rotate-mobile
Volley A1 maschile

Bernardi: «Rammarico per il primo set, ma sono contento della reazione della squadra». Stern: «Dal terzo set abbiamo alzato il livello». VIDEO e pagelle

Il tecnico della Gas Sales Bluenergy dopo la sconfitta al tie break contro Modena: «A mente calda mi ricordo cinque-sei occasioni abbastanza semplici che non abbiamo sfruttato in un parziale perso a 22»

E’ tutta un’altra Gas Sales Bluenergy rispetto a quella sconfitta domenica scorsa a Milano e Lorenzo Bernardi lo sa, anche se ancora una volta la sua squadra esce sconfitta dal campo.

Ci sono state tante partite in una.

«C’è il grande rammarico per il primo set, a mente ancora calda mi ricordo cinque-sei occasioni abbastanza semplici che non abbiamo sfruttato in un parziale perso a 22. A fare la differenza sono stati più quei palloni degli ace di Nimir. Dopo c’è stato un calo vertiginoso nel secondo e sappiamo che quello è uno dei nostri limiti. Però sono molto contento della reazione mostrata dal terzo set in poi, mi aspetto che con questi tipi di squadre ci sia un atteggiamento simile per tutta la gara: è necessaria volontà, voglia e determinazione di giocare punto a punto. Poi è chiaro che sono gli episodi a fare la differenza, le due battute potenti nelle zone di conflitto di Ngapeth a inizio tie break hanno scavato quel piccolo solco che poi con giocatori di questo calibro diventa difficile recuperare. CI eravamo quasi riusciti, gli ultimi due palloni erano staccati da rete e potevamo forse fare qualcosa meglio».

Una reazione iniziata con l’ingresso di Stern, ma non c’è stato solamente quello nella tua squadra.

«Come ho sempre detto io voglio una reazione da parte di tutti. Se vogliamo buttare il cuore oltre l’ostacolo dobbiamo farlo di squadra, a maggior ragione contro avversari che giocano una pallavolo così importante e di alto livello. Non possiamo pensare di andare su un ring senza un buon atteggiamento. Poi è chiaro che nel momento in cui tutto sembra andare male bisogna anche ricordarsi che gli aerei decollano controvento. Quando sembrava che la partita fosse chiusa abbiamo avuto una reazione importante. Vorrei che fosse il punto di partenza già dalla partita di mercoledì».

Rispetto a Milano è arrivato un deciso passo avanti, adesso però non vi dovete fermare. Questa mancanza di continuità è un po’ il problema che dovete affrontare da inizio campionato.

«Soprattutto non dobbiamo perdere tante opportunità che ci creiamo e che sono abbastanza semplici. Perdiamo troppi contrattacchi semplici e non concretizziamo alcuni palloni che dobbiamo gestire meglio».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bernardi: «Rammarico per il primo set, ma sono contento della reazione della squadra». Stern: «Dal terzo set abbiamo alzato il livello». VIDEO e pagelle

SportPiacenza è in caricamento