Sabato, 16 Ottobre 2021
Volley A1 maschile

I comandamenti di Finger: «Lavoro duro e obiettivi chiari. Così Piacenza può arrivare in alto»

Presentato il nuovo opposto della Gas Sales Bluenergy: «Devo solamente pensare a due cose: divertirmi e aiutare la squadra». Potrebbe essere pronto già per domenica contro Cisterna

Ha le idee chiare Michal Finger. «So che se lavoro duro e mi fisso un obiettivo niente può interrompere il mio cammino». Ha girato il mondo, partendo dalla Germania per giungere fino al Qatar passando per la Turchia, conosce già l’Italia e fa capire di non avere timore di niente. «Per la prima volta entro in una squadra a stagione iniziata, ma non ho paura e non sono nervoso. Devo solamente pensare a due cose: divertirmi e aiutare la squadra».

L’opposto ceco arrivato per compensare l’infortunio di Georg Grozer (da ieri anche positivo al Covid, non è certo un periodo fortunato per il tedesco) e il saluto a James Shaw è già in palestra agli ordini di Bernardi. A questo punto toccherà al tecnico valutare se schierarlo già domenica contro Cisterna, mentre nel recupero in casa di Verona a metà della prossima settimana non potrà scendere in campo, come d’altronde Mousavi, per una questione regolamentare, visto che la partita inizialmente era in programma prima del suo tesseramento.

«Non gioco da tre settimane – spiega – ma mi sono allenato bene in palestra e con i pesi. Anzi, forse proprio questo stop mi ha permesso di crescere ulteriormente dal punto di vista fisico, perché mi sono potuto concentrare solo su quello».

Poco prima, al fianco del team manager Alessandro Fei e del compagno di squadra Alessandro Tondo, si era detto «molto contento della nuova avventura in un team molto professionale. Devo anche ringraziare la società per l’opportunità che mi ha dato in un momento complicato per lo sport mondiale. L’obiettivo? La Superlega è un campionato difficile, alla base del successo c’è sempre il lavoro. Se ci alleneremo bene sono sicuro che arriveranno risultati importanti».

A presentarlo, nell’ormai tradizionale conferenza via zoom, erano stati proprio Fei e Tondo. Entrambi, nel dare il benvenuto a Finger, hanno sottolineato come l’ambientamento stia procedendo bene. «Non avrà problemi a integrarsi nel gruppo e si è visto già in questi primi allenamenti». Poi sono arrivati i ringraziamenti alla proprietà, che non ha lesinato investimenti in una fase storica molto complessa. «Michal – sono le parole di Fei – ha maturato una grande esperienza a livello internazionale e questo ci sarà di aiuto. Siamo sicuri che potrà darci una grande mano in una seconda parte di stagione che si preannuncia molto complicata».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I comandamenti di Finger: «Lavoro duro e obiettivi chiari. Così Piacenza può arrivare in alto»

SportPiacenza è in caricamento