Lunedì, 15 Luglio 2024
Volley A1 maschile

Sfida fra imbattute: chi cade per prima fra Trento e Gas Sales Bluenergy?

Sabato alle 20.30 i biancorossi primi in classifica sfidano l'Itas che ha sempre vinto. Anastasi difende il primato di 25 giornate consecutive in testa alla Superlega

GSE_banner_322x250_statico-2Allacciate le cinture perché si inizia a fare sul serio. Non mettetevi neppure tanto comodi, visto che sicuramente ci sarà parecchio da ballare nelle prossime settimane, quando la Gas Sales Bluenergy verrà sballottata da una parte all’altra dell’Italia e dell’Europa presentandosi ai vari check-in di Superlega e Champions League.

La prima tratta è già una di quelle da vivere tutte in apnea: sabato alle 20.30 i biancorossi affrontano Trento in trasferta nella replica della semifinale scudetto dell’ultima stagione. Piacenza arriva all’appuntamento da prima in classifica, forte di un avvio che ha visto gli emiliani conquistare il 3-0 in tutte e tre le gare disputate. Anche Trento ha sempre vinto, ma due volte è arrivato al tie break e dunque si trova a due lunghezze dai biancorossi. A proposito di primati: Andrea Anastasi, nuovo tecnico della Gas Sales Bluenergy, difende il record di 25 gare consecutive in vetta al campionato: da quando è tornato in Italia ha sempre vinto. Alle 22 partite di stagione regolare conquistate lo scorso anno con Perugia ha aggiunto le prime tre della nuova avventura alla guida di Piacenza. Nuovo anche il tecnico di Trento: dopo lo scudetto Lorenzetti ha lasciato lo scettro a Fabio Soli che ha il difficile compito di difendere il tricolore appuntato sul petto.

Non ci sono sorprese in casa biancorossa: Yuri Romanò è ancora ai box e non sarà in distinta, con Gironi inserito nel sestetto titolare in diagonale a Brizard, come già visto domenica scorsa contro Catania. Leal è a disposizione, da capire se inizierà lui la gara come schiacciatore insieme a Lucarelli o se al fischio d’avvio scenderà in campo Recine. Se fosse l’italiano a trovare spazio allora è probabile che la coppia di centrali sia tutta cubana, con Simon e Alonso. Se invece inizierà Leal spazio a Ricci in posto tre per il numero degli italiani obbligatori in campo; nessun dubbio su Scanferla schierato da libero.

Sabato inizia un vero e proprio tour de force per Piacenza, che nell’ordine dopo Trento dovrà affrontare Cisterna in casa il 15, Perugia in trasferta il 19, Ankara al PalabancaSport il 22 per la gara inaugurale di Champions League, Monza in trasferta il 26, Lisbona ancora in trasferta il 30 e quindi Verona in casa il 3 dicembre. Troppe cose per valutarle insieme, si pensa a un ostacolo alla volta e quello di Trento è già complicato.

Francesco Recine: (schiacciatore Gas Sales Bluenergy): “Con Trento sarà una delle partite più difficili dell’anno che affronteremo dopo tre vittorie in campionato. Stiamo piano piano recuperando fisicamente un po' tutti i giocatori dopo un’estate dura, stiamo lavorando bene in palestra e ovviamente le vittorie aiutano. La sconfitta in Supercoppa ci ha motivato molto e siamo tornati in campo ancora più vogliosi di fare bene sia in allenamento sia in partita. Sabato a Trento sarà una partita difficile anche a livello fisico, certamente non ci aspettiamo una gara che duri poco e finisca in un’ora di gioco, ci sarà da stare in campo per tanto tempo e dopo quella partita inizierà il periodo in cui giocheremo ogni tre giorni, diventerà sempre più difficile a livello fisico, la panchina è lunga e avremo tutti l’occasione per giocare e metterci in mostra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfida fra imbattute: chi cade per prima fra Trento e Gas Sales Bluenergy?
SportPiacenza è in caricamento