Domenica, 21 Luglio 2024
Volley A1 maschile

La Gas Sales Bluenergy è ancora una incompiuta. E c'è anche la tegola Leal

Biancorossi avanti 2-0 si fanno rimontare e sono sconfitti 3-2 da Civitanova. Lo schiacciatore si infortuna alla caviglia e sabato c'è la semifinale di Coppa Italia

GSE_banner_322x250_statico-2Si aspettava il terzo indizio per fare una prova, il terzo successo dopo quelli con Milano e Montpellier per annunciare che la Gas Sales Bluenergy era guarita dal male di discontinuità che l’ha accompagnata per buona parte della stagione.

LA GARA PUNTO A PUNTO

I biancorossi si fermano a due indizi e mezzo, in casa dei campioni d’Italia della Lube giocano un primo set perfetto in cui asfaltano gli avversari puntando su un servizio impressionante, vincono anche la seconda frazione dopo aver mostrato un grande carattere grazie a una bella rimonta dopo un set a rincorrere, ma poi tornano vittima di qualche incubo di troppo, perdono la gara e dicono addio alla possibilità di chiudere quarti al termine della stagione regolare dopo aver accarezzato l’opportunità per un’ora buona. Così dal quarto posto che i biancorossi accarezzano a metà partita, quando cade a terra l’ultimo pallone si ritrovano in sesta posizione: affiancati (ma superati per numero di vittorie) da una Verona capace di vincere 3-2 con Modena.

Basterebbe questo per trasformare in nera una giornata iniziata con i colori dell’arcobaleno. Ma se possibile la trasferta a Civitanova diventa come la pece quando Leal ricadendo da un muro si infortuna alla caviglia ed è costretto a lasciare il campo a braccia. Ovviamente serviranno gli esami strumentali per capire l’entità del problema, ma visto come zoppicava al cambio di campo diventa difficile ritenere sia qualcosa di leggero. E alla semifinale di Coppa Italia contro Perugia mancano solamente sei giorni: una nuova mazzata alle ambizioni biancorosse quando Botti stava recuperando la squadra al completo dopo un lungo periodo in emergenza.

Di certo contro la Lube si è visto per un set una Piacenza irreale, con una battuta stratosferica e neanche un errore dai nove metri. Il primo arriva per mano di Brizard quando il tabellino segna 23-14 ed è assolutamente ininfluente. I biancorossi sono perfetti su palla alta, mentre nell’altro campo De Cecco è costretto a girovagare per il campo e i suoi attaccanti faticano a trovare soluzioni adeguate. Si cambia campo e i biancorossi guardano a lungo le spalle degli avversari, ma nel momento decisivo mostrano la propria superiorità grazie a difesa, alla palla alta di Leal e al servizio di un Romanò su cui Civitanova prova solamente, senza riuscirci, a limitare i danni.

Dalla terza frazione però cambia qualcosa: arrivano tre errori consecutivi al servizio, ma Piacenza dimostra di avere la testa per lasciarseli alle spalle tornando nuovamente avanti 15-13. Qui c’è la chiave dell'incontro: i biancorossi commettono troppi errori con i giocatori chiave e dal doppio vantaggio si contano un muro su Romanò e tre attacchi out di Simon, Lucarelli e Leal che regalano il 19-17 agli avversari, vantaggio poi confermato con l’errore di Caneschi in battuta mentre Gironi era appena entrato per alzare il muro. Adesso i biancorossi sono imprecisi in difesa e proseguono una serata di disattenzioni a muro soprattutto su palloni semplici, iniziata anche quando le cose andavano bene e per questo passate in secondo piano. Poi arriva anche l’infortunio a Leal a complicare notevolmente le cose, ma è l’avvio shock del tie break che deve far riflettere. Si parte con il 7-2 Lube frutto di cinque errori biancorossi. Poi, è vero, quando il set sembra deciso ecco una rimonta insperata che si spegne nel servizio in rete di Recine, ma quell’avvio riporta alla mente la Piacenza che si credeva dimenticata.

CUCINE LUBE CIVITANOVA - GAS SALES BLUENERGY VOLLEY PIACENZA 3-2
(18-25, 22-25, 25-23, 25-23, 15-13)
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 6, Zaytsev 20, Nikolov 15, Chinenyeze 11, De Cecco 1, Yant 14, Balaso (L), D’amico, Bottolo 2, Garcia 2, Diamantini, Gottardo Ne: Sottile, Ambrose (L). All. Blengini.
GAS SALES BLUENERGY VOLLEY PIACENZA: Brizard 2, Lucarelli 18, Simon 15, Romanò 22, Leal 12, Caneschi 6, Scanferla (L), Gironi, Recine 3, Basic 1. Ne: Hoffer (L), Alonso, Cester, de Weijer. All. Botti.
ARBITRI: Zanussi di Treviso, Carcione di Roma.
NOTE: durata set 26’, 30’, 31’, 38’ e 20’ per un totale di 145’. Spettatori 2786 per un incasso di 33.870,07 euro. MVP: Aleksandar Nikolov. Cucine Lube Civitanova: battute sbagliate 22, ace 5, muri punto 9, errori in attacco 7, ricezione 31% (20% perfetta), attacco 48%. Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza: battute sbagliate 22, ace 10, muri punto 12, errori in attacco 9, ricezione 44% (18% perfetta), attacco 47%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gas Sales Bluenergy è ancora una incompiuta. E c'è anche la tegola Leal
SportPiacenza è in caricamento