Questo sito contribuisce all'audience di

Lpr: in campionato è la media-spettatori migliore degli ultimi tre anni

La stagione regolare fa registrare un record con la media di 2829 sostenitori al PalaBanca. Per avere numeri migliori bisogna tornare al periodo di Simon e De Cecco

Lo spettacolo del PalaBanca

Per l’Lpr Piacenza è stata la stagione migliore degli ultimi tre anni. Non solamente come risultati sul campo ma anche, e soprattutto, guardando le tribune. Dopo due stagioni i biancorossi sono tornati a sfondare quota 35mila spettatori complessivi in campionato, raggiungendo la cifra di 36788. Il record assoluto si è registrato all’esordio con Perugia, giornata in cui il PalaBanca ha superato le 4mila presenze ufficiali arrivando a 4099, circa 400 biglietti in più rispetto all’ultima di andata, dove nella sfida con Modena si presentarono 3635 tifosi. Una sorpresa sul terzo gradino stagionale: non c’è una “grande” della Superlega ma Padova, con cui l’Lpr ha fatto registrare 3347 spettatori.

Complessivamente la media delle presenze al palasport è stata eccellente, con 2829 persone sugli spalti a ogni incontro, anche se è leggermente calata nello ritorno: da 2954 a 2684. Sicuramente ha inciso anche il nome dell’avversario (delle quattro big solo la Lube è arrivata a Piacenza nella seconda parte del torneo), a cui bisogna probabilmente aggiungere che nella fase ascendente i biancorossi hanno fatto meglio rispetto al ritorno.

Perché è innegabile che il numero di spettatori è direttamente proporzionale ai risultati della squadra. L’esempio a Piacenza si è avuto lo scorso anno: in una stagione regolare da dimenticare (una sola vittoria in casa, due in totale) l’Lpr ha aperto le porte a 26641 tifosi. Vero che il calendario proponeva 11 gare invece di 13, ma è altrettanto innegabile che la media-partita si è fermata a 2421, dunque 400 sostenitori in meno a ogni incontro. Anche due anni fa il risultato fu complessivamente peggiore rispetto a quello attuale: media-spettatori identica (in Superlega c’erano 13 squadre invece di 14) ma Piacenza fu capace di superare una sola volta i 3mila spettatori, contro le tre partite di quest’anno, e mai le 4mila presenze.

Per ottenere numeri migliori bisogna risalire all’annata 2013-2014, quella di Simon e De Cecco e di una squadra spettacolare: 39730 spettatori totali e una media-gara di 3611, con il PalaBanca quasi sempre sopra le 3500 presenze (Cuneo con 3298 il risultato peggiore) e capace di toccare il record di 4282 con la Lube all’ultima di andata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

Torna su
SportPiacenza è in caricamento