l’impossibile per dare un futuro al Copra. Lunedì 6 nuovo incontro con un imprenditore piacentino, così come aperte sono le altre due trattative con realtà internazionali che vanno avanti da mesi. Adesso però per trovare una soluzione mancano solamente due settimane, poi il tempo sarà definitivamente scaduto.


La conferenza minuto per minuto
«La fidejussione da 100mila euro l'ho firmata io come Guido Molinaroli, Se non ci iscriviamo sono soldi persi»

«Se devo fare un progetto a Piacenza lo faccio con la prospettiva di tornare ad alto livello»

«Non voglio perdere il movimento, voglio tenere vivo il discorso PalaBanca. Vista la situazione economica generale l'ultimo dei problemi è comprare a un euro un diritto sportivo. Quindi piuttosto di un anno sciagurato come quello scorso è meglio una stagione "sabbatica"»

«Il termine per decidere? Non esiste un termine, l'ho fissato io intorno al 10 luglio. L'alternativa? Comunque vadano le trattative faremo una sorta di polisportiva con il Piacenza Basket, un consorzio con stessa maglia e stesso nome. Era la nostra intenzione fino a qualche giorno fa, quando sembrava che non ci fossero più opportunità»

«Con i giocatori siamo stati chiari. Chi trova squadra può accettare qualsiasi proposta, senza alcun problema. Penso sia assolutamente naturale. La trasparenza penso sia fondamentale, noi abbiamo avuto un gruppo di giocatori stupendo, che ha giocato in una situazione incredibile e assurda. E i ragazzi sono sempre rimasti compatti»

«Sono in piedi anche altre trattative. L'ultimo incontro con un imprenditore piacentino è previsto lunedì 6 luglio. Quest'anno o facciamo un bel progetto o non facciamo nessun progetto. Si può fare squadra da primi cinque-sei posti, ma deve nascere un progetto fatto bene e duraturo».

«Il contatto era nato perché i Lupi Biancorossi avevano scritto a molte aziende e alcuni hanno risposto. L'ex senatore Polledri aveva contattato Lupi e la trattativa è nata da lì. Ho voluto dire nomi e cognomi per far capire la realtà della trattativa».

«L'avvocato Lupi mi ha consegnato manifestazione di interessi scritta per il gruppo Bolton. Doveva esserci una cena domenica sera e questo per me era già un segnale importante, poi per vari ragioni non c'è stato, l'incontro è stato posticipato alle 14 di lunedì quando ci è stato riferito che era impossibile preparare il contratto entro la scadenza del 30 giugno»

Molinaroli prosegue: «In 48 ore abbiamo preparato tutti i documenti, alle 3 di notte stavamo ancora firmando. Pessimisti o ottimisti? La speranza che qualcosa possa andare in porto c'è. Mi ero illuso che la multinazionale fosse pronta a entrare immediatamente, ma in questo momento stanno prendendo tempo»

«Tutti i giocatori e i tesserati hanno aderito alla nostra proposta. E' stata una scelta condivisa da tutti»

«Abbiamo presentato la domanda di iscrizione, ma non vuol dire assolutamente che parteciperemo al prossimo campionato. Accordo fatto con i giocatori e i procuratori per avere altri 15-20 giorni per sviluppare le trattative in corso fino all'ultimo. Lo abbiamo fatto per non avere rimorsi, vogliamo provarle tutte fino all'ultimo momento. Una scelta condivisa con giocatori e procuratori»

Iniziata la conferenza di Molinaroli: «Mi sembrava giusto parlare delle aspettative e delle nostre speranze. Parto dal presupposto che non voglio sia interpretata come una querelle come quella dell'anno passato. Basta e avanza quello che è successo la scorsa stagione altrimenti possono accusarmi di prendere in giro la gente. Le idee oggi della nostra società sono abbastanza chiare»

Dalle 18 al PalaBanca conferenza stampa del presidente Guido Molinaroli, che farà chiarezza sugli ultimi movimento societari e sull'iscrizione della squadra al prossimo campionato di Superlega.
Segui la diretta su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Piacenza, cinque nuovi positivi. Il dg Scianò: «Situazione difficile, ci prendiamo 48-72 ore prima di decidere»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento