rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Volley A1 maschile

Bernardi: «Dobbiamo avere l'istinto del killer: 3-0 facili non esistono». Stern: «Bravi a giocare come squadra dal secondo set in avanti». VIDEO e pagelle

Il tecnico della Gas Sales Bluenergy: «La nostra una squadra camaleontica? Ho giocatori validi a disposizione, sarebbe sciocco non utilizzarli». Giovedì trasferta a Trento: «Oggi sapevo che avremmo sofferto e lo abbiamo fatto, lo stesso si verificherà giovedì ma anche a Padova e con Taranto»

Non si annoiato Lorenzo Bernardi, né a pensare la nuova formazione dopo l’infortunio a Recine in allenamento e neppure e modificarla a gara in corso.

Possiamo definire questa Gas Sales Bluenergy una squadra camaleontica?

«Ho i giocatori a disposizione e penso che sarebbe sciocco non utilizzarli nel modo appropriato: ho due opposti che possono giocare titolari, schiacciatori in grado di dare un grandissimo apporto alla squadra, sarebbe assurdo fossilizzarsi solo su alcuni ragazzi».

La reazione che a Monza era mancata oggi invece c’è stata.

«Sì, però dobbiamo migliorare molto. Bisogna avere più l’istinto del killer e una maggiore aggressività sportiva quando siamo bravi ma anche quando l’avversario ci offre delle opportunità. Nel primo set non so quanti contrattacchi non abbiamo chiuso. Ci sono giocatori che possono farlo, dobbiamo essere più precisi».

Ci spieghi le scelte di inizio partita, con Russel titolare e Holt in panchina?

«Vedo i ragazzi tutta la settimana, Aaron stava molto bene e ho fatto questo tipo di considerazione. Ma sappiamo benissimo il valore di Holt per questa squadra; purtroppo per il discorso degli italiani per cambiarne uno dobbiamo modificare una coppia. Dobbiamo essere pronti anche per questo tipo di evenienze, poi sono scelte che faccio sempre esclusivamente per portare un vantaggio o un beneficio alla squadra, non perché abbia preferenze».

In più di un’occasione hai chiesto al pubblico di sostenere i tuoi ragazzi in modo ancora più deciso.

«Certo, il tifo i giocatori lo sentono. Deve essere un sostegno importante per i sacrifici che fa la società e per i risultati che stiamo ottenendo, con cinque vittorie in sei gare. Credo che la squadra si meriti il PalaBanca pieno, quando sarà possibile averlo, e soprattutto mi auguro che il pubblico sia caloroso sia quando la Gas Sales Bluenergy va bene ma ancora di più quando  va male».

Stai già pensando a Trento, al secondo impegno serale dei tre che vi attendono nel giro di otto giorni?

«Sto guardando anche Trento, ma su quella gara ci concentreremo da domani mattina. Noi dobbiamo pensare a una partita per volta, se qualcuno pensa di vedere dei facili 3-0 si sbaglia di grosso. Oggi sapevo che avremmo sofferto e lo abbiamo fatto, lo stesso si verificherà giovedì ma anche a Padova e con Taranto. Non ci sono squadre materasso, il livello medio si è alzato parecchio e appena cali un pochino gli avversari arrivano subito sotto. E’ necessario avere sempre ben presente che partite facili non ne esistono».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bernardi: «Dobbiamo avere l'istinto del killer: 3-0 facili non esistono». Stern: «Bravi a giocare come squadra dal secondo set in avanti». VIDEO e pagelle

SportPiacenza è in caricamento