Questo sito contribuisce all'audience di

Molinaroli: «Copra iscritto, grande lavoro di squadra»

Dall'inferno al paradiso in una manciata di giorni. Non è stata una settimana facile per il cuore dei tifosi del Copra, nel tardo pomeriggio di oggi si sono perfino radunati davanti al PalaBanca per salutare il nuovo corso di una...

Da sinistra Stefano Arici, Roberto Pighi e Guido Molinaroli


Dall'inferno al paradiso in una manciata di giorni. Non è stata una settimana facile per il cuore dei tifosi del Copra, nel tardo pomeriggio di oggi si sono perfino radunati davanti al PalaBanca per salutare il nuovo corso di una società che, fino a metà giugno, era data per spacciata e in procinto di abbassare la saracinesca. Poi la svolta con l'ingresso in gioco di Roberto Pighi, industriale vicepresidente del Fiorenzuola e ora salvagente del volley maschile insieme alla famiglia Arici, proprietaria della multinazionale LPR e già sponsor della società nella passata stagione.

NUOVO CORSO - All'orizzonte non c'è alcun "caso Ruggieri" o vane speranze, al contrario c'è un accordo solido con imprenditori importanti della città che hanno deciso di fare squadra - e questa di per sé è già una notizia - per salvare il club biancorosso e riportarlo ai vertici della pallavolo italiana. E' questo il succo della conferenza stampa organizzata da Guido Molinaroli, che rimane presidente del Copra con il 20 per cento, Roberto Pighi ingloba il 40 per cento della società e prende le cariche di amministratore delegato e presidente onorario, infine alla famiglia Arici va il restante 40 per cento ma, soprattutto, il nome della squadra che diventa Lpr Copra Volley. «Stefano Arici - spiega Molinaroli - sarà anche consigliere con delega mentre per il nome aspetterei un attimo, al momento è Copra Lpr fermo restando che siamo disponibili a darlo a un eventuale sponsor importante».

MEGLIO TARDI CHE MAI - L'altra bella notizia di giornata la dà sempre Molinaroli: «Siamo ufficialmente iscritti, è stata una corsa contro il tempo conclusa oggi nel primo pomeriggio» Il tecnico sarà Alberto Giuliani, come anticipato in mattinata, per quest'anno i tempi ristretti non permettono l'allestimento di una squadra in grado di lottare per il vertice, con i pezzi migliori del mercato già accasati, tuttavia è chiaro l'intento delle tre parti di tornare ben presto nel volley che conta. Sul tecnico lo stesso Molinaroli glissa con un «al momento ci siamo solo noi» ma conferma Zlatanov: «Il capitano starà con noi anche nella prossima stagione».

RADICI ROBUSTE E PIACENTINE - La società che nasce è robusta, con nomi importanti dell'imprenditoria piacentina come spiega Stefano Arici: «Noi come LPR abbiamo sempre fatto sponsorizzazioni ma questa è la prima volta che entriamo, dal punto di vista personale, dentro a un club sportivo. E' la prima esperienza anche per noi e quindi andremo avanti step by step». Parole evidenziate da Roberto Pighi: «Al momento c'è solo un accordo scritto che definirei un patto tra galantuomini importanti, il lavoro grosso verrà in un secondo momento e sarà fatto dai nostri commercialisti». Un tela di rapporti con un nome al centro, quello dell'assessore allo sport Giorgio Cisini: «Dedico questo risultato al sindaco Dosi che mi ha permesso di lavorare con serenità, giovedì Molinaroli e Pighi non si conoscevano nemmeno e non è stato facile fare tutto in tre giorni».
Chiude Molinaroli, che spiega la ricetta di questo lavoro di "squadra". «Ho sempre detto che preferisco fare il marinaio di una grande squadra piuttosto che il capitano di una barchetta, abbiamo trovato un accordo perché siamo stati in grado di accantonare gli egoismi, cosa non scontata tra gli imprenditori che vogliono fare sport».
Giacomo Spotti

LA DIRETTA LIVE DELLA CONFERENZA STAMPA

Aggiornamento - Ultimo intervento per Luciano Arici: «Garantiamo che quello che avete visto l'anno scorso non succederà più». Chiude Molinaroli che non parla del nuovo tecnico Giuliani ma conferma: «Zlatanov rimane». Zlatanov: «Contento di rimanere e di vedere questo momento, qualcuno prima di me non ha tenuto botta e ha deciso di andare via».

Aggiornamento - Stefano Arici: «E' una società di persone che non hanno bisogno di presentazioni, ci conoscete bene, le premesse sono buone».

Aggiornamento - Pighi: «C'è un accordo scritto tra galantuomini ma siamo aperti a qualunque tipo di aiuto da parte di altri imprenditori piacentini».

Aggiornamento - Roberto Pighi: «Mi ha chiamato il sindaco e mi ha illustrato la situazione dicendomi che il Copra Volley era troppo importante per questa città. Così ho accordato l'incontro, ci siamo visti con Guido per la prima volta giovedì scorso e in tre giorni siamo arrivati all'accordo perché c'era la volontà».

Aggiornamento - Molinaroli: «Operazione di salvataggio all'ultimo momento, oggi alle 14.30 abbiamo perfezionato l'iscrizione e venerdì sera l'accordo. Pighi e Arici sono due certezze dopo un anno passato tra millantatori. Chiaro che essendo in ritardo non possiamo auspicare a fare una squadra da scudetto».

Aggiornamento - Molinaroli: «Io rimango presidente, Roberto Pighi presidente onorario e amministratore delegato, Stefano Arici consigliere delegato. Ad oggi si chiamerà Copra Lpr, il nome definitivo l'avremo più avanti, dipende se arriveranno altri main sponsor».

Aggiornamento - Molinaroli: «Siamo ufficialmente iscritti da pochi minuti». «Siamo sicuri che la situazione si consoliderà con il 40 per cento in mano a Pighi Roberto come persona fisica, a Luciano Arici l'altro 40 per cento e il 20 per cento rimane a me».

Aggiornamento - Inizia la conferenza stampa. Presente Molinaroli insieme a Roberto Pighi, a Stefano e Luciano Arici, l'avvocato Zucchi e l'assessore Cisini.

Aggiornamento - Tifosi fuori dagli uffici del PalaBanca, la conferenza stampa di Guido Molinaroli non è ancora iniziata.

E' attesa per le 18.45, negli uffici del PalaBanca, la conferenza stampa del presidente del Copra Volley, Guido Molinaroli, che illustrerà il nuovo progetto societario dopo che per settimane il club ha rischiato di chiudere i battenti.
Non è un mistero l'ingresso in società dell'industriale Roberto Pighi già vicepresidente del Fiorenzuola e salito alla ribalta delle cronache per aver tentato la fusione tra Piacenza e Pro, e della famiglia Arici, proprietaria della multinazionale LPR.
C'è curiosità circa l'allestimento della compagine societaria, si parla di una suddivisione con 40% a Pighi, 40% alla famiglia Arici e 20% a Molinaroli. Percentuali tutte da definire e che si scopriranno oggi.
Segui qui su sportpiacenza.it la diretta live dalle 18.30
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento