Questo sito contribuisce all'audience di

E' il giorno della Coppa Italia: Piacenza vuole continuare a sognare

A Bologna i biancorossi affrontano in semifinale la favoritissima Lube. Esodo di oltre 400 tifosi per sostenere l'Lpr

La maglietta preparata da Valter Bulla (primo da sinistra) e che oggi indosseranno 400 tifosi biancorossi

Il primo traguardo, quello più importante, è stato raggiunto: riportare Piacenza nei palazzi che contano, quelli che ha frequentato a pieno titolo per tanti anni. Ma si sa, la parola “accontentarsi” nello sport non esiste e una volta salita sull’ascensore che porta al tetto l’Lpr non vuole scendere ai piani alti, ma punta a raggiungere l’unico attico disponibile. Ad accompagnare i biancorossi ci saranno centinaia di tifosi (sicuramente 400, ma c’è chi dice che potrebbero essere molti di più) in partenza sabato a mezzogiorno dal PalaBanca diretti verso l’Unipol Arena di Bologna, dove la squadra di Giuliani alle 15.30 affronterà la Lube nella Final four di Coppa Italia. Un esodo simile si era registrato solamente in un’altra occasione, nel 2014 quando 600 sostenitori piacentini invasero il PalaDozza, sempre a Bologna, e videro trionfare Zlatanov e compagni.

Sognare non costa niente e sarebbe ingiusto anche svegliare tutto l’ambiente, che si culla sfruttando un’aura iniziata dopo la vittoria in casa di Perugia. Realisticamente però la Lube è favorita (di parecchio) e se ipoteticamente entrambe le formazioni dovessero giocare al cento per cento non ci sarebbe partita a favore dei marchigiani. Ma lo stesso discorso si faceva prima del confronto dei quarti di finale contro la Sir e si è visto che bella sorpresa i biancorossi hanno regalato ai propri tifosi.

Per ripetere anche a ventiquattro ore di distanza il percorso di sabato mattina e tornare a Bologna per la finale sarà necessaria una grande prova dell’Lpr e contemporaneamente qualche crepa nell’organizzazione di Civitanova, attuale capolista di Superlega e capace nelle ultime gare di mettere in mostra un gioco di alto livello. I due confronti stagionali sono stati entrambi appannaggio della Lube, con un solo set lasciato ai biancorossi, ma è anche vero che in nessuna occasione era in campo Leo Marshall. E si sa quanto sia importante lo schiacciatore italo-cubano, che negli ultimi giorni si è regolarmente allenato e sabato sarà della gara insieme a Loris Manià, pure lui reduce domenica da problemi di stomaco ormai diventati un ricordo.

Giuliani dovrebbe dunque dare spazio a quella che prima dello stop di Marshall era la squadra titolare: Hierrezuelo in regia, Hernandez opposto, Alletti e Tencati centrali, Clevenot sarà l’altra banda con Manià libero. Scontato anche che, visto lo stato di forma di Yosifov, il tecnico manderà in campo il centrale bulgaro con una certa continuità, probabilmente dando spazio in modo costante a Parodi grazie al doppio cambio.

Adesso non resta che gustarsi lo spettacolo dell’Unipol Arena e la prima bella notizia è che Piacenza, finalmente, torna a sedersi ai tavoli in cui ci si giocano i trofei.

Sabato dalle 15.30 segui la diretta della semifinale Lpr-Lube su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Calciomercato: Bortoletti, Baldan, Borghini, Conson, Biondi e Alvaro Montero non arriveranno

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

  • Serie C - Il Piacenza non sa più vincere. La Pro Vercelli strappa l'1-1 nel finale, biancorossi ora terzultimi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento