Questo sito contribuisce all'audience di

Molinaroli: «Basta, per il volley non muovo più un dito»

«Una cosa è certa e potete scriverla chiaramente: la scorsa estate ho fatto salti mortali per trovare soluzioni e proseguire l’avventura del Copra, prendendo anche più di una “fregatura”. Quest’anno invece non muovo un dito, se arriva un...

Guido Molinaroli, presidente del Copra-3
«Una cosa è certa e potete scriverla chiaramente: la scorsa estate ho fatto salti mortali per trovare soluzioni e proseguire l’avventura del Copra, prendendo anche più di una “fregatura”. Quest’anno invece non muovo un dito, se arriva un imprenditore che vuole acquistare la società la cedo, se invece dovesse concretizzarsi un accordo con qualche sponsor ci penserò due volte prima di portare i capitali a Piacenza».

E’ un Guido Molinaroli furibondo quello che risponde al telefono: si è appena sparsa la notizia che i contatti per trovare uno sponsor in grado di aiutare la squadra di pallavolo porterebbero fino alla Guinea Equatoriale; addirittura sarebbero i vertici dello stato africano interessati ad aiutare i biancorossi. Notizia riportata dal sito internet de Il fatto Quotidiano che sarebbe venuto in possesso, stando a quanto viene riportato, del verbale dell’ultimo consiglio di amministrazione del 16 marzo. «Tutti i verbali devono essere depositati, chiunque può chiederli e prenderli in esame. Volete sapere la verità? - chiude subito il discorso Molinaroli - quel documento nemmeno esiste».

Tutto falso dunque secondo il massimo dirigente biancorosso, che comunque non ha digerito le accuse emerse dall’articolo, in cui si ripercorre tutta la tribolata stagione del Copra a partire da Ruggieri per arrivare fino alle inchieste della Procura legate all’ex socio biancorosso. «Cercherò di onorare i conti di questa stagione, ma voglio assolutamente evitare che si ripeta la telenovela dell’anno scorso. Non possono esserci dubbi: se bussa alla porta del Copra un magnate che vuole la società la vendo, se dovesse invece concretizzarsi uno sponsor importante non è detto che io rimanga a Piacenza. La passione per lo sport e per la pallavolo rimane, ma in passato come Copra abbiamo investito anche in altre città». Ma visto quanto è successo la scorsa estate, con tutti gli appelli rimasti inascoltati, la prima ipotesi è da scartare in modo deciso.
Ma l’aspetto più preoccupante per tifosi e appassionati è la considerazione con cui Molinaroli chiude, e che sintetizza bene lo stato d’animo attuale: «Dopo tutto quanto è successo negli ultimi mesi, che entusiasmo posso avere per proseguire questa avventura?». 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento