rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Volley A1 maschile

La Gas Sales Bluenergy all'esame dei campioni d'Italia

Domenica alle 15.30 biancorossi attesi da Civitanova dell'ex Simon. Scanferla: «Contro di loro non sono permessi errori»

E’ una sfida ricca di interesse. Da una parte i campioni d’Italia della Lube Civitanova, dall’altra una squadra ambiziosa come la Gas Sales Bluenergy. I padroni di casa hanno vinto tutte e quattro i precedenti con Piacenza (considerando la nuova società) e godono dei favori del pronostico, ma quest'anno il divario fra le due formazioni sembra, almeno sulla carta, leggermente ridotto. Domenica alle 15.30 ci saranno anche tanti altri motivi di attesa: in campo si sfideranno a colpi di invenzioni Antoine Brizard, oro olimpico a Tokyo con la Francia, e Luciano De Cecco, bronzo con la sua Argentina. E’ un confronto ricco di ex: Gianlorenzo Blengini, attuale tecnico della Lube, ha conosciuto la massima serie come secondo a Piacenza, prima di Berruto e quindi di Velasco, Robertlandy Simon ha ripreso a giocare dopo la squalifica proprio dal PalaBanca, vincendo Challenge Cup e Coppa Italia con la formazione emiliana, Enrico Cester ha trascorso quattro stagioni a Civitanova conquistando anche la Supercoppa, Francesco Recine è cresciuto con la maglia della Lube.

Insomma, una valanga di elementi che rendono ancora più interessante un test che la Gas Sales Bluenergy e i suoi tifosi attendono con grande curiosità. Civitanova è inserita a pieno diritto fra le tre big della Superlega, per i piacentini si tratta del primo confronto ufficiale contro una formazione che potrà dire ai ragazzi di Bernardi a che punto sono arrivati. «Né noi né loro saremo al massimo» ha ammonito il direttore generale Hristo Zlatanov in settimana. Logico, considerato che è la seconda giornata dl campionato, Piacenza è una formazione completamente nuova e i marchigiani sono ancora orfani di Ivan Zaytsev e dovranno fare a meno anche di Yant.

Ma si tratta di una di quelle sfide in cui non è necessario cercare stimoli perché arrivano da soli e spesso si riesce anche a passare sopra qualche carenza tecnica e di costruzione di gioco proprio per l’importanza dell’impegno. Perché trovare nello stesso impianto Juantorena, Lucarelli, Simon e Anzani da una parte, Rossard, Recine, Lagumdzija e Holt dall’altra (con Kovar e Russell pronti in caso di bisogno) è comunque sinonimo di spettacolo.

Entrambe le formazioni hanno esordito in campionato con una vittoria, più semplice quella di Civitanova, un pochino più ostica quella di Piacenza e la Lube ha anche il vantaggio del pubblico che per la prima volta potrà tornare a riempire l’impianto al 60 per cento. L’attesa è finita, si inizia a fare sul serio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gas Sales Bluenergy all'esame dei campioni d'Italia

SportPiacenza è in caricamento