Volley A1 maschile

Piacenza parte male, poi recupera, vince 3-1 con Taranto e ritrova anche Romanò

Sotto 1-0 i biancorossi cambiano ritmo e conquistano tre punti in casa di una formazione che aveva portato al tie break Civitanova e Modena. L'opposto rientra dopo quaranta giorni e gioca tutto l'incontro

GSE_banner_322x250_statico-2Conquista tre punti, ritrova Romanò e conferma il terzo posto in classifica. Tutto in una sera per una Gas Sales Bluenergy che ancora una volta si dimostra anche una squadra capace di soffrire.

LA GARA PUNTO A PUNTO

In casa di una formazione che aveva portato al tie break prima Civitanova e quindi Modena i biancorossi partono male, vengono inizialmente affossati dalle battute di Russell e da un approccio non dei migliori, con Anastasi arrabbiatissimo durante un time out che urla ai suoi: «Non siamo concentrati». In effetti nel primo set è una Piacenza abulica, che sbaglia parecchio sia in seconda linea sia a rete con alcuni dei suoi uomini chiave.

Poi si cambia campo e la partita svolta verso i biancorossi: vero che anche i pugliesi riducono l’efficacia dai nove metri, soprattutto con l’opposto statunitense, ma più che i demeriti avversari è giusto sottolineare la crescita di una Piacenza diventata più cinica e concreta. Sia chiaro, non è una Gas Sales Bluenergy perfetta soprattutto in difesa, e lo sottolinea anche Romanò alla fine della partita, ma quando si vincono gare simili pur non giocando al cento per cento significa che la strada è quella giusta. Perché non bisogna dimenticare che Piacenza gioca senza Leal, neppure in panchina, e ripresenta in campo Romanò dal fischio d’inizio dopo quaranta giorni di assenza. Logico, e prevedibile, che in avvio l’opposto fatichi a ritrovare il ritmo e questo facilita il compito di muro e seconda linea dei pugliesi. Oltretutto nel primo set arrivano errori anche da giocatori che di solito ne commettono uno ogni tre partite e infatti la frazione iniziale pende tutta dalla parte della Prisma.

Ma dopo 25 minuti opachi ecco che Piacenza si dà una bella lucidata e torna in campo una formazione che regala pochissimo. Sistemata la seconda linea riprendono vigore anche i giocatori di palla alta; Romanò inizia a ingranare e per Taranto cala la sera. Così i bombardieri biancorossi possono permettersi di alzare la voce, i pugliesi non superano più quota 20 e quasi tutti gli attaccanti emiliani registrano a rete percentuali superiori al 50 per cento. L’unico che resta leggermente sotto è Recine, che però firma 15 punti e soprattutto mette a terra palloni pesanti. E chi crede che Gironi possa essersi intristito per il ritorno in panchina, con il rientro di Romanò da titolare, deve ricredersi nel quarto parziale, quando entra al servizio, trova due ace consecutivi importantissimi e nella terza azione difende un pallone in tuffo consentendo al suo omologo di chiudere il punto. La lettura è semplice e allo stesso tempo intrigante: in questa squadra tutti possono ricoprire un ruolo importante. Lo sta facendo Recine, nelle gerarchie terzo schiacciatore, lo conferma Gironi, lo ha fatto Ricci a inizio stagione e ha iniziato anche Andringa la scorsa settimana.

In un calendario così congestionato tutti avranno la propria occasione, tocca ai giocatori farsi trovare pronti e per il momento Anastasi merita un applauso perché ogni componente della rosa quando è stato chiamato in causa ha fornito un buon contributo. Adesso sotto con Berlino, mercoledì al PalabancaSport torna la Champions League e sarà ancora un incontro da vincere. Ma questa ormai per Piacenza sta diventando una piacevole consuetudine.

GIOIELLA PRISMA TARANTO-GAS SALES BLUENERGY PIACENZA 1-3

(25-19, 20-25, 18-25, 16-25)

GIOIELLA PRISMA TARANTO: Trinidad De Haro 2, Gutierrez 9, Gargiulo 4, Russell 15, Lanza 17, Jendryk 8, Luzzi (L), Alletti 2, Rizzo (L), Sala 1, Raffaelli 0. N.E. Ekstrand, Bonacchi, Paglialunga. All. Travica

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Brizard 1, Santos De Souza 19, Caneschi 9, Romanò 15, Recine 15, Simon 12, Hoffer (L), Gironi 2, Scanferla (L). N.E. Alonso, Ricci, Andringa, Dias. All. Anastasi

ARBITRI: Boris, Lot

NOTE - durata set: 26', 27', 31', 26'; tot: 110'.

CLASSIFICA 
9ª Giornata And. (10/12/2023) - Regular Season SuperLega Credem Banca, Stagione 2023
Sir Susa Vim Perugia 24, Itas Trentino 22, Gas Sales Bluenergy Piacenza 20, Cucine Lube Civitanova 16, Mint Vero Volley Monza 14, Allianz Milano 13, Valsa Group Modena 12, Pallavolo Padova 10, Cisterna Volley 7, Rana Verona 7, Gioiella Prisma Taranto 5, Farmitalia Catania 3.

Note: 1 Incontro in meno: Itas Trentino, Mint Vero Volley Monza, Allianz Milano, Valsa Group Modena, Rana Verona, Farmitalia Catania

RISULTATI
Sir Susa Vim Perugia-Pallavolo Padova 3-0 (25-16, 25-22, 25-21); Valsa Group Modena-Itas Trentino; Rana Verona-Allianz Milano; Cisterna Volley-Cucine Lube Civitanova 1-3 (14-25, 21-25, 25-22, 19-25); Gioiella Prisma Taranto-Gas Sales Bluenergy Piacenza 1-3 (25-19, 20-25, 18-25, 16-25); Farmitalia Catania-Mint Vero Volley Monza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza parte male, poi recupera, vince 3-1 con Taranto e ritrova anche Romanò
SportPiacenza è in caricamento