Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Volley A1 maschile

La fiducia di Zlatanov: «Con questa Gas Sales Bluenergy ne vedremo delle belle»

Il direttore generale promuove la squadra dopo la prima giornata e piazza il focus su Civitanova: «Una nuova verifica, ci permetterà di capire cosa bisogna fare quando si è di fronte a un avversario di livello assoluto»

I primi vagiti della sua creatura lo hanno fatto sorridere. Servivano i tre punti alla Gas Sales Bluenergy per iniziare al meglio la nuova avventura in campionato; sono arrivati con un pizzico di suspense giusto per far capire che in Superlega l’asticella dell’attenzione deve rimanere sempre ai livelli massimi, ma i riscontri sono stati comunque positivi.

Hristo Zlatanov come è ormai consuetudine ha seguito la partita contro Ravenna da bordo campo: stessa sedia, molto spesso anche stessi “vicini di banco” con cui ogni tanto si confronta durante la gara. In estate, insieme alla proprietà, il direttore generale ha rivoluzionato la formazione titolare, ora prosegue il suo lavoro in sede mentre lascia la nuova creatura in mano a Bernardi che deve plasmarla a proprio piacimento.

Pochi test in precampionato, domenica la prima uscita ufficiale condita da una vittoria. Qual è stata l’impressione?

«Ho visto sprazzi di ottimo gioco e questo ci rende molto fiducioso. Poi è chiaro che ci troviamo a inizio stagione e non possiamo essere già al top, manca la continuità e su quello bisognerà lavorare. D’altronde in campo avevamo un sestetto completamente nuovo, ad eccezione di Scanferla, che per due set si è dimostrato solido e attentissimo in difesa».

La terza frazione negativa è l’aspetto su cui la squadra deve crescere.

«Il calo di attenzione registrato una volta avanti 2-0 è la nota leggermente stonata. Ma va allenato anche quello, Bernardi lo farà in settimana. L’obiettivo erano i tre punti per iniziare nel modo giusto e questi sono arrivati. In generale posso dire che mi è piaciuta molto la voglia di fare dei ragazzi e lo spirito portato sul terreno di gioco».

Dunque squadra promossa?

«Mi è piaciuto molto un aspetto: anche nei momenti di difficoltà non ci sono stati attimi di tensione o di isterismo. I ragazzi si sono accorti di attraversare una fase complicata e l’hanno superata con tranquillità e la giusta consapevolezza nei propri mezzi».

Abbiamo parlato di un sestetto titolare completamente nuovo. Poi uno guarda la panchina, vede Russell, Stern e Antonov e capisce che si possono dormire sonni tranquilli.

«Lo ha spiegato bene Bernardi durante la presentazione: spero che in tanti lo mettano in difficoltà. Perché i problemi di abbondanza sono solamente positivi; tutti devono dare qualcosa in più e far crescere lo spirito di squadra».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fiducia di Zlatanov: «Con questa Gas Sales Bluenergy ne vedremo delle belle»

SportPiacenza è in caricamento