Volley A1 maschile

Trento-Gas Sales Bluenergy: si gioca. Piacenza ritrova Finger e Mousavi

Negativi i tamponi effettuati al gruppo squadra dopo la positività di venerdì. I biancorossi non vincono in Trentino dal 2009, l'anno dello scudetto

Al termine di una settimana molto particolare la Gas Sales Bluenergy si presenta a una delle gare più difficili di tutta la stagione. Vittoria domenica scorsa con Cisterna (la prima per 3-0 in tutto il campionato), replica tre giorni più tardi nel recupero in casa di Verona, poi venerdì la notizia di una positività nel gruppo squadra con il conseguente stop all’allenamento per i controlli previsti dalle normative anti-Covid. Nelle scorse ore è arrivato l’esito dei tamponi a cui sono stati sottoposti giocatori e staff: la negatività ha dato il via libera alla gara contro Trento in programma domenica.

Piacenza dunque domenica a partire dalle 18 non si presenta certamente al massimo al cospetto dell’Itas che già all’andata giocò un brutto scherzo ai biancorossi. La formazione di Angelo Lorenzetti è senza dubbio una delle più accreditate di tutta la Superlega, anche se nella prima fase ha registrato qualche stop inaspettato. Adesso però è reduce da un ottimo momento culminato con la vittoria su Civitanova e sarà dura per i biancorossi uscire con qualche punto da un campo sul quale non vincono da quell’indimenticabile 17 maggio 2009, quando la squadra guidata in panchina proprio da Lorenzetti conquistò l’unico titolo tricolore della propria storia. Probabile che Lorenzo Bernardi, al tempo commentatore per Sky, si ricordi di quel successo e cerchi di compiere nuovamente l’impresa.

La Gas Sales Bluenergy avrà a disposizione Michal Finger e Sayed Mousavi, dunque l’unico assente sarà Georg Grozer che purtroppo deve fare i conti con i postumi del Covid e rimarrà indisponibile ancora per qualche tempo. Certo che due giorni senza potersi allenare al massimo inciderà in una sfida così importante, soprattutto perché questa settimana i biancorossi sono scesi in campo anche nel recupero di mercoledì e quindi avrebbero comunque avuto a disposizione un tempo ridotto per preparare la sfida alla squadra di Lorenzetti. Inutile lamentarsi, si sapeva che questo campionato sarebbe stato così, anche se è un peccato che ancora una volta Piacenza debba fare i conti con qualche problema proprio alla vigilia dell’incontro con una delle migliori formazioni della Superlega.

Molto probabile dunque che Bernardi presenti la stessa squadra capace di vincere 3-0 contro Cisterna, con Baranowicz in palleggio, Finger opposto, Mousavi e Polo centrali, Russell e Clevenot schiacciatori e Scanferla libero.

«Vincere il match di lunedì contro la Cucine Lube Civitanova è stata una bella iniezione di fiducia ma ora dobbiamo tenere i piedi per terra – ha spiegato Simone Giannelli, capitano di Trento - perché la nostra classifica non è ancora bella e vogliamo continuare a fare in modo di migliorarla. Domenica contro Piacenza ci attende un altro bel banco di prova, che andrà affrontato con grande attenzione e consapevolezza che dall'altra parte della rete troveremo un avversario molto forte, reduce da vittorie importanti anche sotto l'aspetto del morale. Massima attenzione quindi e tanta voglia di giocare una grande partita”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento-Gas Sales Bluenergy: si gioca. Piacenza ritrova Finger e Mousavi

SportPiacenza è in caricamento