Questo sito contribuisce all'audience di

L'Lpr accarezza la vittoria, ma alla fine passa Ravenna

L’Lpr torna da Ravenna con più di un rammarico, la squadra di Giuliani infatti accarezza la vittoria finché non va al servizio Maurice Torres nelle battute finali del tie break e con la Cmc avanti 12-11, Torres (25 punti) bombarda la ricezione di...

Un attacco di Patriarca contro Ravenna. Il centrale ha messo a tabellino 13 punti
L’Lpr torna da Ravenna con più di un rammarico, la squadra di Giuliani infatti accarezza la vittoria finché non va al servizio Maurice Torres nelle battute finali del tie break e con la Cmc avanti 12-11, Torres (25 punti) bombarda la ricezione di Piacenza e il gioco è fatto. Peccato perché gli emiliani avrebbero davvero meritato la vittoria, coltivata fin dal primo set ma come troppo spesso è accaduto in stagione l’Lpr non si fa trovare pronta nei momenti chiave, come nel quarto set, quando lascia strada libera ai romagnoli che scappano dal 7-6 e vanno a chiudere il parziale portando la partita al tie break.

ULTIMI - I biancorossi tornano comunque con un punto ma la classifica rimane pesantissima, ultimo posto a -4 da Milano e a nulla serve l’ottima partita di Papi (3 muri e 2 ace) che trascina, insieme a Patriarca e Perrin (il migliore con 15 punti), Piacenza nei due set vinti che sono poi quelli in cui si vede la miglior pallavolo.
Dall’altra parte c’è una Ravenna che commette numerosi errori ma ha nelle sue principali bocche da fuoco, Torres, Van Garderen e Ricci una soluzione per ogni momento e seppur non brillando al servizio, con numerosi pasticci in ricezione, la Cmc riesce sempre a uscire da ogni situazione. Il rammarico più grande dell’Lpr però è legato al secondo set, quando Piacenza sulla spinta dell’ottimo primo parziale spinge e si trova a un passo dal traguardo (19-20) prima di bloccarsi nuovamente.

GIOCO - E’ in quel momento che Piacenza rimette in gioco Ravenna che poi cade nuovamente sotto i colpi di Luburic nel terzo set prima dell’epilogo vincente, a testimonianza ancora una volta di come la squadra di Giuliani sia incapace di chiudere i momenti salienti della partita. I presupposti giusti c’erano tutti, Tencati e Patriarca girano su buoni livelli armati da Coscione e anche Kohut, nonostante qualche errore di troppo, riesce a mettere in crisi di Ravenna da opposto, ma rimane comunque poco rispetto a quello che servirebbe per scrollarsi di dosso la paura di vincere che sembra soffocare la squadra.
Domenica al PalaBanca arriva la Dhl Modena fresca vincitrice della Coppa Italia e seconda in classifica.

Cmc Romagna Ravenna-Lpr Piacenza 3-2
(17-25; 25-22; 17-25; 25-19; 15-12)

Ravenna: Mengozzi 3, Ricci 13, Cavanna 2, Van Garderen 15, Polo 2, Koumentakis 11, Torres 25, Boswinkel, Perini 1, Bari (L), Goi (L). N.e.: Guarienti, Della Lunga, Marchini. All.: Kantor Waldo.
Piacenza: Coscione 2, Kohut 8, Ter Horst 6, Perrin 15, Papi 10, Patriarca 13, Zlatanov, Luburic 8, Tencati 11, Tavares 2, Lampariello (L). N.e.: Sedlacek, Cottarelli. All.: Giuliani.

IL FILM DELLA PARTITA

Quinto set - Due muri di Ricci, 7-7. Ora Kohut, 7-8. Errore Tencati, ora Ravenna avanti 9-8. Pipe Perrin, 9-9. Brutta ricezione Ravenna sul servizio di Coscione, 9-10. Ora 10-11, spreca la Cmc, sfrutta Piacenza. Ora 11-11. Punto a muro di Cavanna, 12-11. Punto Van Garderen, 13-11. Ace Torres, 14-11. Perrin, 14-12. Van Garderen la chiude 15-12.

Quinto set - Muro Tencati, Kohut e poi ancora primo tempo di Tencati, 1-3. Punto Ravenna e poi ace col nastro, 3-3. Doppio Perrin, errore di Kohut, 4-5. Ora 5 pari. Piacenza ora avanti 5-7.

Quarto set - Piacenza non molla, il muro trova il 16-14. Errore di Perrin, Ravenna scappa 18-14 e ora 20-15. Muro su Patriarca, 22-16. Muro fuori Piacenza, 23-17. Ricci mette giù il 25-19, 2-2. Si va al tie break

Quarto set - Murone di Papi, che vale il 4-4, errore al servizio è il terzo, 5-4 Ravenna. Attacco fuori, ora 5-6 Piacenza e poi 6-6. Ora funzione il muro di Ravenna, due punti consecutivi, Piacenza si aggrappa a Papi, 10-9. Patriarca fa il 12-10, ancora Patriarca 13-11.

Terzo set - Errore di Van Garderen al servizio e poi ancora errore al servizio di Ricci, 16-20. Gran punto di Luburic, 16-21. Altri due punti di Luburic, 17-24 e ora 17-25 con Tavares al servizio.

Terzo set - Errore di Torres, Piacenza recupera e ora è avanti 4-5, poi 5-5 con Mengozzi. Punto Ter Horst, 6-7 e poi 7-7 con Van Garderen. Kohut attacca bene, 10-11. Attacco fuori Ravenna, 10-12. Brutta gestione di Ravenna che sbaglias due attacchi, poi Patriarca mette giù il 10-13. Ter Horst e Papi e un errore di Ravenna, l'Lpr scappa 11-16.

Secondo set - Due punti Lpr, ace Papi, 17-19, ora 18-19. Pasticcio in difesa di Piacenza, 20-20. Ora muro Ravenna, 21-20. Kohut fa 21 pari. Un leggero errore di Papi regala il 23-22. Ora 24-22 Ravenna. Muro Ravenna su errore di Piacenza, 25-22 e 1-1.

Secondo set - Il muro di Perrin vale il 3-3 e poi Papi fa 3-4. Ora 5-5, servizio fuori di Patriarca, 6-5. Coscione, Kohut e il muro di Patriarca valgono il 9-10 per Piacenza. Time out con Ravenna avanti 12-11. Luburic punto, muro sullo stesso biancorosso dopo, 15-13. Piacenza è in partita e non molla ora 17 pari.

Primo set - Servizio a rete di Ravenna, 16-22. Piacenza chiama giusto il video check e va a 23. Punto Coscione, 16-24. Servizio fuori di Ravenna, l'Lpr vince il primo set 25 a 17.

Primo set - Kohut e Tencati, Piacenza trova altri due punti. Ravenna risponde con Torres e rimane a -2, 10-12. Patriarca firma il 10-13. Ancora time out per Ravenna. Risale subito Ravenna con due punti, 13-15. Papi, Patriarca e un attacco fuori, Piacenza scappa sul 19 a 14. Due punti Piacenza il secondo di Kohut, 15-21.

Primo set - Si parte con Papi al servizio, Ravenna trova il primo punto, Piacenza risponde. Perrin fa 2-2. Ace di Kohut e muro Patriarca, 2-4. Ravenna risale subito con due punti, 4-4. Piacenza mantiene il piccolo vantaggio. Attacco di Kohut fuori, ora 7-7. Gran muro di Papi, 7-8. Si viaggia a braccetto, 9-9.

Aggiornamento - LPR Volley in campo a Ravenna. Piacenza, ultima in classifica, deve cercare punti se non vuole essere staccata da Milano che ha vinto contro Latina e ora ha un vantaggio di 5 punti sugli emiliani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento