Questo sito contribuisce all'audience di

La certezza di Molinaroli: «Se stiamo tutti bene nei play off facciamo strada». VIDEO

Il presidente dell'Lpr traccia un primo bilancio della stagione: per il momento è stata una buona annata. Trento o Perugia nella post season? Partiamo alla pari con tutti

Guido Molinaroli, presidente dell'Lpr Piacenza

Guido Molinaroli ne ha viste troppe per non sapere che nella pallavolo ogni gara fa storia a sé. Soprattutto quando si avvicinano i play off, qualche squadra inizia a caricare fisicamente in vista del momento decisivo della stagione e la testa dei giocatori è, inevitabilmente, rivolta più al futuro prossimo che al presente. Per questo una prova non particolarmente brillante della sua Lpr non preoccupa il presidente. Innanzitutto perché i biancorossi hanno comunque battuto Padova, confermandosi implacabili al tie break, poi perché la formazione di Giuliani è stata brava a garantirsi il sesto posto con due giornate di anticipo sul termine del campionato. E riavvolgendo il nastro non bisogna dimenticare che questo era l’obiettivo dichiarato in estate. Il primo traguardo è raggiunto, ma si tratta di una destinazione intermedia. Quella definitiva arriverà più avanti (si spera di fissarla il più lontano possibile) e verrà definita nel mese di marzo, con i quarti di finale di Coppa Cev e l’avvio dei play off scudetto, che almeno nel primo turno si disputeranno con la formula delle due gare vinte su tre. Da adesso non si può più sbagliare e Piacenza è pronta a giocarsi tutte le carte accumulate in una stagione ricca di appuntamenti e fisicamente durissima.

Con il raggiungimento aritmetico del sesto posto è possibile tracciare un primissimo bilancio della stagione di Piacenza. Soddisfatto?

«Per il momento - spiega il presidente Molinaroli - è stata una buona annata. Siamo ancora in corsa in Coppa Cev, abbiamo fatto strada in Coppa Italia dove quasi eravamo protagonisti di una doppia sorpresa, adesso chiudiamo sesti la stagione regolare. A questo punto l’importante è restare in palla e soprattutto non avere infortuni nelle prossime due gare di campionato con Monza e Modena che per noi diventano una sorta di amichevoli. Ci mettiamo alla finestra, vediamo le nostre possibili avversarie chi “sceglieranno” di affrontare».

Ormai la rosa è ristretta a due opzioni: nei quarti di finale vi troverete di fronte Trento o Perugia.

«L’accoppiamento non dipende da noi, però sappiamo benissimo che nessuno ci vuole incontrare nel primo turno dei play off».

Arriva il momento decisivo della stagione; con Trento è già stato definito l’accoppiamento in Coppa Cev, ma esiste anche il “rischio” di affrontare la formazione di Lorenzetti cinque volte in pochi giorni. Se la Diatec dovesse chiudere terza ci sarebbe l’incrocio anche nei play off scudetto.

«Onestamente fra Perugia e Trento non saprei nemmeno io chi scegliere. Forse sono meglio i trentini solamente per una questione logistica; sono più vicini e dovremmo sobbarcarci una trasferta più corta. Certo che affrontarli 1,5,8,11 e 15 marzo in rapida successione sarebbe un po’ strano. Sappiamo benissimo che in quindici giorni ci giochiamo la stagione, ma la stessa cosa vale anche per loro. Partiremo con le stesse identiche possibilità, 50 e 50».

Sicuramente fra dieci giorni servirà una formazione più brillante di quella vista al PalaBanca contro Padova, vincente ma vittima di troppi alti e bassi.

«Ormai lo sappiamo, siamo una squadra in grado di dare il massimo nelle partite che contano. Eravamo quasi certi del sesto posto, adesso abbiamo anche la garanzia aritmetica, e in queste condizioni non riusciamo a rimanere concentrati dal primo all’ultimo punto. Non siamo la formazione schiacciasassi che vince 3-0 in un’ora. Noi - sorride - rispettiamo l’avversario, mettiamola così».

Quale dovrà essere l’arma in più di Piacenza per proseguire la stagione il più a lungo possibile?

«Non avere nessun infortunio. Se ci presentiamo tutti compatti e con un buon pubblico dalla nostra parte sono sicurissimo di una cosa: il primo turno lo superiamo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GUARDA IL VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento