Mercoledì, 23 Giugno 2021
Volley A1 maschile

Bernardi: «Non siamo mai riusciti a scrollarci di dosso l’ansia e la pressione». Russell: «Adesso concentriamoci sui play off». VIDEO e pagelle

Il tecnico della Gas Sales Bluenergy non si illude: «Chiuderemo sesti». E sulle partite di Perugia e Civitanova: «Io non giudico nulla, quello che è successo l’hanno visto tutti. Noi avevamo la nostra opportunità e non l’abbiamo sfruttata»

Lorenzo Bernardi, tecnico della Gas Sales Bluenergy (f. Trongone)

Lorenzo Bernardi evita le illusioni. Bisognerà attendere fino a mercoledì sera per averne la certezza, ma il tecnico è sicuro che la Gas Sales Bluenergy chiuderà la stagione regolare al sesto posto. Dopo aver chiamato la squadra negli spogliatoi subito dopo il termine della gara con Milano, il tecnico analizza una vittoria che purtroppo regala poca gioia.

Hai sempre detto che la classifica l’avresti guardata solo al termine della regular season. In realtà bisognerà attendere mercoledì per conoscere con certezza il futuro della Gas Sales Bluenergy.

«Credo che si possa già sapere, chiuderemo sesti. Monza giocando in casa non avrà problemi a vincere almeno due set. Da parte nostra c’è un grande rammarico: per come è iniziata la stagione forse era impensabile arrivare fino all’ultima giornata con la possibilità di giocare per il quinto posto senza guardare ai risultati degli avversari e anche al quarto, pure se dipeso da qualcun altro. E’ stato fatto un lavoro importante, ma quando arrivi a questi momenti non c’è solo un aspetto tecnico o tattico, c’è anche altro che ti permette di chiudere queste partite».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quindi l’allenatore biancorosso prosegue: «Pure durante l’anno quando serviva fare una partita importante siamo venuti un po’ meno. La vita non è una punizione, è un insegnamento, dobbiamo cercare di trarne le cose migliori possibili per far sì che nel nostro futuro questo ci porti un vantaggio».

Stasera tutto bene nei set in cui eravate avanti, avete fatto fatica quando invece sono stati gli avversari a partire meglio. Lo stesso problema lo ha avuto Milano.

«Anche nel primo set se non sbaglio abbiamo fatto tre su tredici in fase break, con una squadra attanagliata dal primo all’ultimo pallone dalla tensione. Non siamo mai riusciti a scrollarci di dosso l’ansia e la pressione. Facciamo uno sport in cui devi vincere, forse a noi quel “devi” pesa ancora troppo».

Passa in secondo piano il fatto che sia la vostra quarta vittoria consecutiva?

«Il più brutto risultato che potessi immaginarmi era una vittoria 3-2. Arrivare sesti per quoziente set o per un punto, con quello che abbiamo lasciato per strada durante la stagione, certamente non è piacevole».

C’è qualche polemica sui risultati di ieri di Perugia e di Civitanova, tu da uomo di sport cosa puoi dire?

«Io non giudico nulla, quello che è successo l’hanno visto tutti. Noi avevamo la nostra opportunità e non l’abbiamo sfruttata, adesso è superfluo e banale fare qualsiasi tipo di considerazione».

Fra due settimane partono i play off, che Gas Sales Bluenergy ti aspetti?

«Probabilmente affronteremo Padova, dovremo cercare di passare il turno contro una formazione con cui abbiamo sempre faticato molto. Però adesso è un po’ presto per parlare di quello che succederà fra due settimane».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bernardi: «Non siamo mai riusciti a scrollarci di dosso l’ansia e la pressione». Russell: «Adesso concentriamoci sui play off». VIDEO e pagelle

SportPiacenza è in caricamento